manifestazione

ARTSITS AGAINST WAR - artisti contro la guerra

12 dicembre 2004

Anche a Torino sbarca “Artistsagainstwar”,
la manifestazione internazionale degli artisti contro la guerra

Mostre, performance teatrali, musica e il cabaret in un fitto calendario dal 12 al 14 Dicembre a Venaria

Dal 12 al 14 Dicembre 2004, al Teatro della Concordia di Venaria si svolgerà “Artists against war” una manifestazione internazionale partita da Londra, e organizzata a macchia di leopardo in diverse citta’ Italiane, da Roma a Bologna, da Milano a Trieste, giungendo a Torino per una tre giorni interamente dedicata all’arte e alla pace, con una fitta programmazione rivolta sia agli adulti che ai bambini.

“Artists against war” ha visto numerosi artisti del panorama nazionale e internazionale, unirsi in un documento comune dalla forte ispirazione pacifista, dove la parola d’ordine è il rigetto della guerra in ogni sua forma.

L’iniziativa, patrocinata dall’assessorato alla cultura del Comune di Venaria, è promossa da numerosi soggetti attivi sul territorio, dalla “rete dei bloggers per la pace” alla “rete degli artisti contro la guerra”, dall’associazione “nuove resistenze” di Venaria e dal Circolo Arci Pueblo di Torino.

Il fitto programma di iniziative, incontri, attività creative, mostre e spettacoli, che ha inizio Domenica 12 Dicembre alle 10,30 per protrarsi fino alla serata di martedì 14, vede un’attività che va dall’esposizione delle opere degli artisti coinvolti e dei disegni dei bambini delle scuole, ai concerti di pizzica e taranta, alle performance teatrali, a dibattiti a tema.

Nella serata di domenica infatti dopo la presentazione della carovana della Pace dei gruppi ACMOS e TERRADELFUOCO in partenza per Beslan e Grozny, in Cecenia, per consegnare i disegni dei bambini delle scuole premiati durante la manifestazione, vedrà poi esibirsi il trio di cabaret femminile “Le Spaventapassere” con Guido Catalano, poeta comico, cui seguirà il concerto del gruppo jazz “Cuori in Barrique”.

Lunedì si parte alle 18,30 con l’aperitivo multietnico per proseguire con lo spettacolo di “Eikon Teatro” dal titolo “War (….um)?”, dedicato alla relazione tra pace e guerra, chiuso dal concerto “Solo una pietra”, dove Francesca Rizzotti reciterà sui suoni di EGIN.

Martedì infine, dopo l’aperitivo multietnico dalle 18,30, la manifestazione si chiude con la compagnia Teatrale “ i MuTuANTI”, seguiti dal dibattito sulla pace promosso da “Emergency” e “Un ponte Per”, seguito dal concerto reggae degli “Absinthe Reves” e la dj crew “Beautiful Groove”.

L’ingresso e’ libero e gratuito con sottoscrizione libera.

DOMENICA 12 DICEMBRE

h 10.30
Grande concorso “LIBERA LA PACE”:
Esposizione di tutti i disegni che i bambini delle scuole hanno preparato in accordo con gli insegnanti per liberare il desiderio di fratellanza, amicizia tra tutti i popoli del mondo. Disegni che poi verranno donati ai bambini delle scuole di Beslan e di Grozny, grazie alla carovana di pace che partirà da Torino il Lunedì 13 Dicembre 2004.

BANDA MUSICALE del Comune di Venaria Reale

h 15.30
Premiazione dei bambini con giro su calesse guidato da un pony: iniziativa
offerta dall’Ass. LA TERRA dei CAVALLI.

h 16.00
Cori natalizi e di pace da parte dei bambini delle scuola di musica di Venaria Reale: ”Preludium”

h 17.00
FESTA POPOLARE:
BRIGATA TORQUEMADA IN CONCERTO - pizzica e taranta
FOLK DANZA – BALDANZA- ARRIDANZA - compagnie di ballo popolare

h 18.30
Teatro con la compagnia teatrale “LA BIZZARRIA”: lettura dal vivo di brani poetici a tema.
All'esterno:
Arte per bimbi con gli artisti della Scuola di Circo e con gli Artsti di strada dell'ass. sociale il “MURETTO” Clown Dado

