conferenza

Forum Europeo sui Diritti alla Communicazione (ECFR)

14 ottobre 2004

L'incontro è parte di una 4 giorni di eventi (dal 14 al 17 ottobre) su temi che vanno dei Diritti alla Communicazione, ai Media Alternativi e Communitari, dalla Sorveglianza e lo Stato di Sicurezza, alla Proprietà Intellettuale.

PROGRAMMA

10.00 - 10.45 Cees Hamelink
Autore di vari libri sui Diritti alla Communicazione e promotore del
movimento per la Carta di Communicazione dei Popoli

10.45 - 11.45 Il quadro dei Diritti alla Communicazione e le questioni
fondamentali nel contesto Europeo

Sean O’Siochru
Claudia Padovani
Robin Mansell LSE (UK)
Caroline Pauwels – Free University of Brussels

12.00 - 1.30 Esperienze di base sui Diritti alla Communicazione e movimenti
sociali.

Roberto Verzola (Philippines)
Ruth Ojiambo Ochieng, Isis Wicce (Uganda)

1.30 - 2.30 Pasto

2.32 3.45 Lo Stato di Sicurezza e le Tecnologie di Controllo
Esplorando gli ultimi sviluppi nella legislazione repressiva anti-terrorista,
dalla sorveglianza e tracciabilità, alle carte d’identità biometriche e archivi
governativi.

Simon Davies, Privacy International
Gus Hosein, Privacy International
Mark Littlewood, No2id Campaign
Speaker from Defy-ID

3.47 4.45 Migrazione: Libertà di Movimento e Comunicazione Libera
Resistere contro la legislazione repressiva e le tecnologie di controllo
sviluppate per la gestione ed il controllo delle frontiere

Ben Hayes, Statewatch
Arun Kundnani, Institute of Race Relations
Indymedia Estrecho (madiaq collective)
Hagen Kopp, IOM campaign

4.45 - 5.45 La privatizzazione dei nostri spazi di comunicazione e conoscenza
Quali sono le misure necessarie per confrontarsi con l’egemonia corporativa
nella communicazione. I relatori si domandano: “un’ altra communicazione e
possibile?”.

Supinya Klangnarong, Segretario Generale di Campaign for Popular Media Reform in
Tailandia
Steve Buckley, AMARC
Altri da confermare

5.45 - 6.30 Dibattito finale

Per maggiori informazioni:
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

  • ago
    29
    lun
    evento

    Giornata internazionale contro i test nucleari

    Giornata internazionale contro i test nucleari
    Fin da quando è stata istituita nel 2009 dall'Assemblea delle Nazioni unite, la Giornata prevede attività ed eventi che contribuiscono a ...
  • set
    4
    dom
    festa

    Seconda Festa Nazionale della rivista "Cumpanis"

    Piazza Albertelli, 10 - Falconara (AN)
    Seconda Festa Nazionale della rivista internazionalista, antimperialista e comunista "Cumpanis", che quest'anno si terrà a Castelferretti ...
  • set
    30
    ven
    evento

    La notte dei ricercatori

    La notte dei ricercatori
    8 progetti in Italia I ricercatori di tutti i Paesi dell'Ue torneranno a incontrare la società civile per diffondere la cultura scientifica e le ...

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Dal sito

  • Latina
    Dal sogno dei grandi eventi a Bolsonaro

    Quando c’era Lula…

    Ivan Grozny Compasso ripercorre la storia del Brasile dal Mondiale di calcio (2014) e dalle Olimpiadi (2016), su cui avevano scommesso Lula e Dilma Rousseff, fino all’incubo bolsonarista
    10 agosto 2022 - David Lifodi
  • MediaWatch
    Lettera a Repubblica

    Non esiste nessuna direttiva UE che obbliga a versare il 2% del proprio PIL alla Nato

    Fact-checking su un articolo di Furio Colombo dal titolo "Incoerenza dei nuovi pacifisti" in cui si legge: "Il governo italiano, per una direttiva dell’Unione Europea, ha deciso un aumento di spesa militare italiana del 2 per cento".
    10 agosto 2022 - Carlo Gubitosa
  • Processo Ilva
    La condanna in primo grado del 31 maggio 2021

    Ben 270 anni di carcere: la sentenza della Corte d'Assise per il processo ILVA

    La Corte d'Assise, presieduta da Stefania D'Errico, ha inflitto 21 anni e 6 mesi all'ex responsabile delle relazioni istituzionali, Girolamo Archinà, 21 anni all'ex direttore dello stabilimento di Taranto, Luigi Capogrosso. Condannato anche l'ex presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola
    Valentina Errante
  • Ecologia
    Health Impact Assessment of the steel plant activities in Taranto as requested by Apulia Region

    Valutazione dell’impatto sanitario delle attività dell'impianto siderurgico di Taranto

    Lo studio è stato richiesto dalla Regione Puglia all'OMS. E' del giugno 2021. Nelle conclusioni si legge: "Gli impatti prevedibili di mortalità sono di 5 morti l'anno nello scenario più favorevole", ossia nel caso di adozione delle migliori tecnologie disponibili prescritte con l'AIA.
    12 gennaio 2022
  • Cultura
    Poesia

    Se il mondo va in guerra

    Se il mondo va in guerra / voglio solo dirti che ti amo, / che l'amore non basta / in questa terra di fiori e di roghi,/ che dovrebbe esserci / la tua bellezza in ogni angolo
    26 febbraio 2022 - Dale Zaccaria
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)