incontro

ECCO LA GUERRA

19 novembre 2005
ore 17:30 (Durata: 4 ore)


Tutti devono sapere. Tutti devono vedere. Sul Ponte dell'Accademia proiettiamo le immagini dei crimini di Falluja.
Ecco "Scuoti e cuoci!": il nome e l'obiettivo dell'operazione militare che ha sterminato una città con le bombe al fosforo bianco.
Ecco l'abisso dell' umana follia distruttiva nell''arma umanitaria' dei soldati USA in Iraq che ha bruciato e incenerito civili inermi.
Ecco le immagini raccapriccianti che diventano ancora una volta il nostro NO a queste atrocità, a tutte le guerre. Per ribadire la nostra ferma richiesta dell'immediato ritiro delle truppe italiane dall'Iraq. ECCO LA GUERRA: proiettiamo per strada ciò che i media tentano di tenere nascosto.
SABATO 19 NOVEMBRE ALLE 17.30 sul PONTE DELL'ACCADEMIA a Venezia
Verrà proiettato il documentario 'Falluja, la strage nascosta', trasmesso da Rainews24.
Il Villaggio, Pax Christi Venezia-Mestre e altre associazioni per la Pace della provincia di Venezia.

La strage nascosta di Sigfrido Ranucci

"Ho sentito io l'ordine di fare attenzione perché veniva usato il fosforo bianco su Fallujah. Nel gergo militare viene chiamato Willy Pete. Il fosforo brucia i corpi, addirittura li scioglie".
È questa la tremenda testimonianza di Jeff Englehart, veterano della guerra in Iraq. "Ho visto i corpi bruciati di donne e bambini- ha aggiunto l'ex militare statunitense-il fosforo esplode e forma una nuvola, chi si trova nel raggio di 150 metri è spacciato".
Testimoni hanno visto "una pioggia di sostanze incendiarie di vario colore che, quando colpivano, bruciavano le persone e anche quelli che non erano colpiti avevano difficoltà a respirare", racconta Mohamad Tareq al-Deraji, direttore del centro studi per i diritti umani di Fallujah.

Riportiamo anche un messaggio in tema, dal Centro Coordinamento Nazionale Obiettori alle spese militari per la difesa popolare nonviolenta - Milano -

http://wwwrainews24.rai.it/ran24/inchiesta/video.asp

su questo link troverete il video dell’inchiesta sull’uso del fosforo bianco contro la popolazione civile di Falluja (battaglia novembre 2004). Le informazioni, che non sono state negate dal Pentagono, confermano l’utilizzo di armi chimiche di distruzione di massa da parte dell’esercito americano in Iraq.
Le immagini sono state diffuse in Italia solo da Primo Piano su Rai3, i media italiani cercano di censurarlo, a differenza di altri quotidiani e televisioni pubbliche di altri stati.

Divulgate perchè potrebbe essere l’unico modo per venirne a conoscenza.

Centro Coordinamento Nazionale Obiettori alle spese militari per la difesa popolare nonviolenta - Milano -

Partendo dal link sopra indicato sarà possibile vedere o scaricare l'intero filmato, come anche altri contributi e interviste.

Se nei prossimi giorni il materiale dovesse "misteriosamente" sparire dal server di Rai News 24 e non aveste fatto in tempo a vederlo, non temete... lo abbiamo già scaricato. Contattateci (paxchristi.mestre@libero.it) e troveremo un modo per rimetterlo in circolazione.

Per maggiori informazioni:
Punto Pace Pax Christi Venezia-Mestre
tel. 041 5342344
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    A Roma a San Lorenzo il Primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Quattro giorni di presentazioni di libri, incontri, film, workshops, stands a cura di numerose realtà italiane e non solo per aprire dialoghi e confronti su diritti, Mediterraneo e migranti, Obiezione di Coscienza, disarmo nucleare, educazione alla nonviolenza, cultura di pace
    17 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)