conferenza

Un anno... di informazione sociale in provincia di Caserta … e non solo

25 giugno 2005

GIORNATA DI STUDIO

h 9:00 - Registrazione partecipanti

h 10:00 - Presentazione dei lavori

Dott. Roberto Malinconico
Presidente di Melagrana Onlus e Direttore Responsabile di “Impronte Sociali”

h 10:20 - Saluti

Dott. Alessandro De Franciscis
Presidente della Provincia di Caserta

Dott. Francesco A. Bottino
Direttore Generale dell’ASL CE/1

Dott.ssa Angela Ruggiero
Direttrice Generale dell’ASL CE/2

Dott. Pasquale Piccirillo
Editore de “Il giornale di Caserta”

L’informazione sociale in Italia
MODERA: Nando Santonastaso
Redattore Capo de ‘Il Mattino’

h 10:45 - 1a sessione

Dott. Nicola Schinaia
Istituto Superiore della Sanità

Prof. Francesco Amoretti
Università di Salerno - Area Didattica di Scienze della Comunicazione

Prof. Giovanni Devastato
Università della Calabria - Facoltà di Scienze Politiche

h 11:45 - Coffee break

h 12:00 - 2a sessione

Francesco De Notaris
‘Articolo 21’

Marco Trotta
‘CARTA - Cantieri Sociali’

Francesco Cavalli
Osservatorio sull’informazione “Ilaria Alpi”

h 13:00 - Pausa Pranzo

h 15:00 - Tavole rotonde a tema:

Etica ed Informazione sociale
Modera il Dott. Antonio D’Amore - Sociologo, Direttore della Comunità “Il Pioppo”

Scuola ed Informazione sociale
Modera il Prof. Alberto Bottino - Direttore Gen.le dell’Ufficio Scolastico Reg.le per la Campania

Business ed Informazione sociale
Modera il Dott. Alessandro Falcolini - Unione degli Industriali di Caserta

Politica ed Informazione sociale
Modera Enzo Falco - Responsabile Programma - VERDI

h 16:15 - Coffee break

h 16:30 - Seminario finale
Presentazioni delle conclusioni delle tavole rotonde a tema da parte dei moderatori

h 17:30 - Sessione conclusiva

MODERA: Francesco De Filippo
Agenzia ANSA

INTERVENGONO:

Il Presidente della Provincia di Caserta
Alessandro De Franciscis
L’Assessore all’Istruzione della Regione Campania
Corrado Gabriele
L’Assessore all’Istruzione della Provincia di Caserta
Enrico Milani
Il Senatore
Gaetano Pascarella
L’ Onorevole
Pietro Squeglia

INVITATI:
On. Antonio Bassolino
Presidente della Regione Campania
On. Nichi Vendola
Presidente della Regione Puglia

Il 29 Maggio del 2004, un sabato, all’interno de ‘Il Giornale di Caserta’, i lettori trovarono un inserto centrale dal titolo molto accattivante, ‘Impronte sociali’. La curiosità avrà spinto molti dei lettori a leggere quelle 4 pagine che - faticosamente, vista l’inesperienza - una redazione tutta interna all’Associazione Melagrana Onlus aveva provveduto a realizzare.
Da quelle prime quattro pagine sono stati fatti tanti passi in avanti, accompagnati sempre dall’affetto crescente di lettori e collaboratori che man mano aumentavano, qualificando ancora di più il prodotto editoriale.
‘Impronte sociali’ - in provincia di Caserta - ha rappresentato un caso unico di informazione sociale, periodica, seria e di qualità. Molto si deve alla lungimiranza di un Editore sensibile alla cultura, molto all’impegno di un Direttore qualificante ed impegnato, molto alle importanti collaborazioni con operatori del settore, molto di più si deve ai volontari che collaborano con la testata, che consentono ai lettori di Terra di Lavoro, ogni sabato, di accedere a notizie su di un mondo dai ‘più’ dimenticato.
Tanto è stato fatto.

Tanto, però, c’è da fare.
Ad un anno da quelle quattro pagine, dunque, questa Giornata di Studio, per analizzare quello che si è fatto e per programmare quello che c’è da fare. Tutti insieme: Operatori dell’Informazione e della Comunicazione, Istituzioni, Politica, Istruzione, Università, Terzo Settore, Società Civile.
Una giornata di studio per discutere di sociale.
Una giornata di studio per fare incontrare domanda e offerta: da un lato il mondo dell’associazionismo, dei servizi sociali, dell’educazione. Dall’altro il mondo dei Media, dell’economia, della politica.
Che senso ha l’informazione sociale? E’ economicamente vantaggiosa? C’è ancora etica nell’informazione?
A questi e tanti altri quesiti si risponderà INSIEME, per un prodotto sempre migliore.

Per un mondo - da raccontare - sempre migliore.

Supervisione Scientifica

ASL CE/1
Centro Studi Integrato
sul disagio sociale e comportamenti correlati
Direttore: Dott. Roberto Malinconico

Segreteria Organizzativa
Associazione Melagrana Onlus
Sezione Eventi Culturali
coordinatore: diego martinisi
luigi bove _ assunta de lucia _ jose’ l. ianniello _ enza savino _ antonella zaccaria
eventiculturali@melagranaonlus.info

Crediamo sia un diritto per l’umanità dire NO alla guerra, far studiare i bambini, curare la salute delle persone, poter bere quando si ha sete e poter accendere una luce quando si fa buio.

Melagrana Onlus è una associazione nata nel 2001. Si propone come obiettivo quello di contrastare l’insorgenza dei fenomeni di disagio e di tutte le forme di esclusione sociale e di povertà della persona, di ridurre la deriva delle dipendenze e della devianza, di sostenere la tutela dei diritti e di promuovere la Pace e la solidarietà tra i popoli e le nazioni.

Melagrana Onlus è iscritta nei Registri della Regione Campania delle Associazioni per la Pace e per la tutela dei diritti dei popoli (D.G.R.C. n° 299 del 07/05/03) e delle Associazioni sanitarie e socio-sanitarie (D.G.R.C. n° 386 del 08/05/03).

Melagrana Onlus è anche editoria sociale attraverso le pubblicazioni delle Edizioni Melagrana Onlus (iscrizione al R.E.A. n° 203622 del 19/09/02).

Per maggiori informazioni:
Associazione Melagrana Onlus
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Taranto Sociale
    Lo conferma lo studio dell'OMS

    Le emissioni dello stabilimento ILVA continuano ad essere incompatibili con la salute pubblica

    Da ora in poi, con i dati OMS che vanno a confermare le precedenti Valutazioni Danno Sanitario, non si può più considerare normale una situazione anomala. Questo rapporto dell'OMS a nostro parere costituisce notizia di reato.
    22 gennaio 2022 - Comitato Cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto
  • Cultura
    A Roma a San Lorenzo il Primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Quattro giorni di presentazioni di libri, incontri, film, workshops, stands a cura di numerose realtà italiane e non solo per aprire dialoghi e confronti su diritti, Mediterraneo e migranti, Obiezione di Coscienza, disarmo nucleare, educazione alla nonviolenza, cultura di pace
    17 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)