Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Intervento del Presidente della Repubblica Ciampi

"A scuola si studino i valori della Resistenza"

Ha precisato che la Resistenza "va intesa in senso ampio, non solamente come lotta armata"
2 novembre 2003
ANSA
Fonte: http://www.ansa.it/fdg01/200310301446125424/200310301446125424.html
ANSA 30/10/2003 14:46
- 30 ottobre 2003

Il Presidente della Repubblica ha ricordato il sottotenente pilota Carlo
Negri, fucilato dai tedeschi nel settembre del '43. Eroi di una Resistenza
che, ha sottolineato, ''mi auguro venga studiata anche nelle scuole''.

'Io cerco di fare quello che posso per mantenere vivi questi valori'', ha
detto il Capo dello Stato dopo aver preso parte alle commemorazioni della
partecipazione dell'Aeronautica militare alla guerra di Liberazione,
culminate nell'intitolazione proprio a Carlo Negri del 61/mo Stormo di
Galatina. ''E mi auguro - ha proseguito - che anche nelle scuole, quando si
studia la storia contemporanea, si arrivi veramente fino ai tempi nostri e
quindi si abbracci anche un periodo certamente non facile da capire che va
dalla I guerra mondiale, attraverso la dittatura, alla II guerra mondiale
fino appunto alla Resistenza''. Resistenza che, ha precisato, "va intesa in
senso ampio, non solamente come lotta armata, che e' stata certamente la
punta piu' importante, ma anche come reazione sostanziale della maggioranza
degli italiani che in vario modo anticiparono la Resistenza''. Si tratta,
secondo il Capo dello Stato ''di una storia che occorre tramandare ai
giovani che tra l'altro, la seguono con interesse e ci si appassionano''.

Articoli correlati

  • I partigiani della pace
    Storia della Pace
    Un soggetto politico, strumento di partecipazione, informazione politica e culturale per i popoli

    I partigiani della pace

    Alcuni dei fondatori di questo movimento furono Picasso, Einstein, Neruda e tra gli italiani Nenni, Vittorini, Guttuso, Quasimodo, Ginzburg, Einaudi e molti altri
    8 dicembre 2021 - Laura Tussi
  • Le donne contro la guerra
    Pace
    Nel secondo dopoguerra, si rafforza un impegno contro la guerra sempre più rilevante e capillare

    Le donne contro la guerra

    Il fascismo aveva educato le donne a fare i figli per la guerra, invece le donne i figli devono farli per la pace e per un mondo migliore
    4 dicembre 2021 - Laura Tussi
  • I Giardini di Pace e Memoria
    Pace
    Un ponte Alife e Teano con il Gemellaggio dei Giardini dei Diritti Umani e della Nonviolenza

    I Giardini di Pace e Memoria

    Giornata internazionale dei Diritti Infanzia e Adolescenza e Giornata nazionale dell'Albero è avvenuto il Gemellaggio tra il "Giardino dei cinque Continenti e della Nonviolenza di Scampia" ed il "Giardino della Pace, della Memoria e del Creato, presidio di Pace, di Nonviolenza e di legalità"
    23 novembre 2021 - Laura Tussi
  • Fascismo è guerra
    Storia della Pace
    Con il regime fascista il pacifismo doveva sparire

    Fascismo è guerra

    Mussolini scrisse: "Il fascismo respinge il pacifismo che nasconde una rinuncia alla lotta, una viltà, di fronte al sacrificio. Solo la guerra porta al massimo di tensione tutte le esigenze umane e imprime un sigillo di nobiltà ai popoli che hanno la virtù di affrontarla"
    9 novembre 2021 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)