concerto

GIUDICI FAIELLA BAGNOLI HAMMOND TRIO ED E’ ANCORA …JAZZ

21 novembre 2004
ore 22:00

Anche per questa settimana si rinnova l’appuntamento domenicale con la rassegna “…JAZZ” presso il Tribeca Club di Parma. Alle ore 22.00 e come sempre ad accesso gratuito, salirà sul palco del locale di via Mazzini 1 il Giudici Faiella Bagnoli Hammond Trio, formazione nata recentemente in nome dell’amicizia fra i tre musicisti e della comune passione per il jazz.
Gianni Giudici (organo Hammond), Dario Faiella (chitarra) e Stefano Bagnoli (batteria), ispirandosi al mitico Trio di Wes Montgomery dei primi anni ‘60, propongono un’atmosfera carica di swing ispirata a diverse songs molto note fra i grandi classici del jazz, non mancando di riadattare queste sonorità a brani originali degli stessi Giudici e Faiella per una lettura in chiave più moderna e attuale. Le performances del Trio sono solitamente molto piacevoli e divertenti, sia per la grande forza comunicativa abbinata alla perfetta intesa che contraddistingue i tre componenti, sia per il forte impatto che ha sul pubblico uno strumento ormai desueto come l’organo Hammond.
L’abilità di Gianni Giudici nel muoversi all’interno del variegato mondo degli strumenti a tastiera, dal pianoforte alle tastiere elettroniche, lo rende uno dei migliori jazzisti in ambito europeo; ha registrato e collaborato in concerto infatti con artisti come Eddie “Lokjaw” Davis, Chet Baker, Gary Burton, Bruce Forman, Cameron Brown e molti altri nomi noti del panorama jazzistico italiano.
L’attività di compositore-le sue musiche sono edite da Ricordi- lo accomuna ad un altro dei membri dell’Hammond Trio: Dario Faiella, chitarrista milanese dalla solida formazione musicale in armonia, improvvisazione e arrangiamento jazz, perfezionata grazie a numerosi seminari con personalità eccellenti quali Gary Burton, Franco Donatoni, Mike Stern. Sue sono le musiche degli spettacoli teatrali “Elektra” e “Feuer”, rappresentati rispettivamente a Milano e Ferrara. Impegnato sia nell’ambito jazz che nella musica pop, non manca di dedicarsi ad un’intensa attività didattica in diverse scuole del nord Italia.
A completare la formazione: Stefano Bagnoli, batterista che vanta numerose collaborazioni internazionali con artisti come Clark Terry, Lee Konitz, Sarah Jane Morris e già conosciuto dal pubblico del Tribeca per l’esibizione accanto a Riccardo Fioravanti e Bebo Ferra nel “Bill Evans Project”, uno dei primissimi appuntamenti della rassegna domenicale parmigiana.
Un concerto insomma che non mancherà di divertire a appassionare il pubblico.
Per prenotazione cena: Tribeca Club: Tel. 0521-504119
Per informazioni: Associazione Musicale Ritmika via Groppi 32 a/b 43100 Parma, Tel e Fax. 0521-200131, info@ritmika.it oppure www.ritmika.it

Per maggiori informazioni:
Ass.ne Musicale Ritmika
0521-200131
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Taranto Sociale
    Lettera al Ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani

    Richiesta di fermo batteria 12 cokeria ILVA per mancata messa a norma

    E' stato autorizzato uno scenario emissivo (6 milioni di tonnellate annue di acciaio) a cui corrisponde un rischio cancerogeno inaccettabile. Tutto ciò è acclarato dalla nuova VDS (Valutazione Danno Sanitario) sarà segnalato alla Procura della Repubblica
    15 giugno 2021 - Comitato Cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto
  • Laboratorio di scrittura
    Occorre appoggiare questa inchiesta e farne una bandiera di onestà e di trasparenza

    Dai veleni dell'Ilva al puzzo dell'inchiesta di Potenza

    Che l'Ilva inquinasse lo si sapeva. Ma qui si arriva a un livello di manipolazione delle istituzioni inusitato. Un sistema di potere occulto - con manovre bipartisan - ha tentato di fermare a Taranto l'intransigenza della magistratura prima dall'esterno e poi dall'interno.
    15 giugno 2021 - Alessandro Marescotti
  • Ecologia
    Produzione ILVA a Taranto

    Anche 6 milioni di tonnellate di acciaio sono troppe

    E adesso come faranno ad autorizzare 8 milioni di tonnellate/anno se già 6 mettono a rischio la salute della popolazione? Arpa Puglia, Aress e Asl fanno i calcoli ed emerge ciò che era ovvio. La VIIAS del 2019 aveva dato rischio sanitario inaccettabile a 4,7 milioni di tonnellate/anno di acciaio.
    20 maggio 2021 - Redazione PeaceLink
  • Ecologia
    Ilva, a Taranto pure lo Stato si è liquefatto

    Ma i soldi del recovery Plan non potrebbero risarcire Taranto dandole un futuro pulito?

    Dopo la sentenza di primo grado che ha condannato i Riva per disastro ambientale e disposto la confisca degli impianti, ed ecco emergere un’impressionante continuità di pratiche illegali finalizzate ad ammorbidire l’azione della magistratura.
    11 giugno 2021 - Gad Lerner
  • Ecologia
    Il fervido cattolicesimo dei Riva

    Inquinavano e credevano in Dio

    E' crollato definitivamente il sistema di potere che veniva benedetto e celebrato a Pasqua e Natale in fabbrica, con generose donazioni dai Riva all'ex arcivescovo di Taranto monsignor Benigno Papa.
    11 giugno 2021 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)