Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Intervento del Presidente della Repubblica Ciampi

"A scuola si studino i valori della Resistenza"

Ha precisato che la Resistenza "va intesa in senso ampio, non solamente come lotta armata"
2 novembre 2003
ANSA
Fonte: http://www.ansa.it/fdg01/200310301446125424/200310301446125424.html
ANSA 30/10/2003 14:46
- 30 ottobre 2003

Il Presidente della Repubblica ha ricordato il sottotenente pilota Carlo
Negri, fucilato dai tedeschi nel settembre del '43. Eroi di una Resistenza
che, ha sottolineato, ''mi auguro venga studiata anche nelle scuole''.

'Io cerco di fare quello che posso per mantenere vivi questi valori'', ha
detto il Capo dello Stato dopo aver preso parte alle commemorazioni della
partecipazione dell'Aeronautica militare alla guerra di Liberazione,
culminate nell'intitolazione proprio a Carlo Negri del 61/mo Stormo di
Galatina. ''E mi auguro - ha proseguito - che anche nelle scuole, quando si
studia la storia contemporanea, si arrivi veramente fino ai tempi nostri e
quindi si abbracci anche un periodo certamente non facile da capire che va
dalla I guerra mondiale, attraverso la dittatura, alla II guerra mondiale
fino appunto alla Resistenza''. Resistenza che, ha precisato, "va intesa in
senso ampio, non solamente come lotta armata, che e' stata certamente la
punta piu' importante, ma anche come reazione sostanziale della maggioranza
degli italiani che in vario modo anticiparono la Resistenza''. Si tratta,
secondo il Capo dello Stato ''di una storia che occorre tramandare ai
giovani che tra l'altro, la seguono con interesse e ci si appassionano''.

Articoli correlati

  • L'Antifascismo di padre in figlia
    Pace
    Patrizia Mainardi si racconta

    L'Antifascismo di padre in figlia

    "Mobilitarsi significa agire, partecipare, manifestare e rivendicare il rispetto delle fondamentali esigenze della convivenza sociale". Intervista alla Presidente Anpi Salsomaggiore Terme, figlia di Anteo, il Partigiano "Canto".
    6 agosto 2020 - Laura Tussi
  • L'esempio di Duccio Galimberti
    Pace
    Una riflessione

    L'esempio di Duccio Galimberti

    Arrestato dai fascisti, il 28 novembre 1944, seviziato e ridotto in fin di vita, non parla. Viene fucilato il 4 dicembre 1944.
    25 luglio 2020 - Laura Tussi
  • La strage di Reggio Emilia
    Pace
    Dopo questi orribili fatti il governo Tambroni si dimise

    La strage di Reggio Emilia

    Partigiani e operai assassinati nella strage del 7 luglio 1960: fu un cortocircuito tra la società civile e antifascista e le istituzioni
    6 luglio 2020 - Laura Tussi
  • L'eccidio di Fondotoce del 20 giugno 1944
    Pace
    Fondotoce è una frazione di Verbania in Piemonte, lì sorge il “Parco della Memoria e della Pace”

    L'eccidio di Fondotoce del 20 giugno 1944

    Vennero fucilati 43 partigiani vicino al canale che congiunge il Lago di Mergozzo al Lago Maggiore. Ogni vittima ha donato la vita per la Pace e i diritti umani. Ora spetta a noi non vanificare il loro sacrificio e proprio per questo non li possiamo dimenticare.
    19 giugno 2020 - Laura Tussi e Fabrizio Cracolici
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)