convegno

Mediterraneo - mare di mezzo Babele o Pentecoste? La speranza nonostante....

29 dicembre 2004
ore 15:25

29-30-31 dicembre 2004
Aula Magna Liceo Scientifico E. Fermi, Viale Europa - Ragusa

Convegno in preparazione alla Marcia per la Pace del 31 dicembre 2004

Nei giorni che precedono la Marcia per la pace, Pax Christi propone un Convegno nazionale per affrontare i temi che si raccolgono attorno al bacino Mediterraneo, paradigma del mondo intero.

Non solo militarizzazione e immigrazione
... ma anche...
§ incontro tra culture,
§ cammino di popoli,
§ l'emergere della società civile come nuovo soggetto,
§ il dialogo tra le fedi,
§ un patrimonio di storia, arte, tradizioni, musiche e colori...

Babele o Pentecoste? La speranza che nasce dalla capacità di parlare la lingua dell'altro o di riuscire a comunicare correttamente anche nel labirinto inestricabile dell'overdose informativa e informatica. La speranza che germoglia laddove si è capaci di ascoltare...

Il Mediterraneo rappresenta il ventre delle nostre paure? E' la minaccia che ci condanna all'insonnia? Per vincere o superare tutto questo quale pace costruire, quale sicurezza?

Mercoledì 29 dicembre
Arrivi, accoglienza e sistemazione a partire dalle ore 15,00

21.00 momento di festa d'accoglienza

Giovedì 30 dicembre
9.00 preghiera a cura della comunità KAIROS di Palermo
10.00 La speranza: dalla Babele alla Pentecoste
I padri CARMELITANI di Barcellona Pozzo di Gotto; Giuseppina PATERNITI - giornalista TG3;

11.30 pausa
12.00 Dibattito

15.00 Minaccia e paura: quale sicurezza?
Raniero LA VALLE - politologo, giornalista e saggista e Mons. Tommaso Valentinetti - vescovo e biblista

Segue dibattito

In serata visita guidata a Ibla

Venerdì 31 dicembre
9.00 preghiera a cura della comunità KAIROS di Palermo
9.30 Comunicazioni
1. Educare all'alterità, alla responsabilità, all'incontro...
Rocco AGNONE
provveditore agli studi Ragusa
2. L'impegno delle chiese cristiane per un altro Mediterraneo
Ariel CHARBONIER
pastore della chiesa metodista di Scicli (RG)
3. Società civile, movimenti in movimento
Alfio FOTI
Presidente regionale ARCi e vicepresidente Libera
4. Da Comiso a Bagdad contro le guerre
Gianna LEGGIO
Pax Christi Ragusa
Gianni NOVELLI
Centro Interconfessionale per la Pace

11.30 Verso il Congresso... per un rinnovato impegno di Pax Christi.
don Luigi Ciotti - presidente di Libera e fondatore del Gruppo Abele intervista Mons. Tommaso Valentinetti - presidente di Pax Christi Italia.

Note tecniche

Per chi arriva...

...in auto
Strada Statale Catania - Ragusa, uscita Ragusa Ovest

...in treno e autobus
Consigliamo di arrivare a Catania e di prendere l'autobus Autoservizi Etna Viaggi che partono dal piazzale della stazione (sostano anche all'aeroporto) prima di giungere al piazzale della stazione ferroviaria di Ragusa. Il viaggio dura h. 1, 50. Frequenza ogni 2 ore circa dalle 6.00 alle 20.00.
Ci sono anche dei treni da Catania per Ragusa che impiegano circa 3 ore e 30 min passando per Siracusa o Gela.

...in aereo
Arrivare a Catania-Fontanarossa e prendere un autobus Autoservizi Etna Viaggi

...in autobus per raggiungere la segreteria
- Linea extraurbana: fermata al capolinea e proseguire con linea urbana
- Linea urbana da Piazza del Popolo (Stazione FS) linee urbane 5 sinistro e 6

La segreteria del Convegno per l'accoglienza e le informazioni sarà presso la sede del Convegno stesso e funzionerà a partire dalle 15.00 del 29 dicembre. Nei giorni del Convegno per ogni eventualità telefonare al 333 4252290

· Per i bambini e le bambine è previsto un percorso parallelo adeguato sugli stessi temi del Convegno.

· Quota di iscrizione € 8,00

· Pasti
E' stata stipulata una convenzione con un ristoratore nei pressi della sede del convegno.
Ciascun pasto € 11,00

· Ospitalità/pernottamenti
Gratuito presso le famiglie di Ragusa e dintorni.
Sono disponibili posti anche presso alberghi, Bed and breakfast e istituti religiosi
Concordare con la segreteria informativa.

Per maggiori informazioni:
Pax Christi - Punto Pace di Ragusa
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Dal sito

  • Disarmo
    Armi atomiche, un momento di pericolo senza precedenti

    A soli 90 secondi dall’ora fatale

    E' stato presentato l’aggiornamento annuale del doomsdyclock del Comitato per la Scienza e la Sicurezza del Bulletin of the Atomic Scientists. Il peggioramento della situazione mondiale a seguito soprattutto della guerra in Ucraina ha portato l’orologio a soli 90 secondi dall’ora fatale.
    25 gennaio 2023 - Alessandro Pascolini (Università di Padova)
  • PeaceLink
    Intervista ad Alessandro Marescotti

    «Nel 1980 avevo capito che l’informatica avrebbe cambiato completamente la società»

    Gli anni dell’università, poi la laurea in filosofia, la prima calcolatrice programmabile Texas TI58. Poi l'esperienza da programmatore, prima di diventare insegnante di Lettere. Un racconto che arriva infine alla nascita di PeaceLink, la telematica per la pace
    24 gennaio 2023 - Italia che cambia
  • Ecologia
    Video con l'intervento di Alessandro Marescotti, presidente di PeaceLink

    Audizione di PeaceLink sul decreto che istituisce lo scudo penale per l'ILVA

    "Il decreto non è emendabile e se viene convertito in legge equivale a riportare in Italia la pena di morte, per di più verso persone innocenti di cui non conosciamo nome, sesso, età e volto".
    24 gennaio 2023 - Redazione PeaceLink
  • Latina
    Dina Boluarte continua ad utilizzare la mano dura

    Perù: prosegue il conflitto sociale

    Gran parte delle morti dei manifestanti sono state provocate da proiettili sparati da armi da fuoco in dotazione alla polizia e all’esercito
    23 gennaio 2023 - David Lifodi
  • Ecologia
    Uno sketch del regista Giuseppe Giusto

    PeaceLink in audizione al Senato sullo scudo penale all'ILVA

    Il decreto legge che istituisce l'immunità penale per chi inquina è una grave intromissione nella sfera di autonomia della magistratura che a Taranto ha operato per la difesa della salute dei cittadini disponendo la confisca e il sequestro degli impianti inquinanti.
    23 gennaio 2023 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)