campo

Campo Africa: una settimana di studio, di solidarietà, di convivenza

27 agosto 2005

Da alcuni anni organizziamo nella provincia di Parma un campo estivo di lavoro e di riflessione con lo scopo di vivere insieme un tempo di studio e di solidarietà con il continente africano.

- I temi trattati quest’anno nei momenti di formazione, con l'aiuto di esperti, saranno un approfondimento del convegno di Ancona "L'Africa in piedi in aiuto all'occidente" (marzo 2005). Ci saranno di aiuto in particolare i testi del convegno pubblicati da "Solidarietà Internazionale" e l'intervista a Ki-Zerbo "A quando l'Africa?" pubblicata quest’anno dalla EMI.

- Il lavoro invece consisterà nell’organizzare e realizzare tre giornate di animazione sull’Africa in tre comuni della provincia di Parma (Salsomaggiore, Fontanellato e Colorno), con il sussidio di mostre, audiovisivi e materiali informativi, conferenze e testimonianze, musica e canti, piatti tipici della cucina italiana e delle comunità di immigrati. Il tutto condito con le idee e la creatività che ciascuno saprà apportare.

La presenza di giovani africani offrirà un'occasione in più di incontro e di dialogo sui problemi e sulle culture dei nostri popoli.

Pensiamo che anche per i cittadini del territorio vivere insieme ai partecipanti al campo "un giorno con l'Africa" rappresenti un'importante opportunità, un evento culturale che può rafforzare il senso dello stare insieme, l’incontro e la conoscenza reciproca.

Organizzazione del Campo:

Il campo sarà organizzato dall’Associazione Solidarietà Muungano di Vicomero di Torrile (Parma) referente a Parma di CHIAMA L’AFRICA

Per iscriversi è necessario

- Versare la quota di partecipazione di 25 euro al momento dell’iscrizione sul conto corrente postale 12686432, intestato a: Ass.ne Solidarietà Muungano onlus, via Cavestro 16, 43056 Vicomero (San Polo di Torrile –Parma) specificando nella causale “Campo Africa” ed inviare copia della ricevuta per fax al n° 0521314269

- I partecipanti saranno coperti da assicurazione

- inviare una e.mail a info@chiamafrica.it o a muungano@libero.it specificando nell’oggetto “iscrizione al campo di studio e lavoro” e specificando le seguenti informazioni: nome e cognome - indirizzo, telefono, e.mail – età - professione o attività di studio motivazioni personali che hanno spinto a partecipare alla proposta - aspettative e attese rispetto all’iniziativa.

Per partecipare è necessario

- portare con se’ lenzuola o sacco a pelo, oltre al necessario per l’igiene personale

- munirsi di un piccolo (davvero piccolo) dono da scambiare a fine settimana con gli altri partecipanti

- provvedere autonomamente alle spese di viaggio da e per Parma

Le spese di vitto e alloggio saranno a carico dell’organizzazione.

Le iscrizioni scadono il 10 agosto

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA DEL CAMPO -ass.ne SOLIDARIETA’ MUUNGANO: Strada Cavestro, 16 loc. Vicomero - S. Polo di Torrile 43056 (PR) - Tel: 0521/314263 - Fax : 0521/314269 –cell. 335-7259615 muungano@libero.it

Per maggiori informazioni:
SEGRETERIA ORGANIZZATIVA DI CHIAMA L’AFRICA: via Francesco del Furia 18 – 00135 Roma
3295713452
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Disarmo
    Il trattato TPAN ha raggiunto la sua attuazione

    Nucleare civile e militare: una bomba!

    Il trattato ONU TPAN per la proibizione delle armi nucleari il 22 gennaio 2021 entra in vigore, anche se ha dei limiti perché non è stato ancora né firmato, né ratificato da nessuno dei paesi che detengono l’arma nucleare
    17 gennaio 2021 - Laura Tussi
  • Latina

    Honduras, l'esodo della disperazione

    Anno nuovo, nuove carovane migranti, vecchi mali
    19 gennaio 2021 - Giorgio Trucchi
  • Editoriale
    Webinar di PeaceLink sul Trattato per la Proibizione delle Armi Nucleari (TPAN)

    Formare i docenti per educare al disarmo nucleare nelle scuole italiane

    Fra due giorni entra in vigore il TPAN. Sarà necessario un lavoro di ampia sensibilizzazione dell'opinione pubblica perché anche l'Italia aderisca. L'Educazione civica può diventare un'ora settimanale di formazione alla cittadinanza globale sulle tematiche dell'ambiente, della pace e del disarmo.
    20 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
  • Ecologia
    A pochi giorni dall'uccisione di Agitu emerge un'altra storia di una donna dedita alla pastorizia

    Una donna controcorrente, la Pastora di Altamura

    Una storia che fa il paio con quella di Agitu e anche in Puglia si tratta di una donna. La mia generazione è cresciuta convinta che la terra non fosse un lavoro adatto alle donne anche se già allora c'erano delle eccezioni ed ora le ragazze del ventunesimo secolo sono in prima linea.
    19 gennaio 2021 - Fulvia Gravame
  • Storia della Pace
    Installati nel 1960, furono smantellati dopo la Crisi di Cuba

    Le basi dei missili nucleari Jupiter in Puglia e Basilicata

    Le basi erano 10, di forma triangolare, con tre missili ognuna. Nell'ottobre del 1961 furono colpite quattro testate nucleari da fulmini, e in due casi venne attivato il processo fisico-chimico preliminare all'esplosione (che non avvenne). Un museo della pace e della memoria è oggi possibile
    Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)