incontro

PACE GIUSTIZIA LEGALITA’ NEI CUORI “

18 dicembre 2005
ore 11:33

CENTRO STUDI E RICERCHE PER LO SVILUPPO DELLA CULTURA DI PACE
FONDAZIONE GIANFRANCESCO SERIO
DOTATA DI PERSONALITÀ GIURIDICA, SOCIA DI LIBERA, DELL’ASSOCIAZIONE PEDAGOGICA ITALIANA,
(AS. PE. I. ) DELL’ASSOCIAZIONE PER LA RIDUZIONE DEL DEBITO PUBBLICO RICONOSCIUTA DALLA C.E.I.
87028 PRAIA A MARE (CS) ITALY VIALE DELLA LIBERTÀ, 33 - WWW.SHOPINWEBUS.COM/FONDAZIONE
E.MAIL G.SERIO@ALICEPOSTA.IT -TELEFAX 0985.72047 - TELEMOBILE 348.5702622

Collaborano la Caritas diocesana di S. Marco Argentano - Scalea
l’A. C. diocesana, l’Agesci, le Associazioni di Cetraro, i Sindacati
il Punto Pace di Tortora.
*
“ PACE GIUSTIZIA LEGALITA’ NEI CUORI “
CON : ” AGNESE GINOCCHIO ”
Cantautrice per la Pace , la Nonviolenza ,la Legalità e i Diritti umani
( membro di Pax Cristi e di Libera-Ce )
*
Cetraro - Colonia San Benedetto-18 dicembre 2005
*
Programma
ore 9,00 Arrivi e accoglienza nella Colonia a cura degli scout di Cetraro
ore 9,30 Marcia per la Pace e la Giustizia per le vie di Cetraro Marina(CS).

Salone della Colonia
ore 10,30 Introduce e coordina Don Ennio Stamile, direttore Caritas diocesana
Saluto dei Sindaci aderenti all’incontro e delle autorità presenti.
ore 11,00 Relazione di S. E. Mons. Giancarlo Maria Bregantini, Vescovo di Locri-Gerace
ore 11,30 Intervento di Manfredi Borsellino, Commissario di Polizia, Palermo
ore 12,00 Intervento di Don Giovanni Mazzillo, teologo della pace.
ore 12,30 Intervento del dott. Giuseppe D’Alitto, Presidente del Tribunale di Paola
Dibattito
Conclude S.E. Mons. Domenico Crusco, Vescovo di S. Marco A.- Scalea
ore 13,30 Colazione a sacco nei locali della Colonia

Coordina Maria Carmela Aragona

ore 14,30 Intervento di Salvatore Ielpa, Vicepresidente Nazionale della FUCI
Incontri di amicizia, recitazioni di poesie, musica, canti, balli sul tema
“ PACE GIUSTIZIA LEGALITA’ NEI CUORI “
ore 15,00 -AGNESE IN CONCERTO-
ore 18,00 S. Messa presieduta da S. E. Monsignor Domenico Crusco
ore 19,00 Conclusione dell’incontro

Finalità principale dell’iniziativa è l’incontro tra gli operatori di pace e i tanti che vogliono la pace nel nostro territorio e nel mondo. In questo contesto la fondazione “Gianfrancesco Serio”-nata per offrire collegamento e operatività in questo settore culturale, dopo 28 anni di attività nel territorio- chiede un tuo aiuto per conti-nuare a svolgere le sue attività di prevenzione della violenza, della corruzione, della cultura di morte diffon-dendo quella della speranza … Dotata di personalità giuridica, socia di Libera, dell’Associazione Pedagogica Italiana, dell’Associazione per la riduzione del debito pubblico, riconosciuta dalla C.E.I., la fondazione è un “Centro di Studi e Ricerche per lo sviluppo della cultura di pace”
Indirizzo: 87028 PRAIA A MARE (Cs) ITALY viale della Libertà, 33 - Per informazioni più dettagliate visita il sito www.shopinwebus.com/fondazione (Email: g.serio@aliceposta.it -telefax 0985.72047 - cellulare 348.5702622); www.agneseginocchio.it e www.puntopace.net

(Note Biografiche sulla fondazione*)

La Fondazione GIANFRANCESCO SERIO ha iniziato la sua attività nel 1977 come Associazione degli amici dell’uomo. Nel 1980, per volontà degli stessi amici, ha assunto l’attuale denominazione per ricordare il terzogenito dei fondatori, Iolanda Maiorana e Giuseppe Serio. Fin dalla nascita, la Comunità degli amici dell’uomo, è stata un centro di dialogo di elevato livello delle culture italiane ed europee, particolarmente in occasione dei suoi 56 seminari di studio di cui 14 internazionali. Dal 1982 pubblica la rivista internazionale di pedagogia “Qualeducazione ” e, dal 1995, il bollettino della Fondazione “Vivere la Nonviolenza ”. Entrambe si rivolgono alle scuole di ogni ordine e grado, a biblioteche regionali e nazionali, alle università, agli assessorati alla cultura, agli i.r.r.e. , alle associazioni culturali, agli studiosi di problemi dell’educazione e agli operatori della cultura di pace.

