manifestazione

Dico NO alla tortura!

26 giugno 2004
ore 18:00 (Durata: 3 ore)

INIZIATIVA DI AMNESTY IN OCCASIONE DELLA GIORNATA INTERNAZIONALE PER LE VITTIME DELLA TORTURA

Il 26 giugno e' la Giornata internazionale dedicata alle vittime della tortura. Da anni, Amnesty International celebra questa ricorrenza dando voce alle donne e agli uomini che hanno vissuto sulla propria pelle l’esperienza della tortura, ricordando l’enorme diffusione di questa pratica (132 paesi, secondo il Rapporto Annuale 2004 di Amnesty) e premendo sulle autorita' di singoli Stati e sulle organizzazioni internazionali affinche?siano adottate leggi e convenzioni per la sua messa al bando.

Il tema, quest’anno, e?piu?che mai al centro dell’attenzione dell’opinione pubblica. Le terribili immagini scattate nel carcere iracheno di Abu Ghraib e le parole di unanime condanna nei confronti della tortura impongono che il 26 giugno 2004 sia una giornata di fatti concreti.

La Sezione Italiana di Amnesty International chiede che entro il 26 giugno il Parlamento approvi, dopo oltre quindici anni di ritardi e di indugi, una legge che introduca il reato di tortura e lo punisca con pene adeguate alla sua gravita? Questa legge e?attesa dal 1988, anno in cui l’Italia ha ratificato la Convenzione delle Nazioni Unite contro la tortura. Inoltre, l’associazione per i diritti umani chiede al Governo la presentazione di un disegno di legge per la ratifica del Protocollo Opzionale alla Convenzione, che istituisce un sistema di ispezioni nei centri di detenzione.

Il 26 giugno, nella storica piazza romana di Campo de?Fiori dalle ore 18 alle 21, la Sezione Italiana di Amnesty International chiede a tutti coloro che hanno detto NO alla tortura di dirlo ancora, forte e in forma pubblica.

Ad oggi hanno garantito la loro presenza a Campo de?Fiori:
Giovanni Floris, Alessandro Haber, Mimmo Locasciulli, Anna Marchesini, Simona Marchini, Mimosa Martini, Mariella Nava, i Monzon, Daniela Poggi, Massimo Wertmuller.
Molte altre conferme sono attese nei prossimi giorni.

Hanno inoltre comunicato la loro adesione: Mario Adinolfi (direttore Media Quotidiano e Mediajob), Claudio Amendola, Patrizia Avoledo (direttrice Donna Moderna), Luigi Bacialli (direttore Il Gazzettino), Roberto Bolla, Sergio Castellitto, Mariuccia Ciotta e Gabriele Polo (direttori il manifesto), Carmine Curci (direttore Nigrizia), Alessandro Curzi (direttore Liberazione), Massimo Dapporto, Giovanni de Mauro (direttore Internazionale), Piera Degli Esposti, Enrico Deaglio (direttore il Diario), Antonio Di Rosa (direttore Il Secolo XIX), Paolo Farneti (direttore La Gazzetta Politica), Enrico Fontana (direttore La Nuova Ecologia), Aldo Forbice (conduttore Zapping), Giuseppe Frangi (direttore Vita), Fabrizio Frizzi, Massimo Giletti, Andrea Giordana, Giorgia, Leo Gullotta, Xavier Jacobelli (direttore Il Giorno), Gabriele La Porta (direttore Rai Notte), Cinzia Leone, Gad Lerner, Oreste Lionello, Neri Marcore? Giancarlo Mazzuca (direttore Quotidiano Nazionale), Aldalberto Minucci (direttore Avvenimenti), Laura Morante, Roberto Morrione (direttore Rai News 24), Paolo Naso (direttore Confronti), Gianfranco Pagliarulo (direttore La Rinascita), Lino Patruno (direttore La Gazzetta del Mezzogiorno), Veronica Pivetti, Antonio Polito (direttore Il Riformista), Giuseppe Rossi (direttore Leggo), Giulio Scarpati, Daniele Silvestri, Renato Sorace (direttore Area e Radio Citta?Futura), Pierluigi Sullo (direttore Carta), Fiorenza Vallino (direttrice Io Donna), Carla Vanni (direttrice Grazia), Pamela Villoresi.

Media partner dell’iniziativa di Campo de?Fiori sono Radio Citta?Futura e Internazionale.

Per maggiori informazioni:
Paola Nigrelli - addetta stampa
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1945: La seconda bomba atomica distrugge Nagasaki
  • Anno 1943: Nel carcere di Berlino-Tegel viene decapitato Franz Jagerstatter, obiettore di coscienza cattolico al nazismo.

Dal sito

  • Cultura
    Poesia

    Se il mondo va in guerra

    Se il mondo va in guerra / voglio solo dirti che ti amo, / che l'amore non basta / in questa terra di fiori e di roghi,/ che dovrebbe esserci / la tua bellezza in ogni angolo
    26 febbraio 2022 - Dale Zaccaria
  • Taranto Sociale
    I dati 2021 pubblicati recentemente da Arpa Puglia

    L'inquinamento dell'aria a Taranto: sotto accusa la cokeria ILVA

    Tra i dati che fanno riflettere c'è il benzene che è aumentato del 131% rispetto al 2019 e del 169% rispetto al 2018. Le deposizioni di benzo(a)pirene nel quartiere Tamburi sono tra le 8 e le 16 volte superiori rispetto al quartiere periferico di Talsano. I Wind Days sono stati 32.
    3 agosto 2022 - Redazione PeaceLink
  • Latina
    All’impresa è stato vietato di costruire una miniera a cielo aperto al posto di un cimitero indigeno

    Honduras: respinto l’attacco della multinazionale Aura Minerals. Per ora.

    La vertenza tra Aura Minerals e la comunità indigena Maya Chorti va avanti da molto tempo
    3 agosto 2022 - David Lifodi
  • Laboratorio di scrittura
    Strage di Bologna

    Vi racconto la tragedia

    La stanchezza per il viaggio e la pesantezza dei “bagagli” mi indussero a rimanere sul binario 3 della stazione di Bologna e a non recarmi in edicola a comprare i giornali. Quella fu la mia salvezza, sentii un forte boato e vidi in fumo levarsi alto sul primo binario.
    2 agosto 2022 - Roberto Lovattini
  • Citizen science
    Democratizzazione dei dati ambientali per una "comunità monitorante"

    L'inquinamento dell'aria a Roma

    La mappa dei dati rilevati e dei modelli di previsione georeferenziati. Una panoramica degli impatti sulla salute della popolazione. Alcuni strumenti di citizen scienze per la didattica ambientale basata sul'ecologia della vita quotidiana.
    1 luglio 2022 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)