incontro

Incontro nazionale delle reti migranti e antirazziste

25 febbraio 2006

La grande manifestazione nazionale del 3 dicembre 2005 che ha visto sfilare per le strade di Roma decine di migliaia di migranti e antirazzisti, la giornata di mobilitazione nazionale per la chiusura di tutti i lager-CPT del 22 ottobre (con le manifestazioni nazionali di Bari e Gradisca) confermano, dopo la manifestazione nazionale del 4 dicembre 2004, la tendenza a delinearsi di un movimento auto-organizzato dei migranti ed antirazzisti, che in autonomia sta cercando di rafforzare il percorso di lotta per la conquista piena dei diritti di milioni di cittadini e cittadine immigrate contro l’intera legislazione del centro-destra ( a partire dalla legge Bossi-Fini) che ha ereditato e inasprito i già pesanti ricatti contenuti nelle legislazioni dei precedenti governi di centro-sinistra (legge Turco-Napolitano).
L’affermazione attraverso la lotta di un proprio programma, sintetizzato nella piattaforma della manifestazione del 3 dicembre, così come il protagonismo dei migranti, sono un patrimonio da valorizzare, estendere e rafforzare.

I movimenti per la liberta di circolazione e la chiusura dei centri di detenzione per migranti, che hanno sostenuto questo percorso, convocano un incontro nazionale:
- di bilancio delle mobilitazioni fatte
- per la ripresa di nuove iniziative di lotta unitarie

Per maggiori informazioni:
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Dal sito

  • Ecologia
    Venne aperta un'inchiesta e PeaceLink fu alla base delle denunce

    Quando il governo sospese il valore limite del benzo(a)pirene

    Era il 13 agosto 2010 e il governo di allora sospese il limite di un potente cancerogeno, il benzo(a)pirene nelle città. Perché? Per via del fatto che a Taranto il limite era stato superato e l'Arpa aveva indicato nelle batterie della cokeria la sorgente preponderante del benzo(a)pirene.
    Redazione PeaceLink
  • Disarmo
    La presenza di armi nucleari nelle basi di Aviano e Ghedi

    L’F-35, le basi militari e le bombe nucleari per distruggere l’articolo 11 della Costituzione

    Tuttavia è difficile immaginare che il presidente degli Stati Uniti considererebbe l'obbligo del parere alleato come un vincolo alla sua autorità
    29 giugno 2020 - Rossana De Simone
  • Ecologia
    Citare Bagnoli a sproposito spegne le speranze dei giovani di Taranto

    Le bonifiche sono la vera grande opera da chiedere tutti insieme

    Gli errori fatti in un altro luogo e in un altro tempo sono diventati l’alibi per non rispettare la legge mentre all’estero e in alcune zone d’Italia come Genova, hanno bonificato. Non sarebbe meglio imparare da chi ci è riuscito?
    13 maggio 2020 - Fulvia Gravame
  • Ecologia
    PeaceLink aderisce al sit-in

    No al salvataggio dell'ILVA con i soldi pubblici

    Associazioni e cittadini, nel rispetto della normativa anti-Covid, saranno sotto la prefettura di Taranto dalle ore 19 alle 21. Riportiamo l'appello lanciato dalla società civile
    28 giugno 2020 - Redazione PeaceLink
  • Sociale
    Una realtà viva e dinamica di impegno sociale e civile

    Il Paese delle donne: rivista

    Il Paese delle donne contiene e continua esperienze che vanno scoperte e poste in risalto come l’attivismo sui grandi temi della memoria, dalla legalità ai percorsi esistenziali e resistenziali, dalla pace ai diritti umani, da quando si sono emancipate a partire dagli anni caldi della contestazione.
    27 giugno 2020 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)