conferenza

Giornata di comunicazione sul World Summit on Information Society all'Universita' di Roma

27 novembre 2003

Geneva03, in collaborazione con
Dipartimento di Sociologia e Comunicazione "La Sapienza", Indymedia Italia,
SpegniLaTv, Candida Television, Newbrinframes.org, Infoxoa, Posse, Laser,
invitano docenti, studenti, giornalisti e curiosi alla

Dal 10 al 12 dicembre, nel silenzio dei media e della politica, si terra' a
Ginevra il Summit Mondiale sulla Societa' dell'Informazione (WSIS).
Organizzato dalle Nazioni Unite e dall'Unione Internazionale delle
Telecomunicazioni (ITU) prevede la partecipazione di governi, imprese,
società civile, agenzie internazionali. La seconda fase del summit è
prevista a Tunisi nel 2005 per proseguire le decisioni prese a Ginevra.
Scopo del summit, secondo gli organizzatori, è di "sviluppare una visione
della Società dell'Informazione per capire meglio i suoi scopi e dimensioni
e redigere un piano d'azione strategico per adattarsi con successo alla
nuova società".
Il Summit ha pertanto come obiettivo la redazione di una Dichiarazione di
principi e regole di condotta mirate a stabilire una Società dell'
Informazione più partecipativa e sostenibile, insieme a un Piano d'Azione
che formuli proposte operative e misure concrete perché tutto il mondo possa
beneficiare delle opportunità di una Società dell'Informazione democratica.
Tuttavia sono in molti a considerare il summit l'ennesima farsa della
societa' globale, in quanto, nonostante i proclami, il summit non affronta i
limiti reali di una tale ambiziosa prospettiva e cioe':
- la trasformazione dell'informazione da elemento della comunicazione
sociale a merce da vendere, - l'appropriazione a fini di lucro della
conoscenza sociale attraverso marchi, brevetti e copyright
- la concentrazione dei media e la manipolazione dell'opinione pubblica
agita dai grandi player
- la precarizzazione dei rapporti di lavoro nella fabbrica dei media.
Per questi motivi e' stata organizzata una giornata di informazione e
mobilitazione sul tema per approfondirne i temi e discutere proposte e
soluzioni alternative al summit.

----------------------------------------------
Verso il World Summit on Information Society
Brividi di condivisione:
Società dell'Informazione o Società della
Conoscenza?

coordina Arturo di Corinto

- Cos'è il wsis? e quali sono gli attori principali della società
dell'Informazione?
Benedetto Vecchi (giornalista, Il Manifesto)
Alan Toner (ricercatore, Autonomedia)

- Il diritto a Comunicare e il digital divide:
presentazione della campagna Communications Rights in the Information
Society (CRIS)
Matilde Ferraro (Ong, Cies)
Paolo Zocchi (giornalista, Unarete)

- Proprietà Intellettuale | copyright e brevetti
Laser (Laboratorio Aperto di Scienza Epistemologia e Ricerca)
Luca Nobile (linguista, Universita' di Roma)

- Lavoro comunicativo e precarizzazione del lavoro
Lavoratori di SkyTelevision
Andrea Tiddi (sociologo, Infoxoa)

- Concentrazione dei Media
Maurizio Torrealta (giornalista, Rainews24)
Andrea Salerno (auore televisivo, Rai3) e Sabina Guzzanti (giornalista,
attrice)
Tv di strada

- Geneva03: nuove forme di protesta e proposte per una mobilitazione
decentralizzata verso il wsis:
Sessione laboratoriale con un workshop pratico sul progetto HighNoon
<http://www.geneva03.net/moin.cgi/HighNoon>http://www.geneva03.net/moin.cgi/HighNoon

- Videoproiezioni:
Intervista a Richard Stallman (Free Software Foundation) e Ricardo Dominguez
(thehacktivist.com), spots Telestreet

more info:
http://www.geneva03.org, http://hubproject.org
http://www.crisinfo.org
meetwsis@inventati.org , wsis@inventati.it

Credits:
Coordinamento Organizzativo, Stefania Di Mario (DISC),
Labcom32@mediamonitor.it

Per maggiori informazioni:
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Dal sito

  • Disarmo
    Una novità che invita gli attuali governi ad una svolta

    Invito ad aderire al Trattato delle Nazioni Unite sulla proibizione delle armi nucleari

    Cinquantasei ex presidenti, primi ministri, ministri degli esteri e ministri della difesa di 20 stati membri della NATO, nonché Giappone e Corea del Sud, hanno appena pubblicato una lettera aperta
    21 settembre 2020 - Tim Wright (Coordinatore ICAN)
  • Taranto Sociale
    La crisi peggiore a Taranto

    Al voto mentre l’Ilva si spegne cadendo a pezzi

    ArcelorMittal, a rischio fuga, chiude nuovi reparti. Atri mille operai i cassa integrazione. Produzione ferma, incidenti ormai continui: "Ormai non c'è più sicurezza".
    Francesco Casula
  • Pace
    21 settembre 2020

    ONU, giornata internazionale per la pace

    Lo slogan è "plasmare la pace insieme". L'Assemblea Generale dell'ONU lancia un importante messaggio affinché sia dichiarato il cessate il fuoco in tutte le zone di conflitto e vengano rafforzati gli ideali di nonviolenza che possono accomunare i popoli.
    21 settembre 2020 - Redazione PeaceLink
  • Sociale
    L’educazione per la cittadinanza attiva e globale

    In direzione ostinata e contraria: l'esperienza insegnante

    L'importanza di scrivere testi su valori come la solidarietà, l’uguaglianza, la pace, la multiculturalità, l’educazione civica, l’ambiente e sui problemi come il bullismo e le sue risoluzioni come la nonviolenza.
    20 settembre 2020 - Laura Tussi
  • Disarmo
    Per un'informazione civile che vada oltre spot e comizi senza contraddittorio

    Punta Izzo e tutela delle coste, 6 domande agli aspiranti Sindaco

    Sono 5 i candidati in corsa per la poltrona di Sindaco alle elezioni municipali di Augusta del 4 e 5 ottobre. A loro gli attivisti di Punta Izzo Possibile hanno rivolto 6 domande sui temi della tutela del paesaggio e del patrimonio costiero. Beni comuni primari da difendere.
    19 settembre 2020 - Gianmarco Catalano (Coordinamento Punta Izzo Possibile)
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)