conferenza

Il Paese dei Somali

9 aprile 2005
ore 10:10

L’Associazione Culturale Ghazala, insieme al CeDRiTT – Centro di Documentazione e Ricerca sui Trasferimenti di Tecnologia e all’Associazione della Comunità Somala a Genova, e con la partecipazione di Medici Senza Frontiere e AAICA – Associazione Ambulatorio Internazionale “Città Aperta”, e col patrocinio del Dipartimento di Storia Moderna e Contemporanea, Università degli Studi di Genova, presentano una manifestazione sulla Somalia comprendente una conferenza pubblica e una mostra fotografica, dal titolo:

IL PAESE DEI SOMALI
Genova, Sabato 9 Aprile 2005, ore 10

Conferenza
Sala del Consiglio Provinciale
Palazzo Doria Spinola, Largo Lanfranco 1

Mostra fotografica
Loggia di Piazza banchi
Piazza Banchi 2

Alla conferenza che si terrà sabato 9 aprile alle ore 10 presso la Sala del Consiglio Provinciale, parteciperanno studiosi ed esperti che potranno trasmettere conoscenze dirette, di terreno, sulla situazione odierna della Somalia e anche approfondimenti sulle radici storiche delle vicende recenti. Speciale attenzione verrà data alla situazione umanitaria dopo 14 anni di assenza di governo e una guerra civile, alle esigenze della popolazione e ai possibili interventi di cooperazione internazionale.
Scopo dell’iniziativa è quindi quello di far conoscere al più ampio pubblico possibile l’attuale situazione della Somalia, ripercorrendone anche la storia, strettamente intrecciata nel passato con quella italiana, per riportare l’attenzione su un Paese dimenticato in cui da anni la maggioranza della popolazione è privata di sanità, istruzione e mezzi di sussistenza, e dove la malnutrizione mette quotidianamente in pericolo la vita dei più deboli.
Nel concreto, l’iniziativa è esplicitamente dedicata a sostenere l’ospedale-lebbrosario di Fara Gurow, nel sud della Somalia.

Interverranno:

Angelo Bobbio, Assessore alla Cooperazione Internazionale della Provincia di Genova
Kaha Aden, mediatrice culturale, Pavia
Ayham Bayzid, già capo delle missioni in Somalia, Medici Senza Frontiere, Amsterdam
Sergio Buonadonna, giornalista, Genova
Giuliano Carlini, Presidente del comitato scientifico del CeDRiTT, Genova (moderatore)
Francesco Surdich, Vicepreside della Facoltà di Lettere e Filosofia, Università degli Studi di Genova
Itala Vivan, Professore presso la Facoltà di Scienze Politiche, Università degli Studi di Milano

La mostra fotografica che vuole essere un supporto visivo al fine umanitario della manifestazione, verrà inaugurata il 9 aprile alle ore 17 presso la Loggia di Banchi e resterà aperta fino al 17 aprile. La mostra è composta da 65 foto a colori (30x45) scattate recentemente durante una missione esplorativa per conto di MSF. Ad esse si aggiungono 12 pannelli esplicativi per illustrare aspetti diversi della Somalia oggi: notizie sul Paese, sulla situazione sanitaria, sulle donne e la guerra. L’iniziativa ha avuto il patrocinio e il contributo della Provincia di Genova, Assessorato al Patrimonio e Cooperazione Internazionale e dell’Assessorato all’Istruzione e alle Politiche Scolastiche, e il sostegno dell’Assessorato alla Comunicazione e alla Cooperazione Internazionale e dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Genova.

Per maggiori informazioni:
Associazione Culturale Ghazala
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Latina

    Crisi climatica e il rischio di difendere i beni comuni

    Rapporto di Global Witness evidenzia drammatico aumento degli attacchi mortali
    19 settembre 2021 - Giorgio Trucchi
  • Disarmo
    Il Pentagono finalmente ammette l’«orribile errore»

    Il drone americano a Kabul ha fatto una strage di civili

    Un missile americano il 29 agosto ha ucciso 10 persone innocenti. Zamarai Ahmadi, obiettivo del drone, lavorava per una organizzazione umanitaria Usa. Non trasportava esplosivo, ma «taniche d’acqua per la sua famiglia». Il generale Mark Milley aveva inizialmente definito l’attacco «giusto».
    19 settembre 2021 - Marina Catucci
  • PeaceLink
    L’obiezione di coscienza di Daniel Hale

    Italiani per Hale

    L’ex analista dell'intelligence Usa è in carcere perché ha svelato i danni collaterali dei droni. Ha detto: "Abbiamo ucciso persone che non c’entravano nulla con l’11 settembre". Alex Zanotelli aderisce a questa campagna e dice: “Daniel Hale è un eroe del nostro tempo, è un dovere sostenerlo".
    18 settembre 2021 - Redazione PeaceLink
  • Sociale
    Sul programma televisivo Forum

    Basta! Anche io ora dico la mia

    Violenze maschili contro le donne, patriarcato, femminicidi anche in vita: la testimonianza di Ilaria Di Roberto – scrittrice, artista, attivista femminista radicale, vittima di violenza e cyber bullismo – dopo le parole di Barbara Palombelli.
    19 settembre 2021 - Alessio Di Florio
  • Editoriale
    Questo video mostra l’uccisione spietata di un civile disarmato afghano

    Perché la maggioranza degli afghani ha preferito i Talebani agli occidentali?

    Il noto programma TV australiano “Four Corners”, simile a “Report” e “Presa Diretta” in Italia, ha ritrasmesso il video di un soldato australiano mentre uccide un civile afghano a sangue freddo. Si riaccende la polemica intorno alle “forze speciali” e a come vengono addestrate.
    13 settembre 2021 - Patrick Boylan
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)