Cultura

Lista Cultura

Archivio pubblico

15 anni prima di WikiLeaks

Julian Assange giovane Hacker nel film "Underground"

Il film, qui in versione integrale, parla del giovanissimo Assange, convinto da sempre che il diritto di conoscere senza censure le azioni dei nostri governi non si discute
18 maggio 2020

Underground è un film realizzato nel 2012 per la televisione australiana dal regista Robert Connolly ed ispirato a un libro del 1997. Il ragazzo, con un talento straordinario nell’uso dei sistemi informatici in un tempo in cui c’è chi ancora non sa cosa siano, ha accanto una madre coraggiosa, infaticabile attivista antinucleare.

A 17 anni Julian è capace di entrare nel sistema informatico di una banca per gioco, per sfida, per passione.

E’ il 1989 e il ragazzo vive in un piccolo centro vicino Melbourne dove è arrivato con la famiglia da Townsville, nel Queensland, in fuga dal patrigno membro di una setta ariana.

Julian frequenta altri studenti con la sua passione, e con il nome di “Mandex” penetra nei sistemi informatici di organizzazioni finanziarie, entra nella rete militare americana “Milnett” e in quella della NASA. Intelligenza e abilità si combinano con uno sguardo sul mondo che non concepisce ingiustizie e rassegnazione.  Se ci può essere chi non reagisce davanti ad azioni violente e ingiustizie, o non vuole informarsi o capire di più, Julian non riesce a fermarsi e non cerca ragioni per farlo. Usa il suo formidabile talento per violare sistemi top secret, e se incontra qualcosa che non va, pensa ad agire, a raccogliere prove e a divulgare informazioni. Per lui, da sempre, il diritto di conoscere senza censure anche le azioni di Stati e governi non si discute.

Arrivano il 1991 e la Guerra del Golfo. Julian scopre un’azione di guerra condotta da militari USA contro più di 400 civili iracheni. Ha 20 anni, e dopo le segnalazioni americane, la polizia di Melbourne è da tempo sulle sue tracce.

E' solo l’inizio di una vita eccezionale.

Fotogramma dal film "Underground" su Assange prima di WikiLeaks

Sappiamo che, dopo quei primi documenti, ne scoprirà, riceverà e pubblicherà centinaia di migliaia in futuro, quando nel 2006, invece di scegliere una vita da milionario come altri suoi geniali predecessori, fonderà WikiLeaks.

Ed è il preludio di quanto sta accadendo oggi. Assange, dopo aver chiesto asilo politico nel 2012 all’Ambasciata dell’Ecuador a Londra ed esservi stato confinato, e pare spiato, viene consegnato nell'aprile 2019 alla polizia britannica con la disapprovazione dell'ex Presidente Correa. E' in carcere proprio per esservisi rifugiato durante la libertà vigilata, ed è ora in procinto, si teme, di essere estradato e sottoposto a processo in USA in base a venti gravissimi capi di imputazione.

Il film, che ci porta dentro le comunità Hacker fine anni ’80, è proposto gratuitamente sul sito open source PeerTube Uno Italia.

Note: Per saperne di più:
Il film sul canale PeerTube Uno Italia:
https://peertube.uno/videos/watch/d4faa5e1-a4c0-450e-ab50-6ac065c68124;

Notizie su Assange e sulla piattaforma WikiLeaks:
https://it.wikipedia.org/wiki/Julian_Assange;
https://it.wikipedia.org/wiki/WikiLeaks;

Articoli correlati

  • Libertà per Julian Assange, fondatore di Wikileaks
    MediaWatch
    Gli Stati Uniti ne chiedono l'estradizione, PeaceLink crea un archivio video

    Libertà per Julian Assange, fondatore di Wikileaks

    Sotto attacco per aver rivelato i crimini militari delle forze armate americane nel mondo, il fondatore di Wikileaks deve fronteggiare i più disparati tentativi di delegittimazione. Screditare il suo operato è attualmente il tentativo di tutti coloro che hanno taciuto sui crimini di guerra USA
    14 aprile 2019 - Redazione PeaceLink
  • Perché Wikileaks costituisce un problema?
    MediaWatch
    Dietro l'arresto di Assange

    Perché Wikileaks costituisce un problema?

    Vi proponiamo un breve filmato che spiega come la Cia compie la sua attività di spionaggio. Assange, fondatore di Wikileaks, ha da tempo documentato tutto ciò. Come pure ha documentato i crimini americani nelle ultime guerre.
    13 aprile 2019 - Redazione PeaceLink
  • Come gli Usa vedevano Taranto nel 1977
    Ecologia
    Già allora era considerata una città dell'acciaio in crisi, caratterizzata da "un’espansione urbana brutta e caotica"

    Come gli Usa vedevano Taranto nel 1977

    Un cablogramma top secret di Wikileaks spiega già quarant'anni fa il fallimento delle politiche locali e nazionali sulla città per la quale oggi il governo Renzi sta accumulando insuccessi a ripetizione
    22 luglio 2016
  • "Nucleare: accettereste di abitare in una polveriera?" di Alfonso Navarra
    Pace
    Un convegno a Villarfocchiardo per il diritto all'esistenza dell'umanità

    "Nucleare: accettereste di abitare in una polveriera?" di Alfonso Navarra

    La guerra nucleare è costantemente vicina alla nostra vita tutti i giorni anche se nessuno lo racconta
    2 ottobre 2015 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)