convegno

CONVEGNO NAZIONALE "SUPERARE IL SISTEMA MAFIOSO Il contributo della nonviolenza"

21 maggio 2005
ore 11:07

di seguito le notizie del convegno CONVEGNO NAZIONALE "SUPERARE IL SISTEMA MAFIOSO Il contributo della nonviolenza" che si svolgerà a Palermo il 21-22 MAGGIO 2005 presso il Convento dei Francescani di Baida, affinchè possiate segnare la data sulla vostra agenda e diffondere l'informazione alle persone che credete interessate. In seguito vi saranno spediti gli aggiornamenti e il depliant definitivo. Le prenotazioni per chi viene da fuori e vuole pernottare presso il convento sono aperte (scrivere a v.sanfi@virgilio.it )
CONVEGNO NAZIONALE
SUPERARE IL SISTEMA MAFIOSO
Il contributo della nonviolenza
21-22 MAGGIO 2005
Convento dei Francescani di Baida, Palermo
Interventi di:
G. Abbagnato (ARCI Sicilia) - R. Altieri (Università di Pisa, Direttore della Rivista “Quaderni Satyagrahaâ€) - Don R. Bruno (Cappellano del Carcere di Lecce) - M. Cannito (Esperta di Giustizia Rigenerativa,“Witness for Peaceâ€,Washington) - A. Cavadi (Scuola di Formazione Etico-Politica “G.Falcone, Palermo) Don L.Ciotti (Presidente di LIBERA) - A. Cozzo (Docente di Teoria e Pratica della Nonviolenza, Università di Palermo) - A. Drago (Esperto Difesa Popolare Nonviolenta, Primo presidente Comitato di Consulenza presso l'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile) - A. Foti (ARCI Sicilia, Vice Presidente Nazionale di LIBERA) - N. Salio (Centro Studi Domenico Sereno Regis di Torino) - G. Scardaccione, (Esperta di mediazione penale Università di Chieti) - V. Sanfilippo (Movimento dell’ ARCA) - U. Santino (Centro Impastato Palermo) - S. Rampulla (Seminario Nonviolenza, Palermo) - E. Villa, (Libera Palermo)

Gruppi di lavoro su :
Pratiche di mediazione e di giustizia rigenerativa - Pratiche di resistenza civile: antiracket boicottaggi - Difesa Popolare Nonviolenta, servizio civile, contrasto alla mafia - Strategie educative - Ruolo delle donne - Comunità religiose e mafia - Percorsi di accompagnamento per vittime, testimoni, dissociati – Teatro dell’oppresso

Ospitalità presso il Convento dei Francescani di Baida.

Pensione completa € 35,00 in camera doppia € 45 in camera singola

Informazioni, adesioni, prenotazioni: v.sanfi@virgilio.it

Per maggiori informazioni:
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Sociale
    L’associazione ITA-NICA di Livorno si occupa di cooperazione e di scambi culturali con il Nicaragua

    EquAgenda 2022: "La Terra è di tutti"

    EquAgenda 2022 nasce da una consolidata abitudine a lavorare insieme su progetti di solidarietà, scambi internazionali, inserimenti lavorativi, commercio alternativo e solidale e promozione di una finanza etica, interventi nelle scuole e itinerari didattici
    4 dicembre 2021 - Laura Tussi
  • Pace
    Nel secondo dopoguerra, si rafforza un impegno contro la guerra sempre più rilevante e capillare

    Le donne contro la guerra

    Il fascismo aveva educato le donne a fare i figli per la guerra, invece le donne i figli devono farli per la pace e per un mondo migliore
    4 dicembre 2021 - Laura Tussi
  • Disarmo
    Le Nazioni Unite ospitano colloqui diplomatici a Ginevra dal 2017

    Sui robot killer opposizione degli Stati Uniti all'ONU a un accordo vincolante

    Washington ha rifiutato l'idea di regolamentarne l'uso attraverso uno "strumento giuridicamente vincolante" proponendo invece un "codice di condotta non vincolante". Un certo numero di paesi hanno chiesto il divieto totale di qualsiasi arma che potrebbe usare la forza letale senza una supervisione.
    Redazione PeaceLink
  • Economia
    Quelle parole erano impronunciabili

    L'amministrazione Biden rifiuta la "guerra alla droga"

    Il nuovo approccio dell'amministrazione Biden si concentra sulle cosiddette misure di "riduzione del danno". L'anno scorso, più di 93.000 persone sono morte per overdose negli Stati Uniti, il numero più alto di sempre. Ampia è la diffusione del Fentanil, droga molto più potente dell'eroina.
    8 novembre 2021 - Dan Vegano
  • Ecologia
    I contadini indiani non accettano alcun tipo di compromesso né proposta di indennizzo

    La formica contro l’elefante

    Una comunità rurale della costa indiana difende la propria foresta da un gigante dell’acciaio. La stampa locale prova a richiamare l’attenzione della comunità internazionale e noi di PeaceLink accogliamo volentieri la richiesta, supportando questa collettività di attivisti, pescatori e agricoltori.
    29 novembre 2021 - Cinzia Marzo
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)