incontro

Primo incontro internazionale: televisioni, comunicazione e ambiente

4 ottobre 2005
ore 09:00

Un seminario sul ruolo dei mass media nel Terzo Congresso Mondiale di Educazione Ambientale "Educational Paths towards Sustainability" a Torino il 4 ottobre 2005

Il "Forum permanente del Terzo Settore" (circa 110 enti non profit italiani che rappresentano oltre quattordici milioni di associati) e il Segretariato sociale della RAI promuovono un incontro internazionale sul tema "Televisioni, comunicazione e ambiente".

Il seminario si svolgerà a Torino (Italia) il 4 ottobre 2005, nell'ambito del 3rd World Environmental Education Congress - Educational Paths towards Sustainability.

Il seminario si propone l'obiettivo di riflettere sul rapporto tra televisione e educazione ambientale attraverso alcuni esempi di trasmissioni televisive presentati dagli stessi autori e conduttori televisivi.

All'organizzazione del seminario collaborano le redazioni di due programmi tv italiani specializzati, il telegiornale scientifico "Leonardo" e "Ambiente Italia".

I mass media, e le televisioni in particolare, giocano un ruolo fondamentale nell'informare e sensibilizzare il pubblico e nell'orientarne gli atteggiamenti, non solo con le news e i documentari dei programmi di attualità e "educational", ma anche con la fiction e l'intrattenimento: quale E' e quale può essere il loro contributo all'educazione per lo sviluppo sostenibile?

Questo importante appuntamento consentirà agli operatori dei mass media di incontrare personalità di tutto il mondo impegnate nel campo dell'azione culturale per l'ambiente, di conoscere interessanti esperienze educative e di parlare del ruolo della comunicazione per un "futuro sostenibile" sia sul piano pratico sia sul piano teorico.

L'inserimento del seminario, come evento autonomo, nell'ambito del 3rd WEEC offre, infatti, un'interessante occasione di conoscenza reciproca e di dibattito con istituzioni scientifiche e agenzie culturali e formative pubbliche e della società civile.

Per maggiori informazioni:
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Taranto Sociale
    Lettera al Ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani

    Richiesta di fermo batteria 12 cokeria ILVA per mancata messa a norma

    E' stato autorizzato uno scenario emissivo (6 milioni di tonnellate annue di acciaio) a cui corrisponde un rischio cancerogeno inaccettabile. Tutto ciò è acclarato dalla nuova VDS (Valutazione Danno Sanitario) sarà segnalato alla Procura della Repubblica
    15 giugno 2021 - Comitato Cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto
  • Laboratorio di scrittura
    Occorre appoggiare questa inchiesta e farne una bandiera di onestà e di trasparenza

    Dai veleni dell'Ilva al puzzo dell'inchiesta di Potenza

    Che l'Ilva inquinasse lo si sapeva. Ma qui si arriva a un livello di manipolazione delle istituzioni inusitato. Un sistema di potere occulto - con manovre bipartisan - ha tentato di fermare a Taranto l'intransigenza della magistratura prima dall'esterno e poi dall'interno.
    15 giugno 2021 - Alessandro Marescotti
  • Ecologia
    Produzione ILVA a Taranto

    Anche 6 milioni di tonnellate di acciaio sono troppe

    E adesso come faranno ad autorizzare 8 milioni di tonnellate/anno se già 6 mettono a rischio la salute della popolazione? Arpa Puglia, Aress e Asl fanno i calcoli ed emerge ciò che era ovvio. La VIIAS del 2019 aveva dato rischio sanitario inaccettabile a 4,7 milioni di tonnellate/anno di acciaio.
    20 maggio 2021 - Redazione PeaceLink
  • Ecologia
    Ilva, a Taranto pure lo Stato si è liquefatto

    Ma i soldi del recovery Plan non potrebbero risarcire Taranto dandole un futuro pulito?

    Dopo la sentenza di primo grado che ha condannato i Riva per disastro ambientale e disposto la confisca degli impianti, ed ecco emergere un’impressionante continuità di pratiche illegali finalizzate ad ammorbidire l’azione della magistratura.
    11 giugno 2021 - Gad Lerner
  • Ecologia
    Il fervido cattolicesimo dei Riva

    Inquinavano e credevano in Dio

    E' crollato definitivamente il sistema di potere che veniva benedetto e celebrato a Pasqua e Natale in fabbrica, con generose donazioni dai Riva all'ex arcivescovo di Taranto monsignor Benigno Papa.
    11 giugno 2021 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)