evento

“SalvaLa Gente - Responsabilità e Sostenibilità ”

17 settembre 2005
ore 20:00

La manifestazione è nata da un’idea del Forum dei Giovani nel quadro del progetto di educazione allo sviluppo finanziato dalla Commissione Europea “Se son Rose” coordinato da Ucodep; ha ricevuto il sostegno attivo del Comune di San Casciano e di numerose realtà del mondo economico, sociale, culturale: Banca del Chianti Fiorentino, Coop, Bottega del Mondo, Mani Tese, Aucs, Soka Gattai, scuole.

SalvaLaGente è affiancata dalla campagna “Salvato!”: una foto col salvagente per dichiarare di aver acquistato la consapevolezza nelle tue scelte.

…nella consapevolezza che il futuro passa attraverso la scelta consapevole e responsabile della sostenibilità!

L’iniziativa si articola in più giornate nel territorio di San Casciano in Val di Pesa (FI): si apre

sabato 17 settembre – Parco il Poggione
mercatino equo e stand associazioni.
Cena Mexicana 15 €
per prenotazioni 347 0176319
Concerto con Tamales de Chipil (gruppo che ha suonato al Social Forum di Firenze) e Red Hot Chili Peppers cover band (per rimanere in tema di peperoncini!)
Ingresso gratuito

Mercoledì 21 settembre ore 21.30 - Sala della Biblioteca Comunale
Dove vanno a finire i nostri soldi?
I profitti del mercato globale e le possibilità del commercio equo

Mercoledì 5 ottobre ore 21.30 - Sala della Biblioteca Comunale
Comprare, viaggiare, risparmiare: verso un consumatore consapevole!

Mercoledì 19 ottobre ore 21.30 - Sala della Biblioteca Comunale
L’ambiente, le risorse ed il concetto di sostenibilità

SalvaLaGente ha lo scopo di aiutare i cittadini a comprendere l’importanza del proprio ruolo di consumatori che possono esercitare scelte consapevoli e di presentare modi di fare economia all’insegna della sostenibilità - tali da non sfruttare l’ambiente e la società in modo irreparabile- e all’insegna della responsabilità, nella consapevolezza che un sistema economico in cui tutti i soggetti coinvolti svolgano il proprio ruolo con responsabilità, nel rispetto reciproco, non può che essere sostenibile. Questi sono i temi principali che verranno analizzati e sviluppati con proiezioni video e con esperti di Lilliput, Mani Tese, Ucodep, Forum Energia, Gruppi di Acquisto Solidale durante gli incontri “del mercoledì sera”, così da far diventare una routine le buone pratiche per il futuro. Traguardo raggiungibile attraverso la giustizia commerciale ed una cooperazione paritaria e concreta, che porti benefici ad entrambe le parti. Contrapponendo la giustizia alla redditività, i diritti agli indici di crescita, le relazioni umane alla produttività.

Sembra una sfida difficile, ma qualunque viaggio, per lungo e difficile che sia, inizia con un passo.

Per maggiori informazioni:
David Rinaldi & Tiziana Saracco
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Ecologia
    A pochi giorni dall'uccisione di Agitu emerge un'altra storia di una donna dedita alla pastorizia

    Una donna controcorrente, la Pastora di Altamura

    Una storia che fa il paio con quella di Agitu e anche in Puglia si tratta di una donna. La mia generazione è cresciuta convinta che la terra non fosse un lavoro adatto alle donne anche se già allora c'erano delle eccezioni ed ora le ragazze del ventunesimo secolo sono in prima linea.
    19 gennaio 2021 - Fulvia Gravame
  • Storia della Pace
    Installati nel 1960, furono smantellati dopo la Crisi di Cuba

    Le basi dei missili nucleari Jupiter in Puglia e Basilicata

    Le basi erano 10, di forma triangolare, con tre missili ognuna. Nell'ottobre del 1961 furono colpite quattro testate nucleari da fulmini, e in due casi venne attivato il processo fisico-chimico preliminare all'esplosione (che non avvenne). Un museo della pace e della memoria è oggi possibile
    Alessandro Marescotti
  • Disarmo
    Dal territorio del nostro Paese siano eliminate tutte le armi nucleari

    L’Italia ratifichi il Trattato sulla Proibizione delle Armi Nucleari

    La presenza di tali ordigni sul territorio italiano è in contrasto anche con il Trattato di non proliferazione delle armi nucleari, al quale l’Italia ha aderito nel 1975 impegnandosi a «non ricevere da chicchessia armi nucleari né il controllo su taliarmi, direttamente o indirettamente».
    16 gennaio 2021
  • Storia della Pace
    La storia della pace, dalla secolare opposizione alla guerra al recente pacifismo

    Che cosa è la Peace History

    Per Peace History si intende lo studio delle cause più profonde della guerra nonché dei mezzi per contrastarla e per gestire risoluzioni non violente dei conflitti. In questa pagina web vi sono alcuni riferimenti per la Peace History e link utili per tracciare una storia della pace
    16 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
  • Pace
    Entrambe includono tematiche comuni nella propria area di competenza e hanno punto di contatto

    Educazione civica ed educazione alla pace: un confronto

    L'evoluzione dell’educazione civica ha portato a un sempre maggiore avvicinamento della stessa all’educazione alla pace, fino ad una sovrapposizione di competenze, che oggi può in certi contesti rendere difficile distinguere le due discipline.
    10 gennaio 2021 - Manuela Fabbro
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)