sera h 19.30
APERITIVO POPOLARE MUSICALE CON BUFFET MULTIETNICO

sera h 21.00
ACMOS e TERRADELFUOCO presentano la Carovana della Pace che arriverà da Torino a Beslan passando per la Cecenia e la Romania che porterà i disegni dei bambini del concorso “Libera la Pace” ai bambini Ceceni, Rumeni e Russi.
Intervento della Presidente dell’Ass. Argon Blogger per la pace che presenterà il progetto: “WAR CRIMINAL ON IRAQ”

h 21.15
Cabaret con
GUIDO CATALANO (poeta comico)
LE SPAVENTAPASSERE (trio comico al femminile, dal Laboratorio di Zelig)
A seguire
CUORI IN BARRIQUE IN CONCERTO – jazz, latin, folk

LUNEDI' 13 DICEMBRE

h 18.30
APERITIVO MUSICALE CON BUFFET MULTIETNICO

sera h 21.00
IVO DE PALMA e PAOLA PIVARI (COMPAGNIA EIKON TEATRO) in:
“War(…um?)”, lettura dal vivo musicata di testi indagatori dell'animo umano in relazione alla guerra; il titolo gioca sulla parola inglese “War” (guerra) e sulla parola tedesca “Warum?” (perché?).

A seguire:
“Solo una pietra” Concerto per Neruda. Suoni a cura degli EGIN, versi recitati da FRANCESCA RIZZOTTI

MARTEDI' 14 DICEMBRE

h 18.30
APERITIVO MUSICALE CON BUFFET MULTIETNICO

h 21.00
Compagnia Teatrale “I MUTuANTI”: Corpi e Voci interpretano “I padroni della Guerra” di Bob Dylan

h 21.30
Dibattito con rappresentanti di Emergency – Un Ponte Per… (Maria Grazia Turri) - Angela Alano Islamista - Missionari della Consolata

A seguire:

ABSINTHE REVES IN CONCERTO – reggae
Festa finale con la dj Crew BEAUTIFUL GROOVE - taranta, reggae, ska, funky con proiezioni video e contributi multimediali.

Esposizioni e mostre degli artisti coinvolti:

“Le maschere che mostrano”, reportage dal Chiapas zapatista a cura di Paola D'Amico con videoproiezione di “Caminar escuchando”, documentario sociale sul Chiapas, a cura di Roberta Butti

Mostra fotografica Antimilitarista di Gianfranco Monaca Presente con installazione statica: Riflessione pittorica su due satire di Vittorio Alfieri (la XVI, la Milizia; e la XII, il Commercio) di attualità sconcertante.

Reportage fotografico: Nicaragua “Ri-scatto”. Un’esperienza di indagine sociologica fatta da adolescenti sul lavoro minorile. A cura dell’ ONG M.A.I.S., Movimento per l'Autosviluppo, l'Interscambio e la Solidarietà.

Dal quaderno a righe e quadretti al legno a fumetti e cubetti…l'installazione illustrazione di Mr Fijodor ispirata al romanzo di Egon “dentro a una testa piena di fumo”

Stefano Simoni “Save As…”, il mosaico al tempo di Internet. Composizioni che scompongono e reinterpretano in chiave digitale la società dell’immagine e i suoi totem.

Nell’area antistante il teatro saranno inoltre presenti banchetti delle associazioni: Bottega Casa Wiwa; Equocaffè, naturale equo e solidale; Torino Social Forum; Comitato Chiapas; Comitato Palestina; Lav; LIBERA con i prodotti dei terreni confiscati alla mafia; L’Ass Ritmi Africani Onlus, Collettivo Azione Pace Onlus.

Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

  • lug
    6
    mer
    convegno

    Università di Firenze - Affrontare la distorsione della Shoah sui social media

    6 LUGLIO 2022 ORE 17:00 AFFRONTARE LA DISTORSIONE DELLA SHOAH SUI SOCIAL MEDIA. INDICAZIONI PER GIORNALISTI, OPERATORI DELL'INFORMAZIONE E DELLA ...
  • lug
    7
    gio
    presentazione

    Scritti contro la guerra nella città di Bollate

    PIAZZA CARLO ALBERTO DALLA CHIESA n. 30 - Bollate (MI)
    COMUNE DI BOLLATE PRESSO LA SALA CONVEGNI DELLA BIBLIOTECA COMUNALE DI BOLLATE CENTRO PIAZZA CARLO ALBERTO DALLA CHIESA n. 30 Giovedì 7 luglio ...
  • lug
    9
    sab
    presentazione

    Angelo Gaccione a Piacenza con la raccolta poetica Spore

    Via Genocchi n. 17 - Piacenza - Piacenza (PC)
    PICCOLO MUSEO DELLA POESIA DI PIACENZA; Sabato 9 luglio 2022, a partire dalle ore 18,00; Il Piccolo Museo della Poesia; Chiesa di San Cristoforo; Via ...
  • lug
    10
    dom
    concerto

    Concerto di violino e organo storico

    Santuario Santa Maria del Canneto a Gallipoli - Gallipoli (LE)
    *VIOLINO* : N. Paganini: Capriccio n. 24 *ORGANO* : W. A. Mozart: Ave Verum Corpus J. S. Bach: Concerto in C minor (BWV 981) after B. Marcello's ...
  • lug
    18
    lun
    campo

    Campi estivi Mir mn

    Vari - Varie
    Campi estivi di studio lavoro su tematiche nonviolenza in luglio e agosto. Contatti sulle schede Centro studi Sereno Regis
  • lug
    18
    lun
    campo

    Campi estivi Mir mn

    Vari - Varie
    Campi estivi di studio lavoro su tematiche nonviolenza in luglio e agosto. Contatti sulle schede
  • lug
    24
    dom
    campo

    Dragon dreaming

    Via san Domenico di Cesaro 7 - Faenza (RA)
    Sarà una settimana dedicata all'approfondimento del Dragon Dreaming e la Permacultura. Dall'Australia un metodo efficace ed entusiasmante che ...

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Dal sito

  • Conflitti
    Da UDIK – Unione Donne Italiane e Kurde

    Comunicato in difesa del popolo kurdo e dei valori dell’Occidente

    Cedendo al ricatto della Turchia, la Nato ha aperto le sue porte alla Finlandia e alla Svezia e le ha chiuse alle leggi e ai trattati europei, alla giustizia, ai diritti umani e ai valori fondanti delle democrazie dell’Occidente.
    5 luglio 2022 - UDIK – Unione Donne Italiane e Kurde
  • Citizen science
    Democratizzazione dei dati ambientali

    L'inquinamento dell'aria a Roma

    La mappa dei dati rilevati e dei modelli di previsione georeferenziati. Una panoramica degli impatti sulla salute della popolazione. Alcuni strumenti di citizen scienze per la didattica ambientale basata sul'ecologia della vita quotidiana.
    1 luglio 2022 - Redazione PeaceLink
  • Conflitti
    Ed ecco rimosso il veto di Erdogan all'ingresso nella NATO dei due Paesi baltici!

    Un capro espiatorio per la "democrazia" occidentale

    La NATO ha aperto la porta a Svezia e Finlandia, chiudendo la porta della giustizia e dei diritti ai Kurdi; questo comportamento ha dato via libera e garanzie ad Erdogan per giustificare ogni sua azione militare in Rojawa contro i partigiani kurdi e la politica interna in Turchia.
    4 luglio 2022 - Gulala Salih (Donna curda cittadina italiana. Attivista per la pace e i diritti delle donne e dei bambini)
  • Ecologia
    Intervista di Linda Maggiori a Franco Sacchetti

    Il più (devastante) spettacolo dopo il Big Bang...

    Greenwashing, sfruttamento delle spiagge e degli ecosistemi alla luce del nuovo tour dell’ex disc jokey più famoso d’Italia sostenuto anche da associazioni “ambientaliste”.
    4 luglio 2022 - Alessio Di Florio
  • Pace
    E' moralmente sbagliato armare gli ucraini perché li condurrà sulla strada del disastro

    Perché non armare gli ucraini è una strategia moralmente migliore

    Se si armano gli ucraini alla fine si arrecherà un grave danno all'Ucraina. Mentre l'Occidente arma l'Ucraina, i russi reagiranno e finiranno per fare ancora più danni all'Ucraina di quanti ne siano stati fatti finora.
    3 luglio 2022 - John Mearsheimers (Università di Chicago)
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)