Pace

RSS logo

Mailing-list Pace

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista Pace

...

Articoli correlati

PRESSENZA - La telenovela Morales Reloaded: lettera di Milagro Sala

2 maggio 2016 - Laura Tussi

PRESSENZA - La telenovela Morales Reloaded: lettera di Milagro Sala

La telenovela Morales Reloaded: lettera di Milagro Sala

30.04.2016 - Alto Comedero, Jujuy, Argentina Redacción Argentina

Quest'articolo è disponibile anche in: Spagnolo

di Milagro Sala

Dal carcere femminile  di Alto Comedero, il 25 Aprile, la deputata del Parlasur e dirigente del’organizzazione di quartiere Tupac Amaru, Milagro Sala, prigioniera politica dal 16 Gennaio nella provincia argentina di Jujuy, ha scritto una nuova lettera.

La telenovela  Morales Reloaded

Sono diventata teledipendente de “La Telenovela Morales Reloaded” sceneggiatura del buon Gerardo, produzione Cambiemos e attori di scarso livello ma molto ben pagati. Ha molto successo sui media e sta scalzando dal rating televisivo i film sul vero terrore che stiamo vivendo oggi nella provincia di Jujuy. (Gerardo Morales è il Governatore di Jujuy e Cambiemos è la coalizione che  ha vinto le ultime elezioni in Argentina, n.d.t.)

Vorrei citare  alcuni dati: 20.000 disoccupati in più;  5.000 nuovi indigenti in alloggi d’emergenza; 800 licenziati in Mina Pirquitas (centro minerario, n.d.t.); aumento dello stipendio del Signor Morales a più di 140.000 pesos; lo stesso per i suoi parenti e funzionari;  22% di aumento agli statali con trattative bloccate (il 22% in questo momento in Argentina è molto sotto all’inflazione, n.d.t.) e costo della vita alle stelle; indebitamento della provincia a 5.000 milioni di pesos; 32 pozzi petroliferi che continuano a inquinare il Parque Nacional Calilegua; epidemia di  dengue; licenziamenti a  Aceros Zapla; licenziamenti a Ingenio la Esperanza; stato di polizia e repressione senza precedenti, detenzioni politiche.

Vorrei ricordare ai telespettatori che la telenovela, nelle puntate precedenti, ha avuto punte di ascolto molto elevate: la Tupac Amaru e il suo stato parallelo; le armi di Milagro Sala; la Tupac Amaru e la sua organizzazione paramilitare. La saga ha avuto tra i suoi migliori fans perfino la  Ministra dell’Interno Patricia Bullrich, la quale, arrivata a credere che si trattasse della realtà, ha mandato a Jujuy una delegazione di gendarmi per reprimere i cattivi con  il deplorevole incidente che ha causato la morte di 13 argentini innocenti (riferimento a un incidente stradale in cui sono morti i poliziotti citati, n.d.t.). Non pare che i produttori si siano fatti carico.

Vorrei segnalare  alcuni capitoli che avrebbero raddoppiato lo share ma che sono stati censurati dalla produzione per la loro eccessiva attinenza con la realtà. Ve li nomino poiché non perdo la speranza che in qualche momento si possano vedere;  le Cooperative delle Organizzazioni Sociali, secondo datore di lavoro nella provincia; le case popolari costruite da Tupac Amaru, meno care di quelle costruite dai costruttori privati, più veloci e che generano quattro volte più lavoro; i 23 centri plurisportivi con piscina e campi da gioco; i centri di salute gratuiti, inclusi i centri di recupero dei tossicodipendenti; le scuole primarie e secondarie; il terziario; il centro per disabili che ora hanno chiuso; le fabbriche; i parchi pubblici; i festeggiamenti della Giornata dell’Infanzia; la marcia per la diversità di genere e la dignità degli umili.

Vorrei infine avisare  i fans di queste telenovelas che i capitoli che stanno trasmettendo le compagnie mediatiche generano abbastanza assuefazione e possono causare effetti gravi come la perdita di capacità di discernere la realtà dalla fantasia.

P.S.: Spero mi perdonino l’ironia; è che non so più come esprimere l’impotenza e  l’indignazione che mi generano tante canagliate.

Potranno perseguitarci, metterci in galera, diffamarci. Noi continueremo a seguire l’esempio delle nostre Madres de Plaza de Mayo, senza vendetta, senza violenza. Presto o tardi la Verità si farà luce. Mai ci azzittiremo, mai ci metteranno in ginocchio, mai abbasseremo la testa.

Dalla prigioner femminile di Alto Comedero, 25 Aprile 2016.

Milagro Sala

Traduzione dallo spagnolo di Olivier Turquet

Note:

su PRESSENZA - International Press Agency:
http://www.pressenza.com/it/2016/04/la-telenovela-morales-reloaded-lettera-milagro-sala/

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)