Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Guerra in Ucraina: cessate il fuoco e negoziato subito

Sabato 23 luglio mobilitazione per la pace in tutta Italia: obiettivo 100 iniziative

Sono decine e decine le città che hanno aderito alla mobilitazione di Europe for Peace del 23 luglio, a 150 giorni dall’inizio della guerra. L’appello è per far tacere le armi e per aprire un serio negoziato subito che porti ad una conferenza internazionale.
21 luglio 2022
Patrick Boylan

Guerra in Ucraina: cessate il fuoco e negoziato subito

Tante sono le adesioni già arrivate e le iniziative che, in diverse modalità e voci, riprenderanno i contenuti di Europe for Peace, lappello allEuropa e lazione di #StopTheWarNow. Sono già confermate in molte città italiane: Trento, Padova, Vittorio Veneto, Vicenza, Verona, Venezia, Torino, Ancona Biella, Ivrea, Brescia, Como, Cremona, Parma, Modena, Bologna, Ferrara, Ravenna, Imola, Rimini, La Spezia, Firenze, Roma, Cagliari, Sassari, Potenza, Ragusa, Isola Capo Rizzutoma lelenco aumenta di ora in ora. L’obiettivo è di almeno 100 iniziative per sabato 23 luglio.  Le iniziative si svolgono in piazza, con flash-mob e banchetti, nelle sedi delle associazioni, nei campeggi delle organizzazioni degli studenti che si stanno tenendo in questi giorni. Sono oltre 400 le organizzazioni che con reti e comitati locali stanno promuovendo le iniziative nelle città. Oltre diecimila le presenze previste alle iniziative.

Che la guerra non sia la soluzione ma sia una delle principali cause delle crisi da cui il nostro sistema e la nostra società non riescono più a liberarsi è sempre più evidente. La guerra scatena leffetto domino in una società globalizzata, interdipendente, invadendo ogni ambito e spazio: crollano i mercati ed il commercio, aumentano i costi delle materie prime e di ogni unità di prodotto, linflazione galoppa ed i salari perdono potere dacquisto, ritornano la fame, le carestie e le pandemie nel mondo. Dire basta alle guerre ed alla folle corsa al riarmo e nellinteresse di tutti e di tutte. E’ l’unica strada che ci può far uscire dalla crisi del sistema.

Scendiamo in piazza il 23 anche per non far dimenticare la guerra in corso: pandemia, crisi di governo, estate rischiano di far passare in secondo piano quello che sta succedendo in Ucraina.

Noi ci siamo e ci saremo: per dire basta alla guerra, cessate il fuoco e negoziato subito.

Alcuni degli eventi in programma per il 23 luglio:

Fiaccolata lungo l’arenile a Marina di Pisa

Per la mobilitazione nazionale di sabato 23 luglio, la Cgil di Pisa unitamente ad Arci, Anpi ed Acli di Pisa, organizza una fiaccolata con torce del cellulare che partirà dal Porto di Marina di Pisa alle ore 21,30  e si concluderà in Piazza Gorgona.


Ballate pacifiste nei mercatini di
Arezzo

"Antiwar Songs” è l’iniziativa di Arezzo: una playlist di canzoni contro la guerra alternate a letture diffusa in tre luoghi della città, promossa dalla Rete locale Pace e Disarmo e dalle altre associazioni aderenti a Europe for Peace.

Lecco in piazza per dire basta alla guerra

Pax Christi e dal Comitato lecchese per la Pace e Cooperazione tra i Popoli organizza, insieme ad altre associazioni aderenti a Europe for Peace, un presidio per la pace che si terrà sabato 23 luglio, dalle ore 18, a Lecco, in piazza Diaz.

Ragusa in piazza per fermare la guerra

La guerra va fermata adesso: è il titolo del volantino con cui la rete della associazioni aderenti alla campagna Europe for Peace di Ragusa chiama alla manifestazione convocata per sabato 23 luglio in piazza Cavour a partire dalle ore 19. 

Gazebo e polemiche a Lodi sulle armi all’Ucraina

A Lodi il comitato "Cittadini contro la guerra" ha organizzato due iniziative di sostegno a "Europe for Peace": una domenica 17 e una la mattina di venerdì 22 luglio in piazza Broletto. Polemiche per il contemporaneo convegno sul dopoguerra in Ucraina con Guerini e Luttwak.

Ferrara venerdì davanti al Comune

Anche a Ferrara, come in molti altri centri, la giornata di mobilitazione nazionale è stata anticipata di un giorno, il venerdì 22. La manifestazione sarà alle 18.

Asti in piazza, benvenuto alla pace che non c’è

Ad Asti la mobilitazione per la pace di sabato 23 luglio si svolgerà a partire dalle ore 18 in piazza San Secondo, in pieno centro città.

A Potenza manifestazione nel parco

A Potenza il comitato locale. che ha aderito all'appello Europe for Peace invita  la cittadinanza all'iniziativa di sabato 23 luglio all'interno del parco Dell'Europa Unita in località Poggio Tre Galli a partire dalle ore 18.

Roma, a Trasterevere preghiere, testimonianze e musica

Tre eventi a Roma per la giornata per la pace di sabato: alla Casa internazionale delle Donne interventi e testimonianze dalle 18, alle 19 alla chiesta battista preghiere comuni e alle 20 con la Banda Cecafumo e l'Anpi un flash mob su Ponte Sisto.

