convegno

convegno di studi su Adriano Cristofali

18 marzo 2005
ore 09:30 (Durata: 5 ore)

Comunicato stampa

Convegno di studi su Adriano Cristofali a villa Vecelli Cavriani

Adriano Cristofali (1718-1788) è uno dei più importanti architetti veronesi del Settecento; allievo del conte Alessandro Pompei, il più insigne teorico d'architettura del secolo, Adriano si formò nel clima di rinnovamento propugnato dal marchese Scipione Maffei. Pur essendo di umili origini (il padre era il giardiniere del marchese Giambattista Spolverini) Cristofali riuscÏ ad imporsi come eclettica figura professionale, distribuendo la sua prolifica carriera in una molteplicità di interventi in qualità di architetto, agrimensore, perito, ingegnere delle acque. Nel suo studio si formò un'intera generazione di professionisti, tra cui vanno ricordati due dei suoi figli e soprattutto, Luigi Trezza, protagonista della stagione neoclassica. Del suo vasto repertorio architettonico citiamo, a titolo esemplificativo, i palazzi veronesi per i Tedeschi (attuale hotel Accademia), i Balladoro (di fronte a palazzo Canossa), i Salvi (sede dell'Accademia di Agricoltura Scienze e Lettere). Il portico per il teatro Filarmonico, terminato da Ettore Fagiuoli nel secolo scorso, è una sua invenzione. Da rimarcare sono i suoi progetti per villa Bettoni a Bogliaco, nei pressi di Gargnano, per villa Bertani a Novare di Arbizzano, per villa Canossa di Grezzano e per villa Vecelli Cavriani di Mozzecane; il recente restauro di quest'ultima costituisce l'occasione per rivisitare la personalit‡ di Adriano Cristofali, figura ponte tra illuminismo e neoclassicismo. Il convegno, organizzato dalla Fondazione Vecelli Cavriani e dall'Università degli Studi di Verona, corso di laurea in Beni Culturali, Ë patrocinato dalla Regione Veneto, dalla Provincia di Verona, dal Comune di Verona e dal Comune di Mozzecane. I lavori si terranno venerdì 18 e sabato 19 marzo e vedranno la partecipazione di importanti studiosi di architettura; la sezione introduttiva sarà affidata a Lionello Puppi, Alberto Grimoldi e Paola Lanaro. I rapporti con i maestri e gli allievi saranno indagati da Arturo Sandrini, Margherita Bolla, Giuseppe Conforti e Stefano Lodi. Sulla poliedrica attività di Cristofali interverranno Pierpaolo Brugnoli, Loredana Olivato, Daniela Zumiani, Lia Camerlengo, Ismaele Chignola, Monica Molteni, Alessandra Zamperini, Isabella Gaetani di Canossa, Maria Grazia Martelletto, Maristella Vecchiato. Il convegno è aperto al pubblico, ma visti i pochi posti disponibili si consiglia di prenotare; per conoscere il programma dettagliato si consulti il sito www.villavecellicavriani.it

Per maggiori informazioni:
vecelli cavriani
045/6340698
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1925: Accordo internazionale per mettere al bando i gas velenosi

Dal sito

  • Taranto Sociale
    Lettera al Ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani

    Richiesta di fermo batteria 12 cokeria ILVA per mancata messa a norma

    E' stato autorizzato uno scenario emissivo (6 milioni di tonnellate annue di acciaio) a cui corrisponde un rischio cancerogeno inaccettabile. Tutto ciò è acclarato dalla nuova VDS (Valutazione Danno Sanitario) sarà segnalato alla Procura della Repubblica
    15 giugno 2021 - Comitato Cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto
  • Laboratorio di scrittura
    Occorre appoggiare questa inchiesta e farne una bandiera di onestà e di trasparenza

    Dai veleni dell'Ilva al puzzo dell'inchiesta di Potenza

    Che l'Ilva inquinasse lo si sapeva. Ma qui si arriva a un livello di manipolazione delle istituzioni inusitato. Un sistema di potere occulto - con manovre bipartisan - ha tentato di fermare a Taranto l'intransigenza della magistratura prima dall'esterno e poi dall'interno.
    15 giugno 2021 - Alessandro Marescotti
  • Ecologia
    Produzione ILVA a Taranto

    Anche 6 milioni di tonnellate di acciaio sono troppe

    E adesso come faranno ad autorizzare 8 milioni di tonnellate/anno se già 6 mettono a rischio la salute della popolazione? Arpa Puglia, Aress e Asl fanno i calcoli ed emerge ciò che era ovvio. La VIIAS del 2019 aveva dato rischio sanitario inaccettabile a 4,7 milioni di tonnellate/anno di acciaio.
    20 maggio 2021 - Redazione PeaceLink
  • Ecologia
    Ilva, a Taranto pure lo Stato si è liquefatto

    Ma i soldi del recovery Plan non potrebbero risarcire Taranto dandole un futuro pulito?

    Dopo la sentenza di primo grado che ha condannato i Riva per disastro ambientale e disposto la confisca degli impianti, ed ecco emergere un’impressionante continuità di pratiche illegali finalizzate ad ammorbidire l’azione della magistratura.
    11 giugno 2021 - Gad Lerner
  • Ecologia
    Il fervido cattolicesimo dei Riva

    Inquinavano e credevano in Dio

    E' crollato definitivamente il sistema di potere che veniva benedetto e celebrato a Pasqua e Natale in fabbrica, con generose donazioni dai Riva all'ex arcivescovo di Taranto monsignor Benigno Papa.
    11 giugno 2021 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)