Ecologia

RSS logo

Mailing-list Ecologia

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

Lista Ecologia

...

    Sicilia: un partito filo Italcementi

    La discussione in Consiglio Comunale di Isola sull’adozione del Piano Regolatore Generale ha segnato la nascita nel seno dell’assemblea di un partito filo Italcementi.
    12 marzo 2009 - Pino Ciampolillo (Comitato Cittadino Isola Pulita)

    pet-coke
    L’affermazione non estemporanea ci deriva dal constatare quanto avvenuto nelle ultime sedute del Consiglio ove si sono discusse votate, emendate e…. le osservazioni al Piano Regolatore in tema di altezza e cubature di edifici da regolamentare nella zona INDUSTRIALE di Isola delle Femmine (quando a Isola delle Femmine si parla di zona dedicata all’industria parliamo di ITALCEMENTI).

    Quindi anche la problematica Italcementi è entrata strumentalmente e prepotentemente nell’agone della campagna elettorale amministrativa.

    Parliamo di “problematica Italcementi” Si!

    Di certo il partito filo Italcementi in Consiglio Comunale non ha discusso dell’inquinamento dell’aria, di quello acustico e…. causa dei tanti danni alla salute dei Cittadini di Isola delle Femmine.

    Il Consiglio Comunale non ha certamente discusso, della Italcementi considerata giuridicamente azienda insalubre e quindi essere forzatamente fonte pregiudizievole alla Salute umana ed all’ambiente in cui l’uomo vive.

    Il Consiglio Comunale non è entrato nel merito delle lamentele, proteste ed esposti rivolte dai Cittadini/Elettori, riguardo all’azione di inquinamento acustico proveniente dalla Italcementi.

    Il Consiglio Comunale è stato incurante dei risultati delle analisi effettuate dall’ARPA in cui si evidenziavano la presenza di inquinanti ( leggi CROMO ESSAVALENTE, metalli pesanti e…..) in quantità elevatiSSIME per la sopportabilità umana, quindi fonte di gravi malattie.

    Molti Consiglieri hanno deciso il futuro del nostro paese, cioè paese industriale, vedi le ultimissime sedute consiliari. Loro stessi sono promotori di interventi (chiacchiere) propensi a sviluppare le attività turistiche. Mi fanno ridere. Industria e turismo non possono essere compatibili.

    La cosa veramente vergognosa è che l'interesse dell'intera collettività (vedi Ufficio tecnico Comunale che approvava i limiti di altezza e cubatura) è stata calpestata, derisa e ignorantemente non considerata perchè è prevalsa una relazione di un tecnico dipendente di società o ditta privata sostenendo appunto che i loro interessi di produzione sono prioritari a tutto il resto.

    Questo significa che nel nostro paese non essendoci nessun tipo di limite possono venire ad installare qualsiasi tipo di attività industriale.

    Bravi!!!!!

    Stanco di sentire parlare di posti di lavoro da salvaguardare quando questi possono essere sicuramente quintuplicate dietro a uno studio serio che porti attività di tipo turistico.

    Propongo a tutti i cittadini di Isola delle Femmine ed in particolar modo i giovani di attivarsi per proteggere in tutti i modi quello che realmente il nostro paese offre, la bellezza naturale il che significa anche posti di lavoro (migliaia). Per diritto di cronaca i consiglieri favorevoli ai limiti di altezza e cubatura erano i consiglieri appartenenti alla lista civica "ISOLA PER TUTTI". I contrari erano i consiglieri appartenenti alla lista civica "INSIEME ISOLA DELLE FEMMINE".

    Isola Democratica? Tace meglio non presenziare al fine di non pronunciarsi.

    Allo scopo di evitare ulteriori strumentalizzazioni o volgari speculazioni per quanto da noi affermato. Ribadiamo la nostra posizione di salvaguardia e di garanzia per la funzione che la Italcementi assolve nel tessuto economico e sociale del nostro territorio. Il rispetto delle leggi e delle disposizioni Regionali Statali ed Europei, in tema di ambiente sono da ritenersi parte integrante e facente parte della responsabilità che la Italcementi assume con i lavoratori e l’intero territorio in cui opera.

    Note:

    http://nuovaisoladellefemmine.blogspot.com/2009/03/nasce-in-consiglio-comunale-il.html

    Video

    http://dailymotion.virgilio.it/user/isolapulita/video/x8lemf_nasce-il-partito-italcementi-a-isol_news

    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy