manifestazione

STRANO INCENDIO IN CALABRIA.

14 gennaio 2006

Acri. Intorno alle ore 4 del 09/01/06 Andrea Giaccione, titolare del “New York Cafè” (in via Jungi), viene svegliato nella sua abitazione dai Carabinieri: la serranda del suo locale è in fiamme. I vigili del fuoco, con sede a Cosenza (l’unica stazione nel raggio di Km), giungono sul luogo solo dopo due ore, quando ormai le fiamme si sono levate. L’incendio viene spento, ma la tragedia è stata sfiorata. Al piano di sopra, infatti, abita un’anziana signora, subito evacuata, per il pericolo che l’incendio si potesse propagare fino al suo piano. Ancora non è chiara la dinamica dei fatti. Sembra doversi scartare l’ipotesi di un incidente. Mentre i carabinieri proseguono le indagini, gli abitanti di Acri si preparano ad una grande mobilitazione, prevista per sabato 14, in cui si esprimerà rabbia e solidarietà. L’evento ha il sapore di un “classico avvertimento all’italiana”. Non si sa da parte di chi, né perché. Il bar è stato avviato circa un anno fa, creando subito concorrenza nel luogo, e attirando molta clientela. Non vi sono mai state minacce, ma allora perché quell’incendio?

Donnelibertadistampa.

Per maggiori informazioni:
donnelibertadistampa
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1998: Muore padre Bernhard Haring. Lungo tutta la vita si è battuto per il passaggio da una morale della legge ad una morale dell'amore e della nonviolenza

Dal sito

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)