Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

bomba a Nassyria: ventisette aprile 2006

Silenzio

costruiamo in noi la volontà di pace senza condizioni
27 aprile 2006
Paola Maccioni

la bandiera della pace listata a lutto rappresenta ogni singolo uomo che crede nella pace universale senza condizioni.

Ai morti di Nassirya e a ogni uomo morto per ciò in cui crede, il mio rispetto e il mio silenzio.

Domani, sempre nel silenzio delle polemiche, si riprenda a lavorare per la pace.

La mia bandiera politica è listata a lutto, così come è listata a lutto la bandiera della pace. Ho scelto di mettere l’immagine di quest’ultima perchè credo che in momenti come questi non sia la singola nazione o un partito politico ad essere colpito, ma ogni uomo.

Signora Alessandra Mussolini, e signore o signora, politico o giornalista che tenterai di strumentalizzare la morte: non credo che nessuno brinderà. Non c’è niente a cui brindare e non ci sarà mai niente, fino a quando tutti i soldati, di ogni nazione non saranno tornati a casa.

E i popoli occupati potranno decidere legittimamente il destino della loro terra, senza coercizioni politiche, economiche e religiose.

Note: http://tuttominuscolo.splinder.com

Articoli correlati

  • Se il mondo va in guerra
    Cultura
    Poesia

    Se il mondo va in guerra

    Se il mondo va in guerra / voglio solo dirti che ti amo, / che l'amore non basta / in questa terra di fiori e di roghi,/ che dovrebbe esserci / la tua bellezza in ogni angolo
    26 febbraio 2022 - Dale Zaccaria
  • Non meno di 15 anni di carcere se in guerra distribuisci volantini "disfattisti" ai militari
    Laboratorio di scrittura
    Attenzione a non diffondere notizie "tendenziose" che possano "deprimere lo spirito pubblico"

    Non meno di 15 anni di carcere se in guerra distribuisci volantini "disfattisti" ai militari

    Se un pacifista distribuisce ai militari dei volantini che "recano nocumento agli interessi nazionali" viene condannato a una pena non inferiore a quindici anni. Non è una legge della Russia di Putin ma l'articolo 265 del codice penale, ancora in vigore in Italia, sul "disfattismo"
    8 giugno 2022 - Alessandro Marescotti
  • Per sconfiggere la guerra, dimostriamo che un altro mondo è possibile
    Pace
    Eirenefest: non solo una fiera di libri, ma soprattutto un ambito di convergenza

    Per sconfiggere la guerra, dimostriamo che un altro mondo è possibile

    Mancano pochi giorni al via del primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza, un mega evento che si terrà a Roma dal 2 al 5 giugno prossimi: un tentativo di sfidare le radici della guerra - egoismo, violenza, sopraffazione - coltivando, tutti insieme, una convergenza di valori opposti.
    22 maggio 2022 - Olivier Turquet
  • Dolci, terribili scivolamenti del discorso pubblico sulla guerra in Ucraina
    Conflitti
    Scomparsi i negoziati e la parola "pace"

    Dolci, terribili scivolamenti del discorso pubblico sulla guerra in Ucraina

    Il discorso pubblico sulla guerra in corso si va modificando in modo rapido e sostanziale ma, al contempo, poco visibile e perciò “indolore”. Questi cambiamenti così rilevanti raramente sono oggetto di discussione in quanto tali e questo può contribuire a renderli invisibili ai nostri occhi.
    1 maggio 2022 - Daniela Calzolaio
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)