Parma presidio in piazza Garibaldi

Nella centrale piazza Garibaldi la Casa della Pace e le. altre associazioni aderenti all'appello Tacciano le Armi! si ritrovano dalle 10 alle 12 di sabato per un flash mob.

A Ravenna bandiere arcobaleno dai balconi

A Ravenna, sabato 23 luglio - giorno del santo patrono della città - per aderire all'iniziativa Europe For Peace la mobilitazione viene richiesta alla cittadinanza in modo simbolico: l'esposizione della bandiera arcobaleno della pace dai balconi delle case.

Europe for Peace-Nord Sardegna in presidio a Sassari il 22

Il Coordinamento Europe for Peace Nord Sardegna aderisce alla mobilitazione nazionale del documento Europe for Peace e organizza una manifestazione venerdì 22 luglio che si articolerà in due momenti.

Modena, il 22: no all’Italia coinvolta nella guerra

"La popolazione italiana continua ad essere contro il coinvolgimento dell'Italia nella guerra", "il governo deve cambiare politica", scrivono gli organizzatori del presidio di venerdì 22 a Modena.

Cremona alza la voce per una trattativa internazionale

A Cremona in piazza Roma nella giornata nazionale di mobilitazione per chiedere una conferenza internazionale per la pace la Tavola per la pace organizza un presidio serale.

Como per il cessate il fuoco e contro le armi nucleari

Le organizzazioni del "Mese della Pace Como" partecipano alla mobilitazione di sabato prossimo con un presidio la mattina e la consegna in prefettura e municipio di un appello contro le armi nucleari in Italia.

Venezia in campo per i negoziati tra Russia e Ucraina

Il Coordinamento veneziano delle associazioni per la pace aderisce all'appello di Europe for Peace e convoca un sit-in in campo San Geremia per sabato 23 luglio, giornata nazionale di mobilitazione per chiedere l'avvio dei negoziati tra Russia e Ucraina.

Sotto il loggiato mattinata nonviolenta a Brescia

Dal Movimento Nonviolento a Pax Christi, da Emergency e Mediterranea alle Sardine e molti altri, con adesioni in crescita: sabato 23 luglio a Brescia organizzano un presidio, a partire dalle ore 10.00 presso la piazzetta di via San Faustino

Flash mob il 22 a Bologna, interviene anche Zuppi (presidente Cei)

Anche Monsignor Matteo Zuppi Arcivescovo di Bologna e Presidente Cei, Rita Monticelli delegata Sindaco sui diritti umani interverranno venerdì 22 luglio in piazza Nettuno a Bologna, dove si svolgerà un. flash mob.

Donne in Nero in presidio per le strade di Alba

Il gruppo “Donne in nero contro la guerra” di Alba aderisce alla giornata di mobilitazione nazionale per la pace del 23 luglio. La manifestazione si svolgerà nella centrale via Maestra dalle 16.

Vicenza, camminata silenziosa da Ghandi alla caserma

Sabato sera camminata silenziosa dalla statua di Ghandi al parco della Pace, con sfilata in fila indiana davanti alla Caserma per cessate il fuoco e negoziato aderendo a Europe for Peace.

********** Per segnalare le iniziative **********

.

Per segnalare le iniziative in programma organizzate nella tua città scrivere a:

sbilinforedazione@gmail.com

Articoli correlati

  • Appello di IPPNW sugli attacchi alla centrale di Zaporizhzhia
    Conflitti
    "Condurre una guerra in un paese con reattori nucleari operativi non è mai accaduto e rompe un tabù"

    Appello di IPPNW sugli attacchi alla centrale di Zaporizhzhia

    L'appello dai medici di IPPNW ai governi rappresentati alla Conferenza di Revisione del TNP, affinché venga fatto ogni sforzo per evitare attacchi militari alle centrali nucleari. E' la risposta urgente e decisa alla situazione critica presso la centrale ucraina di Zaporizhzhia.
    13 agosto 2022 - Roberto Del Bianco
  • Se il mondo va in guerra
    Cultura
    Poesia

    Se il mondo va in guerra

    Se il mondo va in guerra / voglio solo dirti che ti amo, / che l'amore non basta / in questa terra di fiori e di roghi,/ che dovrebbe esserci / la tua bellezza in ogni angolo
    26 febbraio 2022 - Dale Zaccaria
  • L'ipocrisia di chi non vuole una soluzione ma il predominio militare
    Pace
    La classe dominante occidentale ci sta portando verso la terza guerra mondiale

    L'ipocrisia di chi non vuole una soluzione ma il predominio militare

    Sarei felice di unirmi al coro delle condanne alla Russia se, ogni volta che condanniamo il fatto — del tutto condannabile — che Mosca bombarda l'Ucraina, si aggiungesse anche: “E noi ci impegniamo a non fare mai più nulla di simile in futuro".
    3 luglio 2022 - Carlo Rovelli
  • Perché non armare gli ucraini è una strategia moralmente migliore
    Pace
    E' moralmente sbagliato armare gli ucraini perché li condurrà sulla strada del disastro

    Perché non armare gli ucraini è una strategia moralmente migliore

    Se si armano gli ucraini alla fine si arrecherà un grave danno all'Ucraina. Mentre l'Occidente arma l'Ucraina, i russi reagiranno e finiranno per fare ancora più danni all'Ucraina di quanti ne siano stati fatti finora.
    3 luglio 2022 - John Mearsheimers
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)