Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Un elenco di associazioni

Pacifisti negli Stati Uniti

Gruppi di attivisti, di reti di collegamento e di informazione, centri di ricerca e di diplomazia internazionale. Abbiamo tentato di fare una mappa di quello che si muove contro la guerra nella società civile americana.
17 marzo 2022
Redazione PeaceLink

Un elenco di associazioni e reti pacifiste americane Pacifisti americani

Queste sono alcune realtà di particolare rilievo nel panorama pacifista internazionale statunitense:

— Answer Coalition www.answercoalition.org

— Black Alliance for Peace www.blackallianceforpeace.com

— CodePink www.codepink.org

— Global Network Against Weapons & Nuclear Power in Space www.space4peace.org

— International Action Center www.iacenter.org

— Massachusetts Peace Action www.masspeaceaction.org

— Popular Resistance www.popularresistance.org

— Task Force on the Americas www.taskforceamericas.org

— United National Antiwar Coalition (UNAC) www.unacpeace.org

— U.S. Peace Council www.uspeacecouncil.org

— Women’s International League for Peace and Freedom – US www.wilpf.org

— World BEYOND War www.worldbeyondwar.org/it/

Ci soffermiamo su quest'ultima con cui stiamo collaborando.

World BEYOND War ha una traduzione in italiano e si presenta così:

World BEYOND War è stata fondata il 1° gennaio 2014, quando i co-fondatori David Hartsough e David Swanson hanno deciso di creare un global movimento per abolire l'istituzione della guerra stessa, non solo la "guerra del giorno". Se la guerra deve mai essere abolita, allora deve essere tolta dal tavolo come opzione praticabile. Così come non esiste una schiavitù "buona" o necessaria, non esiste una guerra "buona" o necessaria. Entrambe le istituzioni sono abominevoli e mai accettabili, indipendentemente dalle circostanze. Quindi, se non possiamo usare la guerra per risolvere i conflitti internazionali, cosa possiamo fare? Trovare un modo per passare a un sistema di sicurezza globale che sia supportato dal diritto internazionale, dalla diplomazia, dalla collaborazione e dai diritti umani, e difendere queste cose con azioni non violente piuttosto che con la minaccia della violenza, è il cuore di WBW (World BEYOND War).  Il nostro lavoro include l'istruzione che dissipa i miti, come "La guerra è naturale" o "Abbiamo sempre avuto la guerra", e mostra alle persone non solo che la guerra dovrebbe essere abolita, ma anche che può effettivamente esserlo. Il nostro lavoro include tutta la varietà di attivismo non violento che muove il mondo nella direzione della fine di ogni guerra.

Note: Siete invitati a segnalare altre realtà pacifiste americane scrivendo ad Alessandro Marescotti: a.marescotti@peacelink.org

Articoli correlati

  • Quando la realtà è putiniana
    Conflitti
    Le sanzioni dissanguano l'Europa a beneficio degli Usa

    Quando la realtà è putiniana

    Le sanzioni europee contro la Russia si rivelano sanzioni contro l’Europa, mentre alla Russia non fanno un baffo. Questo disastro è causato dall’insipienza delle classi dirigenti europee inclusi i nostri Migliori. Perché non discuterne? Perché incolpare di putinismo chi guarda in faccia alla realtà?
    2 settembre 2022 - Marco Travaglio
  • Appello di IPPNW sugli attacchi alla centrale di Zaporizhzhia
    Conflitti
    "Condurre una guerra in un paese con reattori nucleari operativi non è mai accaduto e rompe un tabù"

    Appello di IPPNW sugli attacchi alla centrale di Zaporizhzhia

    L'appello dai medici di IPPNW ai governi rappresentati alla Conferenza di Revisione del TNP, affinché venga fatto ogni sforzo per evitare attacchi militari alle centrali nucleari. E' la risposta urgente e decisa alla situazione critica presso la centrale ucraina di Zaporizhzhia.
    13 agosto 2022 - Roberto Del Bianco
  • Se il mondo va in guerra
    Cultura
    Poesia

    Se il mondo va in guerra

    Se il mondo va in guerra / voglio solo dirti che ti amo, / che l'amore non basta / in questa terra di fiori e di roghi,/ che dovrebbe esserci / la tua bellezza in ogni angolo
    26 febbraio 2022 - Dale Zaccaria
  • L'ipocrisia di chi non vuole una soluzione ma il predominio militare
    Pace
    La classe dominante occidentale ci sta portando verso la terza guerra mondiale

    L'ipocrisia di chi non vuole una soluzione ma il predominio militare

    Sarei felice di unirmi al coro delle condanne alla Russia se, ogni volta che condanniamo il fatto — del tutto condannabile — che Mosca bombarda l'Ucraina, si aggiungesse anche: “E noi ci impegniamo a non fare mai più nulla di simile in futuro".
    3 luglio 2022 - Carlo Rovelli
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)