Pace

RSS logo

Mailing-list La nonviolenza è in cammino

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista La nonviolenza è in cammino

...

Articoli correlati

  • Un altro passo e anche in tribunale sarà… No MUOS?
    Il MUOS (Mobile User Objective System) è composto da cinque satelliti geostazionari e quattro stazioni terrestri, una delle quali è sorta a Niscemi, ed è gestito dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti

    Un altro passo e anche in tribunale sarà… No MUOS?

    Chieste 4 condanne e la confisca del sito nel processo per abusivismo e violazione della legge ambientale nella costruzione del sistema militare USA a Niscemi (Sicilia)
    17 febbraio 2018 - Alessio Di Florio
  • Jalal Talabani, un peshmerga, un leader, un uomo di pace
    Jalal Talabani non è stato soltanto, fino al 2014, il Presidente della Repubblica dell’Iraq. E’ stato il garante istituzionale di un Paese nato esattamente un secolo fa.

    Jalal Talabani, un peshmerga, un leader, un uomo di pace

    E’ trascorsa una settimana dal Referendum - così a lungo atteso - per l’indipendenza del Kurdistan Iracheno. Oggi la notizia della morte di Jalal Talabani. I due eventi, casualmente così ravvicinati, sembrano concatenarsi in una sequenza simbolica di passaggio di testimone.
    4 ottobre 2017 - Andrea Misuri
  • F-35

    F-35

    La cinica conclusione nella Relazione speciale sulla partecipazione italiana al Programma F-35 Lightning II della Corte dei conti e la cupa posizione dei sindacati confederali. Di fatto le forze aeree straniere che utilizzano l’F-35 saranno costrette a finanziare con 150 milioni di dollari i laboratori software degli Stati Uniti occupati quasi per il 50% da personale statunitense
    1 settembre 2017 - Rossana De Simone
  • Le bugie sull’Afghanistan
    Nessuna ricostruzione nonostante i 100 miliardi di dollari spesi dagli USA

    Le bugie sull’Afghanistan

    Un triste bilancio sulla missione USA in Afghanistan mentre Trump rilancia e promette "più uomini fino alla vittoria finale"
    24 agosto 2017 - Matthew Hoh
Poche le differenze rispetto a Bush

Non convince il candidato democratico Kerry sulla guerra in Iraq

"Kerry è libero di criticare il presidente per la situazione attuale dell'Iraq, ma non propone una concreta politica alternativa", scrive Harold Meyerson sul Washington Post .
3 maggio 2004 - www.internazionale.it

Secondo l'editorialista del Los Angeles Times Max Boot "le quotidiane catastrofi in Iraq non stanno avvantaggiando il candidato democratico perché lui non ha ancora proposto una valida alternativa. Per quanto riguarda la guerra e la sicurezza nazionale, Kerry offre solo una politica poco originale del 'credo anch'io' e 'restiamo in ballo', in attesa di guadagnare maggior sostegno a livello internazionale".

Boot ritiene che la proposta alternativa del senatore debba fare perno sul punto debole della strategia del Pentagono: la carenza di uomini nell'esercito e la difficoltà a tenere impegnato in Iraq un numero così elevato di militari. "Cosa è peggio – si domanda sarcastica Maureen Dowd sul New York Times – un presidente che porta avanti a oltranza le sue decisioni sbagliate, basate su considerazioni sbagliate, o uno sfidante che sembra incapace di prendere una decisione, giusta o sbagliata che sia?".

L'editorialista fa anche riferimento alla recente polemica sulla possibilità che, durante le proteste pacifiste degli anni settanta, Kerry abbia buttato via le medaglie ottenute in Vietnam: "Il modo in cui il senatore è riuscito a trasformare il suo punto di forza nel suo tallone di Achille ricorda in modo inquietante la vicenda di Al Gore, che in qualche maniera è riuscito a perdere un'elezione che aveva vinto".

Note:

http://www.internazionale.it/home/primopiano.php?id=5929

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.7 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Posta elettronica certificata (PEC)