concerto

TAPHROS: jazz e tradizione mediterranea in primo piano

28 novembre 2004
ore 22:00

L’appuntamento con la grande musica continua grazie alla rassegna …JAZZ proposta dall’Associazione Musicale Ritmika Scuoladimusica. Come sempre il palcoscenico sarà quello del Tribeca Club di via Mazzini e gli ospiti della serata saranno i TAPHROS, una formazione tutta italiana guidata e voluta da Valentino Tamponi.
La musica di questo prestigioso chitarrista sardo è una miscela fantastica in cui rientrano il jazz, la musica classica, quella tradizionale sarda e i ritmi della musica meridionale, un mix che l’etichetta “Egea” ha sempre apprezzato e che dunque non poteva lasciarsi scappare. Taphros, nome greco delle Bocche di Bonifacio, richiama il luogo di nascita di Tamponi e lega indissolubilmente la band a questa zona geografica, alla sua musica e alle sue tradizioni. Questo prestigioso progetto musicale ha impegnato il musicista per diverso tempo ed ha visto anche la collaborazione del grande Paolo Fresu.
Al fianco di questo originale compositore troveremo Emiliano Vernizzi e il suo sax soprano, Paolo Dassi al contrabbasso e Carlo Garofano alla batteria, tre grandi musicisti per accompagnare questa ardita e impegnativa opera musicale.
In particolare Vernizzi è stato il vincitore del “Concorso Nazionale Giovani Jazzisti” di Verbania nel 2000, e oggi, come il pubblico ha potuto sentire durante la serata dedicata al Beppe Di Benedetto Quintet, è un talento affermato del jazz italiano. Il suo sax suona nell’orchestra di Enrico Intra e Franco Cerri e ha accompagnato in più occasioni grandi talenti come Eddie Daniels, David Murray, Pietro Tomolo e tanti altri.
Insomma un concerto assolutamente da non perdere, per una serata ricca di suoni e melodie classiche e mediterranee. L’ingresso sarà, come sempre, rigorosamente gratuito e l’inizio del concerto è previsto per le 22 circa.
Per prenotazione cena: Tribeca Club: Tel. 0521-504119.
Per informazioni: Associazione Musicale RitmiKa, via Primo Groppi 32 a/b, Tel e Fax 0521/200131 oppure www.ritmika.it.

Per maggiori informazioni:
Ass.ne Musicale
0521-200131
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Disarmo
    Il trattato TPAN ha raggiunto la sua attuazione

    Nucleare civile e militare: una bomba!

    Il trattato ONU TPAN per la proibizione delle armi nucleari il 22 gennaio 2021 entra in vigore, anche se ha dei limiti perché non è stato ancora né firmato, né ratificato da nessuno dei paesi che detengono l’arma nucleare
    17 gennaio 2021 - Laura Tussi
  • Latina

    Honduras, l'esodo della disperazione

    Anno nuovo, nuove carovane migranti, vecchi mali
    19 gennaio 2021 - Giorgio Trucchi
  • Editoriale
    Webinar di PeaceLink sul Trattato per la Proibizione delle Armi Nucleari (TPAN)

    Formare i docenti per educare al disarmo nucleare nelle scuole italiane

    Fra due giorni entra in vigore il TPAN. Sarà necessario un lavoro di ampia sensibilizzazione dell'opinione pubblica perché anche l'Italia aderisca. L'Educazione civica può diventare un'ora settimanale di formazione alla cittadinanza globale sulle tematiche dell'ambiente, della pace e del disarmo.
    20 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
  • Ecologia
    A pochi giorni dall'uccisione di Agitu emerge un'altra storia di una donna dedita alla pastorizia

    Una donna controcorrente, la Pastora di Altamura

    Una storia che fa il paio con quella di Agitu e anche in Puglia si tratta di una donna. La mia generazione è cresciuta convinta che la terra non fosse un lavoro adatto alle donne anche se già allora c'erano delle eccezioni ed ora le ragazze del ventunesimo secolo sono in prima linea.
    19 gennaio 2021 - Fulvia Gravame
  • Storia della Pace
    Installati nel 1960, furono smantellati dopo la Crisi di Cuba

    Le basi dei missili nucleari Jupiter in Puglia e Basilicata

    Le basi erano 10, di forma triangolare, con tre missili ognuna. Nell'ottobre del 1961 furono colpite quattro testate nucleari da fulmini, e in due casi venne attivato il processo fisico-chimico preliminare all'esplosione (che non avvenne). Un museo della pace e della memoria è oggi possibile
    Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)