evento

Terza Giornata ecumenica del dialogo cristianoislamico

12 novembre 2004

A tutti i musulmani d’Italia

Cari amici,
L’inizio di questo Ramadan 1425 è caratterizzato da un accentuato clima di “scontro di civiltà”. Non si tratta purtroppo di una novità. E’ dall’11 settembre del 2001 che stiamo vivendo questo clima che ha già provocato due guerre che non sono servite né a fermare il terrorismo né a risolvere alcuno degli squilibri internazionali oggi esistenti. E a pagare con la vita, come sempre, sono stati migliaia di innocenti, soprattutto bambini. Ma accanto a questo dato negativo non mangano segnali incoraggianti quali i continui appelli del Presidente della Repubblica Carlo Azelio Ciampi, che incitano al dialogo e all’accoglienza verso la realizzazione di “un’alleanza di civiltà” che è alla portata dell’umanità realizzare.
Come certo voi sapete è dal 2001 che siamo impegnati a realizzare momenti di dialogo fra cristiani e musulmani per impedire che la guerra in corso blocchi la capacità degli uomini e delle donne di Dio di lavorare ad un mondo senza guerre.
Ci auguriamo così che il tempo del Ramadan, che per il musulmano è tempo di riflessione per comprendere come meglio servire la volontà di Dio, possa essere un tempo fecondo di iniziative per la pace ed il dialogo fra cristiani e musulmani e più in generale fra tutte le religioni.
Ci auguriamo in particolare che il prossimo 12 novembre, ultimo venerdì del Ramadam 1425, possa vedere il moltiplicarsi, come già lo scorso anno, di incontri fra cristiani e musulmani, rilanciando quello spirito di collaborazione positivo verificatosi in occasione del rapimento delle volontarie di Un ponte per….
La paura favorisce il clima di guerra e di scontro. Abbiamo invece bisogno di pace e serenità. Ci auguriamo così che il vostro Ramadan 1425 possa essere un momento di gioia per gridare a chi vuole costruire artificiosamente un clima di caccia alle streghe che cristiani e musulmani non solo non hanno alcun motivo per farsi guerra ma anzi hanno molti buoni motivi per stimarsi a vicenda e operare congiuntamente in vista di un mondo più bello e più giusto.
Buon Ramadan 1425.
Shalom – Salaam

Il Comitato Organizzatore

-------- Notizie Utili ---------------
Per firmare l’Appello per la giornata ecumenica del dialogo cristianoislamico e per adesioni o segnalazione di niziative per la prossima giornata del 12 novembre 2004, ci si può rivolgere a:

il dialogo - Periodico di Monteforte Irpino
Via Nazionale, 51
83024 Monteforte Irpino (Avellino)
tel. 3337043384
Sito: http://www.ildialogo.org/
Email: redazione@ildialogo.org

Confronti
Roma
06 4820503; 06 48903241;
fax 06 4827901;
dialogo@confronti.net
http://www.confronti.net/

Tempi di Fraternità
Torino
via G. Di Vittorio, 11,
10095 Grugliasco (TO)
fax: 02 700 519 846
Tel: 0141218291 - 0119573272
http://www.tempidifraternita.it/
tempidifraternita@tempidifraternita.it

Mosaico di Pace
Via Petronelli n.6
70052 Bisceglie (Bari)
tel. 080/3953507
fax: 080/3953450
email:
info@mosaicodipace.it
Sito: http://www.mosaicodipace.it

QOL
una voce per il dialogo tra le religioni e le culture
Piazza Unità d’Italia 8
42017 NOVELLARA (RE)
tel.0522-654251
fax 059-650073
E Mail: torrazzo@libero.it

CEM - Mondialità
Via Piamarta 9 - Brescia 25121
tel 030-3772780
fax 030-3772781
e - mail: cemmondialita@saveriani.bs.it

Per l’elenco completo dei firmatari dell’Appello, per tutti i materiali ad esso relativi e per le iniziative in corso si può visitare il sito:
http://www.ildialogo.org/

Comunichiamo che sul sito http://www.ildialogo.org/ è disponibile un nuovo numero monografico sull’Islam contenente documenti riguardanti sia la questione del ruolo della donna nell’islam sia il dibattito sulla questione della “classe islamica” che doveva realizzarsi presso l’istituto Agnesi di Milano e che poi fu fermato. Il materiale, in formato pdf, è liberamente scaricabile dal sito e riproducibile per la realizzazione di iniziative di dialogo.

Per maggiori informazioni:
segreteria pax christi
080/3953507
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Taranto Sociale
    I dati relativi alle polveri sottili (PM2,5 e PM10) e al biossido di azoto (NO2)

    Ex Ilva: Peacelink, rischio cancerogeno inaccettabile

    “L’aria di Taranto non rispetta i limiti dell'Organizzazione mondiale della sanità” dice Peacelink, per la quale “a fronte di una situazione sanitaria fortemente compromessa, la popolazione di Taranto dovrebbe godere di una protezione particolare".
    18 giugno 2021 - AGI (Agenzia Giornalistica Italia)
  • Disarmo
    Biden e Putin siglano un comunicato congiunto “on Strategic Stability”

    Good News? La speranza continua

    "Gli Stati Uniti e la Russia avvieranno insieme un dialogo bilaterale integrato di stabilità strategica nel prossimo futuro, che sarà deliberato e solido. Attraverso questo Dialogo, cerchiamo di gettare le basi per future misure di controllo degli armamenti e di riduzione dei rischi.”
    17 giugno 2021 - Roberto Del Bianco
  • Sociale
    Siamo nel 2021 e le donne, qui, in Italia, italiane e straniere, ancora non possono dire no!

    Saman

    Saman non è stata uccisa per ordine del Corano. Saman è stata uccisa dal sistema patriarcale. La sua uccisione è un femminicidio come qualsiasi femminicidio che succede quotidianamente in Italia e ovunque a conseguenza di una mentalità maschilista marcia ed arretrata
    17 giugno 2021 - Gulala Salih (Donna curda cittadina italiana. Attivista per la pace e i diritti delle donne e dei bambini)
  • Sociale
    Ilaria Di Roberto: «non siamo un sesso debole, siamo sopravvissute».

    «Quanto subisco rispecchia il concetto di femminicidio in vita»

    La denuncia pubblica di quanto subisce da anni e dell’ultima molestia subita l’11 giugno e un drammatico appello, «ho bisogno di essere creduta e di aiuto».
    17 giugno 2021 - Alessio Di Florio
  • Taranto Sociale
    Lettera al Ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani

    Richiesta di fermo batteria 12 cokeria ILVA per mancata messa a norma

    E' stato autorizzato uno scenario emissivo (6 milioni di tonnellate annue di acciaio) a cui corrisponde un rischio cancerogeno inaccettabile. Tutto ciò è acclarato dalla nuova VDS (Valutazione Danno Sanitario) sarà segnalato alla Procura della Repubblica
    15 giugno 2021 - Comitato Cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)