veglia

“…rimetti a noi i nostri debiti, come noi li rimettiamo ai nostri debitori…”

31 maggio 2005
ore 20:30

testimonianza mons. Shlemon Warduni Vescovo ausiliare dei Caldei di Baghdad

Puntuali arrivano ogni giorno le notizie dall’Iraq di un nuovo attentato e di nuove stragi di cui sono vittime i civili, col loro carico di morte e sangue.

Sembra che anche la guerra in Iraq stia scivolando lentamente nella lunga lista dei “conflitti dimenticati”, come testimonia lo spazio che ormai stampa e tv dedicano a questa tragedia che, secondo le stime aggiornate a tutt’oggi, ha provocato la morte di un numero di civili compreso tra 21.834 e 24.776 persone.

Così sono cadute nel silenzio le “ragioni” della presenza delle truppe straniere in Iraq, comprese quelle italiane, che avrebbero dovuto “risollevare il Paese”, “aiutare nella ricostruzione”, contribuire al “ritorno della normalità democratica”. Mentre appare fin troppo evidente che la normalità, oggi in Iraq, è data dalla morte cruenta e dalle condizioni economiche da miseria.

Di fronte a questo silenzio assordante, la solidarietà non smette di cercare di costruire ponti e alleviare le sofferenze. In questo senso vanno i tentativi, che si vanno concretizzando in questi mesi da parte della Caritas diocesana di Roma e di Pax Christi Roma, di realizzare un progetto per i ragazzi/e di Bagdad.

In questo spirito, la Comunità Francescana dell’Aracœli e Pax Christi Roma invitano alla veglia di preghiera per la pace che si terrà domani, 31 maggio alle ore 20.30, presso la Basilica dell’ Aracœli.

Porterà la sua preziosa testimonianza mons. Shlemon Warduni, Vescovo ausiliare dei Caldei di Baghdad che più volte, in passato, si è fatto interprete del grido di dolore del suo popolo e della richiesta di pace per il Medioriente.

Nel corso dell’incontro si pregherà anche per la liberazione di Clementina Cantoni, la volontaria italiana rapita in Afghanistan, altro teatro di guerra ormai colpevolmente dimenticato.


Informazioni: 335-5769531 (Riccardo) 333-4607472(Paola) 347-8551144 (Silvia) http://www.paxchristiroma.org

Per maggiori informazioni:
Riccardo Troisi
335-5769531
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Dal sito

  • Sociale
    L’educazione per la cittadinanza attiva e globale

    In direzione ostinata e contraria: l'esperienza insegnante

    L'importanza di scrivere testi su valori come la solidarietà, l’uguaglianza, la pace, la multiculturalità, l’educazione civica, l’ambiente e sui problemi come il bullismo e le sue risoluzioni come la nonviolenza.
    20 settembre 2020 - Laura Tussi
  • Disarmo
    Per un'informazione civile che vada oltre spot e comizi senza contraddittorio

    Punta Izzo e tutela delle coste, 6 domande agli aspiranti Sindaco

    Sono 5 i candidati in corsa per la poltrona di Sindaco alle elezioni municipali di Augusta del 4 e 5 ottobre. A loro gli attivisti di Punta Izzo Possibile hanno rivolto 6 domande sui temi della tutela del paesaggio e del patrimonio costiero. Beni comuni primari da difendere.
    19 settembre 2020 - Gianmarco Catalano (Coordinamento Punta Izzo Possibile)
  • Alex Zanotelli
    Acqua

    Tradimento a 5 stelle

    Siamo ormai al decimo anniversario del Referendum sull’acqua. Il 12-13 giugno 2011 ben 26 milioni di italiani avevano votato a favore della gestione pubblica dell’acqua. Ma dopo dieci anni la politica non è ancora riuscita a tradurre in legge questa decisione fondamentale del popolo italiano.
    17 settembre 2020 - Alex Zanotelli
  • Latina
    Violenta risposta della Polizia a seguito delle proteste per l’omicidio dell’avvocato Javier Ordoñez

    Ancora repressione e morti in Colombia

    L'assenza del presidente Duque in occasione della commemorazione delle vittime del 9 settembre rappresenta un ulteriore oltraggio alla società civile colombiana.
    18 settembre 2020 - David Lifodi
  • Storia della Pace
    Dalle pagine dello storico Erodiano

    L'antimilitarismo popolare durante l'impero romano

    Publio Elvio Pertinace fu proclamato imperatore il 1º gennaio 193 e regnò per tre mesi, prima di essere assassinato dai pretoriani il 28 marzo 193 dopo Cristo.
    15 settembre 2020
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)