azione diretta

Per la pista ciclabile dei sogni .... presidio alla Fortezza da Basso

5 novembre 2005
ore 10:30 (Durata: 2 ore)



sabato 5 novembre 2005
Presidio alla Fortezza da Basso

inaugurazione della pista dei sogni
(che per tre anni ce la siamo sognata)

I progetti grandi e costosi del piano quinquennale diventano credibili solo se l'amministrazione si impegna a fare subito quegli interventi che possono essere realizzati in tempi brevi, ma che sarebbero di grande giovamento per i ciclisti fiorentini e per tutta la città.

L' associazione FirenzeInBici ONLUS desidera dare una sveglia all'amministrazione comunale: fare adesso quegli interventi che possono essere realizzati in poco tempo e poca spesa.

Per questo l'associazione organizza per sabato 5 novembre un' azione di protesta alla Fortezza da Basso, dove si poteva realizzare una soluzione provvisoria in maniera molto semplice. Non sarebbe stato un percorso "ideale", ma sarebbe stato sempre meglio del "ciclisti arrangiatevi" degli ultimi tre anni.

L'associazione ne darà dimostrazione visiva durante la manifestazione del 5 novembre, inaugurando la pista dei sogni (quella che per tre anni ce la siamo sognata). E per dare più forza al sogno... non dimenticare il cuscino!

Programma della manifestazione

10:30

Concentramento in piazza della Libertà


Spostamento in bici fino al nodo della Fortezza.
Sul percorso, tutto su rete ciclabile, ci sarà modo di illustrare e toccare con mano gli effetti dell'abbandono e del disinteresse vigente finora

11:00

Alla Fortezza sull' isola pedonale di Viale Strozzi di fronte al ponte sul Mugnone (ex-ovonda) ha luogo la conferenza stampa e ... alcune sorprese! Sarà illustrata in loco la banale realizzazione del percorso alternativo e consegnato materiale sulle tematiche che ci premono. Chi avrà fame o sete ... non sarà abbandonato a se stesso, come avviene invece per i ciclisti di questa città!

Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Taranto Sociale
    Lettera al Ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani

    Richiesta di fermo batteria 12 cokeria ILVA per mancata messa a norma

    E' stato autorizzato uno scenario emissivo (6 milioni di tonnellate annue di acciaio) a cui corrisponde un rischio cancerogeno inaccettabile. Tutto ciò è acclarato dalla nuova VDS (Valutazione Danno Sanitario) sarà segnalato alla Procura della Repubblica
    15 giugno 2021 - Comitato Cittadino per la Salute e l'Ambiente a Taranto
  • Laboratorio di scrittura
    Occorre appoggiare questa inchiesta e farne una bandiera di onestà e di trasparenza

    Dai veleni dell'Ilva al puzzo dell'inchiesta di Potenza

    Che l'Ilva inquinasse lo si sapeva. Ma qui si arriva a un livello di manipolazione delle istituzioni inusitato. Un sistema di potere occulto - con manovre bipartisan - ha tentato di fermare a Taranto l'intransigenza della magistratura prima dall'esterno e poi dall'interno.
    15 giugno 2021 - Alessandro Marescotti
  • Ecologia
    Produzione ILVA a Taranto

    Anche 6 milioni di tonnellate di acciaio sono troppe

    E adesso come faranno ad autorizzare 8 milioni di tonnellate/anno se già 6 mettono a rischio la salute della popolazione? Arpa Puglia, Aress e Asl fanno i calcoli ed emerge ciò che era ovvio. La VIIAS del 2019 aveva dato rischio sanitario inaccettabile a 4,7 milioni di tonnellate/anno di acciaio.
    20 maggio 2021 - Redazione PeaceLink
  • Ecologia
    Ilva, a Taranto pure lo Stato si è liquefatto

    Ma i soldi del recovery Plan non potrebbero risarcire Taranto dandole un futuro pulito?

    Dopo la sentenza di primo grado che ha condannato i Riva per disastro ambientale e disposto la confisca degli impianti, ed ecco emergere un’impressionante continuità di pratiche illegali finalizzate ad ammorbidire l’azione della magistratura.
    11 giugno 2021 - Gad Lerner
  • Ecologia
    Il fervido cattolicesimo dei Riva

    Inquinavano e credevano in Dio

    E' crollato definitivamente il sistema di potere che veniva benedetto e celebrato a Pasqua e Natale in fabbrica, con generose donazioni dai Riva all'ex arcivescovo di Taranto monsignor Benigno Papa.
    11 giugno 2021 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)