Cura due collane editoriali: Acta Paedagogica e Pedagogia contemporanea. Svolge numerose iniziative scientifiche ed umanitarie:
Alla prima collaborano filosofi, pedagogisti, scienziati italiani ed europei; alla seconda collaborano pedagogisti e operatori scolastici.
Alla Fondazione viene riconosciuto il merito di aver promosso la costituzione della Comunità scientifica di Praia a Mare in cui si confrontano, soprattutto, le grandi culture italiane (cattolica, laica, marxista) in prospettiva europea e secondo parametri di qualità di elevato livello scientifico (coinvolgendo personalità diverse per la loro formazione culturale e per i criteri metodologici) unite dal comune intento di far star bene l’uomo rispettandone la sua dignità.
La fondazione si propone di promuovere la cultura di pace organizzando e incoraggiando le persone ad agire con le opere e l’esempio per il recupero di coloro che “si servono dei beni dell’uomo per scopi contrastanti con la dignità della persona umana. in particolare, promuove lo sviluppo della cultura morale, dell’educazione dei giovani bisognosi e le iniziative idonee alla diffusione della cultura di pace fra gli uomini” (art.2 dello statuto).
In questi venticinque anni, la fondazione si è impegnata nel l’organizzazione di 14 convegni internazionali di praia a mare; di 41 convegni nazionali e seminari di studio per l’aggiornamento professionale di dirigenti e docenti delle scuole di ogni ordine e grado (particolarmente nel campo della prevenzione delle tossicodipendenze, dell’ educazione alla salute, alla nonviolenza e alla legalità).
Inoltre, ha istituito: ” IL PREMIO IMPEGNO PER LA PACE ” , giunto alla XIV edizione e simbolizzato nella POMBA DA PAZ (la Colomba della pace) opera dello scultore italo-brasiliano Calabrone.

Il premio è stato assegnato, in ordine di tempo, a Madre Teresa di Calcutta; all'on.le Rosario Olivo, già assessore regionale della cultura della Calabria; al fisico Antonino Zichichi ; a Mons. Antonio Riboldi , vescovo di Acerra; al Gruppo Abele di Torino; alla Comunità di Sant' Egidio di Roma; alla Sezione italiana dell'UNICEF; alla Conferenza Episcopale Calabra; all' Editrice Pellegrini di Cosenza; alla Comunità il Delfino di Cosenza; ai giudici Paolo Borsellino e Giovanni Falcone; al prof. Onorevole Romano Prodi, presidente dei Consiglio dei Ministri, Nelson Mandela e a Oscar Luigi Scalfaro, senatore a vita.

Per maggiori informazioni:
Agnese Ginocchio - Punto Pace Tortora
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    Da "L’anima e la notte, della poesia ed altri versi"

    Canzone per un bambino zingaro

    Dale Zaccaria continua la sua ricerca letteraria con la poesia e la prosa, scrivendo racconti e fiabe, in sinergia con altri artisti e generi come la pittura, la danza, la musica, il teatro e il video.
    25 gennaio 2022 - Redazione PeaceLink
  • Cultura
    Recensione

    Il miracolo della corda

    Una storia che non si può narrare tanto facilmente. Ma Monica, la figlia di Elvio Alessandri, riesce nel suo intento fino ad arrivare a scrivere un libello narrativo e riflessivo sulla Resistenza partigiana dei suoi cari.
    21 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Latina
    Honduras

    “Nessuno che abbia provato il dolore del popolo può unirsi a dei dittatori”

    Xiomara Castro invoca la difesa del risultato espresso dai cittadini nelle urne
    25 gennaio 2022 - Giorgio Trucchi
  • Conflitti
    Occorre negoziare una pace sostenibile

    La società civile globale esorta a fermare il tintinnio delle sciabole sull'Ucraina

    Entrambe le "grandi potenze" desiderano possedere l'Ucraina e rivendicare il loro "diritto" di concentrare le loro armi letali, truppe e basi ovunque lo desiderino, il più vicino possibile l'una all'altra. Entrambe oltrepassano la linea rossa del buon senso.
    25 gennaio 2022 - Yurii Sheliazhenko (Ucraina - World BEYOND War)
  • Disarmo
    Iniziativa di NoFirstUse Global

    Armi nucleari: no al "primo uso"

    In una lettera aperta, eminenti leader sollecitano le nazioni ad adottare politiche per ridurre i pericoli nucleari ed eliminare le armi nucleari. L'adozione di politiche di non-primo uso potrebbero aprire la porta a negoziati per la completa eliminazione delle armi nucleari.
    NoFirstUse Global
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)