Editoriale

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Gli articoli di PeaceLink

  • Allerta IPA
    Taranto, citizen science

    Allerta IPA

    PeaceLink chiede i "Wind Days per i cittadini"
    4 dicembre 2015 - Alessandro Marescotti
  • Oltre i mondiali di calcio. Brasile: tempo di vittoria e di sconfitta
    Le segherie che stanno tagliando gli alberi dell'Amazzonia

    Oltre i mondiali di calcio. Brasile: tempo di vittoria e di sconfitta

    Buriticupu è una di queste cittá-ponte tra la foresta e la commercializzazione del legname. I saccheggiatori devono vedersela con le comunitá indigene che vivono della foresta. Ma chi denuncia questo traffico clandestino corre rischio di vita. Amici nostri hanno dovuto fuggire da questa regione perché si sono esposti troppo individualmente. Chissá se un giorno l’attenzione internazionale seguirá con altrettanto agonismo queste sfide… e qualcuno in piú verrá a rafforzare la nostra squadra missionaria: c’è in gioco la vita del Pianeta!
    7 luglio 2014 - Dario Bossi
  • Lettera aperta al Ministro degli Esteri Giulio Terzi sull'atten​tato al giornalist​a dell'ANSA Claudio Accogli

    21 giugno 2012 - Associazione PeaceLink
  • Oggi i miei studenti hanno detto cose terribili
    Lettera aperta a Flavio Lotti, coordinatore nazionale della Tavola della Pace

    Oggi i miei studenti hanno detto cose terribili

    L'epilogo vergognoso di questa vergognosa guerra richiede a mio parere una netta condanna della Tavola della Pace. A che e' servito marciare da Perugia ad Assisi per ricordare Capitini se poi i ragazzi vedono torturare Gheddafi senza alcuna immediata presa di distanza di Napolitano e della stessa Tavola della Pace? Lo tsunami della "guerra giusta" oggi ha annichilito decenni di impegno di educazione alla pace e non possiamo continuare a fare finta di nulla.
    25 ottobre 2011 - Alessandro Marescotti
  • Padre Kizito nuovamente sotto attacco
    Accuse infondate a sfondo sessuale per appropriarsi dei beni della comunità

    Padre Kizito nuovamente sotto attacco

    PeaceLink esprime a padre Renato Kizito Sesana la propria solidarietà. Contro di lui si è avviata una campagna indegna e infondata. Come se non bastasse, domenica 29 maggio è stato sferrato un attacco armato contro la sua comunità a Nairobi, a dimostrazione di quanto la situazione stia davvero diventando pericolosa per lui.
    31 maggio 2011 - Associazione PeaceLink
Lettera agli amici e ai sostenitori

Una donazione a PeaceLink è un investimento in buone azioni

Il 2016 è stato un anno particolare: PeaceLink ha compiuto 25 anni. Siamo partiti infatti nel settembre del 1991. Nel 2017 vogliamo fare educazione alla cittadinanza attiva puntando a produrre specifici materiali formativi che possano favorire l'intervento consapevole in ogni settore della società e su ogni tematica, dalla pace, all'ecologia, alla solidarietà, alla difesa dei diritti dei cittadini. Vogliamo scrivere i capitoli di un "e-book" per promuovere e formare le competenze del cittadino attivo
Associazione PeaceLink

Lettera di PeaceLink per il 2017

 
Ciao!
 
Questo messaggio arriva ai donatori, ai sostenitori e agli amici di PeaceLink.
 
Arriva a chi in questi anni ci ha sostenuto, a chi ci è stato vicino, a chi ha aiutato nei momenti difficili, a chi ci ha incoraggiato, a chi ha fatto un po’ di strada con noi, a chi sta cominciando a camminare con noi, a chi ci conosce dai primi vagiti via modem di vent’anni fa, a chi ci ha conosciuto su Facebook.
 
Questo messaggio arriva per te che sei sensibile alle cose in cui per venticinque anni ci siamo battuti come PeaceLink: la pace, l'ecologia, la solidarietà, i diritti umani.
 
Insieme possiamo non solo sperare in un 2017 migliore: possiamo costruirlo.
  Ecco come si arriva a Kimbau


Qui a destra c'è una foto bella e drammatica. E' la jeep degli aiuti a Kimbau, nella Repubblica Democratica del Congo. E' un foto del 2004. Racconta gli sforzi per aiutare la dottoressa Chiara Castellani e  l'ospedale di Kimbau. Quella storia non si è impantanata, si è impantanala la jeep tante volte. Ma alla fine la luce e l'acqua, e i soccorsi sono arrivati. La centrale idroelettrica sta funzionando. E' una storia di resistenza e di solidarietà che ha da dirci molto: ci dice che non bisogna mai mollare. Mai rassegnarsi.   
 

 

Aiutaci a realizzare una speranza in tutti i settori in cui siamo impegnati.
 
In passato vi chiedevamo di aiutarci perché la magistratura di Taranto stava indagando per “disastro ambientale doloso”. Adesso, anche grazie agli esposti alla Procura e alle analisi sulla diossina commissionate da PeaceLink, i presunti responsabili del disastro sono in trubunale. Imputati per reati gravissimi.

Abbiamo  promosso un corso di formazione per monitorare l'inquinamento con una nuovissima tecnologia per mappare il rischio cancerogeno nelle città.

Ci siamo impegnati a formare cittadini attivi e tecno-competenti. Abbiamo effettuato tante misurazioni.

Paghiamo per intero i nostri servizi internet e i nostri server: non vogliamo finanziamenti da aziende e non scendiamo a compromessi. Siamo una rete senza censure: non dobbiamo ringraziare nessuno sponsor.

Anche per questo abbiamo bisogno del tuo aiuto.

Siamo tutti volontari.

La tua donazione servirà alla finalità in cui credi, specificala nella causale. Le donazioni a PeaceLink attualmente non sono deducibili dalla dichiarazione dei redditi. Ma per noi sono indispensabili. Mantieni in movimento questa rete di persone di buona volontà e unisciti a noi.

Ci piacerebbe che anche tu diventassi socio di PeaceLink e ti impegnassi in un'attività di volontariato e di solidarietà. Anche la semplice diffusione di un'informazione sull’internet può essere preziosa. Il giornalismo partecipativo ha bisogno di cittadini informati e in rete. 

Per diventare soci basta una donazione libera, non c'è tetto minimo, ognuno dà quello che può. 


Se hai carta di credito o vuoi scegliere di fare un bonifico bancario, queste sono le possibilità.
Come donare a PeaceLink


Ecco come donare a PeaceLink:



Grazie per il sostegno!
Insieme possiamo costruire una società migliore.

Buon 2017


Alessandro Marescotti
Presidente di PeaceLink

Note:

Le donazioni a PeaceLink non sono fiscalmente detraibili.

Ultimo aggiornamento: 18 febbraio 2017 ore 04:15
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies