Pace

RSS logo

Mailing-list Pace

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista Pace

...

Articoli correlati

  • Assata Shakur non è una terrorista

    Assata Shakur non è una terrorista

    Assata Shakur,ex militante del Black Panther Party e della Black Liberation Army, è stata appena inserita nella lista dei terroristi più pericolosi dall'FBI. In questo articolo l'autore, ripercorrendo in parte la sua storia, difende con forza Shakur dall'accusa di essere una terrorista.
    12 maggio 2013 - Mychal Denzel Smith
  • “L'esecuzione” di Robert Badinter - Spirali Edizioni -

    La barbarie della pena di morte nel racconto di un grande intellettuale francese, tra romanzo e saggio civile.
    Una magnifica testimonianza, una scrittura contraddistinta dalla lucidita' del tono narrativo e dall’intelligenza delle analisi, intorno ad una questione di civilta', che - dopo la moratoria dell'ONU e la ripresa delle esecuzioni negli Stati Uniti - continua ad essere, purtroppo, ancora attuale.
    27 giugno 2008 - Elisabetta Caravati
  • La legge approvata ad ampia maggioranza dal Congresso

    Guatemala: misure repressive del governo per combattere l'insicurezza sociale

    Approvata la Ley de Indulto, che concede al capo di stato il potere di concedere o meno la grazia ai condannati a morte.
    18 febbraio 2008 - David Lifodi
  • Enel sbarca in Texas in un maxi parco eolico
    Il parco soddisferà il fabbisogno elettrico annuo di 1.200 famiglie

    Enel sbarca in Texas in un maxi parco eolico

    In partnership con General Electric avviata una produzione di 63 megawatt e soddisferà il fabbisogno elettrico annuo di 1.200 famiglie Enel inaugura in Texas il parco eolico, il primo con torri alte 105 metri.
    13 gennaio 2008
Oggi si trova nel braccio della morte nel carcere texano di Livingston

Salviamo la vita di Dominique

La Comunità di Sant'Egidio lancia un appello a favore del condannato a morte Dominique Green.
19 ottobre 2004 - Alessio Di Florio

Dominique


Dominique Green è un ragazzo afro-americano di 30 anni. A 19 fu accusato di omicidio nel corso di una rapina. Arrestato con violenza e sottoposto a interrogatorio senza essere assistito da un legale è stato dichiarato colpevole. Nonostante non ci siano testimoni oculari che abbiano confermato il suo coinvolgimento nella rapina. Assistito da un avvocato d'ufficio è stato condannato a morte. Come in tantissimi altri casi, coloro che non possono pagare un avvocato che lo assista, anche Dominique ha avuto un avvocato inesperto o incompetente. Durante il processo l'avvocato presentò la documentazione che poteva scagionarlo oltre i termini.
La sua è una storia difficile. Nato in una famiglia indigente, dovette subire fin da piccolo il trauma della separazione dei genitori. Sua madre, affetta da disturbi psichici, non potette garantire le cure e le attenzioni necessarie ad un ragazzo in crescita. L’infanzia e l’adolescenza di Dominique ebbero per teatro i dimenticati sobborghi di Houston, in Texas. I suoi amici erano poveri come lui, per lo più ispanici e neri.

Nel processo che segnò la sua sentenza di morte non venne presentata alcuna prova che dimostrasse in maniera certa la sua responsabilità. Oggi si trova nel braccio della morte nel carcere texano di Livingston. La sua esecuzione è purtroppo fissata il 26 ottobre 2004.

La situazione di Dominique è comune a molti altri ragazzi afro-americani come lui. Oggi infatti i neri, che sono solo il 12% della popolazione degli Stati Uniti, costituiscono il 42% dei detenuti nei bracci della morte del Paese.
Nonostante manchino pochi giorni non si dispera ancora di riuscire a salvarlo.
La Comunità di Sant'Egidio, attiva da anni sul fronte della pena di morte, ha rilanciato in Italia la petizione per salvarlo. Dal sito della Comunità è possibile firmare l'appello via email o avere i numeri di fax per sostenerlo.
Per tutte le informazioni e per firmare l'appello il sito è http://www.santegidio.org/it/pdm/news/ap_dominique.htm. E' stato attivato anche un sito web che segue la sua vicenda: http://savedominiquegreen.com/.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)