ZeroIpa

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Gallerie Fotografiche

I controlli ambientali di PeaceLink

Caminetti, castagne e fumo passivo

Quanti IPA (idrocarburi policiclici aromatici) sono emessi dalla legna bruciata e dalle castagne arrostite?
8 dicembre 2014 - Alessandro Marescotti

Caldarroste

A partire dall'1 gennaio, i parigini non potranno più scaldarsi davanti ai tizzoni ardenti di un camino (1). Secondo la Direzione regionale dell'ambiente e dell'energia, il fumo dei caminetti inquina almeno quanto il gas di scarico dei motori diesel. La nuova legge anti inquinamento ha dunque provveduto a vietare quelli aperti e privi di filtri ecologici.

PeaceLink ha fatto con l'analizzatore Echochem PAS 2000 CE una misurazione di verifica degli IPA sui caminetti e i risultati sono quelli che vedete nel grafico (linea rossa): è vero, inquinano molto. Emettono IPA in quantità più che doppia rispetto al fumo passivo (linea arancio).

Ma la cosa che fa rabbia è vedere quanto si inquina la casa arrostendo le castagne. Vedere la linea blu! Castagne, caminetto e fumo passivo

Scrive Annamaria Colacci (Arpa Emilia-Romagna): "La combustione delle biomasse, siano queste rappresentate da legno, prodotti dell’agricoltura, carta, origina fondamentalmente gli stessi composti chimici e gli stessi inquinanti atmosferici, inclusi composti tossici, mutageni o cancerogeni come gli idrocarburi policiclici aromatici (Ipa) o le diossine. Si stima che in Paesi come la Svezia la combustione della legna per scopi di riscaldamento domestico costituisca la fonte principale di Ipa". (2) E aggiunge tuttavia: "Stime di rischio cancerogeno, in grado di quantificare l’incremento di rischio di tumore per unità di esposizione, mostrano come l’esposizione a emissioni di origine vegetale sia meno pericolosa di quella derivata da sorgenti di origine fossile. La mortalità per tumore al polmone in donne cinesi in seguito a esposizione indoor a combustione di carbone bituminoso è molto più elevata di quella determinata da esposizione a fumo di legna". Secondo il chimico ambientale Valerio Gennaro, esiste in Europa un inquinamento da legna non indifferente: "A parità di energia prodotta la combustione della legna produce molti più IPA di altri combustibili", scrive. (3)
Note:

(1) La notizia del divieto dei caminetti a Parigi è qui http://www.tgcom24.mediaset.it/green/parigi-caminetti-vietati-dal-primo-gennaio-inquinano-quanto-i-motori-diesel_2082472201402a.shtml
(2) Cfr http://www.arpa.emr.it/cms3/documenti/_cerca_doc/ecoscienza/ecoscienza2010_1/colaccies_01_10.pdf
(3) Cfr. http://federico-valerio.blogspot.it/2013/12/la-legna-peggiora-la-qualita-dellaria.html

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.4 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Posta elettronica certificata (PEC)