conferenza

"Carta dei Diritti della Rete" - Verso il World Summit on Information Society 2005

18 luglio 2005
ore 09:30

Il sindaco
Walter Veltroni
e l’assessore alla Semplificazione
Mariella Gramaglia
hanno il piacere di invitarLa al convegno

La società aperta e i suoi amici
Per una
“CARTA DEI DIRITTI DELLA RETE”
Verso il World Summit on Information Society 2005
Roma - lunedì 18 luglio 2005
Campidoglio - Sala della Protomoteca - ore 9.30

Esistono i diritti dei cittadini della rete? Quali sono? Accesso, parola, condivisione, governo della rete? Sono tutelati in tutto il mondo?
Il progredire della Società dell'Informazione, la globalizzazione dei mercati, lo sviluppo delle comunicazioni in un mondo in cui, però, solo una parte di popolazione ha il privilegio di potersi connettere ad Internet, costituiscono il quadro nel quale deve svilupparsi la riflessione sull’accesso democratico alla Rete.
Sulla strada che porterà al World Summit on Information Society (WSIS), Tunisi, novembre 2005, il Comune di Roma apre una discussione su questi temi e sulla necessità della elaborazione collettiva di una “Carta dei diritti della Rete”.

Ore 9,30 apertura lavori:
Mariella Gramaglia
relazioni:
Claudio Prado
Digital Policy Coordinator del Ministero della Cultura del Brasile
Dal Brasile all’Italia, le frontiere dell’accesso nell’era digitale
Vittorio Bertola
Work Group Internet Governance ONU
Il futuro del governo di Internet dopo il World Summit on Information Society
Matilde Ferraro
Delegato della Società civile italiana WSIS
Dal diritto all’accesso ai diritti della rete

ne discutono:
Fiorello Cortiana
Delegato WSIS Senato
Antonio Palmieri
Delegato WSIS Camera dei Deputati
Beatrice Magnolfi
Deputato DS
Giovanni Hermanin
Comune di Roma, assessore ai servizi tecnologici e reti informative
Vincenzo Vita
Provincia di Roma, assessore alle politiche culturali, della comunicazione e dei sistemi informativi
Mario Michelangeli
Regione Lazio, assessore tutela dei consumatori e semplificazione amministrativa
Giulio De Petra
CNIPA, responsabile AIREL
Claudia Padovani
Università di Padova, ricercatrice di scienze politiche
Marco Ciurcina
Hipatia

Conclude:
Stefano Rodotà, Università di Roma “La Sapienza”, professore di Diritto Civile

Il pomeriggio, nella Sala della piccola Protomoteca, le associazioni e i cittadini si incontrano dalle 15.00 alle 18.00, in un dibattito aperto a tutti, per discutere il percorso verso il WSIS di Tunisi.

con il patrocinio di
NAZIONI UNITE
Centro Regionale di Informazione
per l’Europa Occidentale

COMUNE DI ROMA
Assessorato alle Politiche per la Semplificazione
la Comunicazione e le Pari Opportunità
via Tomacelli 146 - 00186 Roma
tel. 06.6710.3977 - fax 06.6710.6720

con il contributo di UniData

Per maggiori informazioni:
Francesco Loriga
0667104294
Vedi anche:
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    Da "L’anima e la notte, della poesia ed altri versi"

    Canzone per un bambino zingaro

    Dale Zaccaria continua la sua ricerca letteraria con la poesia e la prosa, scrivendo racconti e fiabe, in sinergia con altri artisti e generi come la pittura, la danza, la musica, il teatro e il video.
    25 gennaio 2022 - Redazione PeaceLink
  • Cultura
    Recensione

    Il miracolo della corda

    Una storia che non si può narrare tanto facilmente. Ma Monica, la figlia di Elvio Alessandri, riesce nel suo intento fino ad arrivare a scrivere un libello narrativo e riflessivo sulla Resistenza partigiana dei suoi cari.
    21 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Latina
    Honduras

    “Nessuno che abbia provato il dolore del popolo può unirsi a dei dittatori”

    Xiomara Castro invoca la difesa del risultato espresso dai cittadini nelle urne
    25 gennaio 2022 - Giorgio Trucchi
  • Conflitti
    Occorre negoziare una pace sostenibile

    La società civile globale esorta a fermare il tintinnio delle sciabole sull'Ucraina

    Entrambe le "grandi potenze" desiderano possedere l'Ucraina e rivendicare il loro "diritto" di concentrare le loro armi letali, truppe e basi ovunque lo desiderino, il più vicino possibile l'una all'altra. Entrambe oltrepassano la linea rossa del buon senso.
    25 gennaio 2022 - Yurii Sheliazhenko (Ucraina - World BEYOND War)
  • Disarmo
    Iniziativa di NoFirstUse Global

    Armi nucleari: no al "primo uso"

    In una lettera aperta, eminenti leader sollecitano le nazioni ad adottare politiche per ridurre i pericoli nucleari ed eliminare le armi nucleari. L'adozione di politiche di non-primo uso potrebbero aprire la porta a negoziati per la completa eliminazione delle armi nucleari.
    NoFirstUse Global
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)