manifestazione

A velocità d'uomo

1 luglio 2006
ore 08:00

CONTRO LE GRANDI OPERE INUTILI CHE DEVASTANO L'AMBIENTE E SVUOTANO LE CASSE DELLO STATO. CONTRO LA LEGGE OBIETTIVO CHE ESCLUDE LE COMUNITA' LOCALI DA PROCESSI DECISIONALI CHE INTERESSANO I LORO TERRITORI.
GITA A BASSA VELOCITA' DA VENAUS A ROMA PERCHÉ' A BASSA VELOCITA' SI RISCOPRE E SI RISPETTA IL TERRITORIO, PERCHÉ' A BASSA VELOCITA' C'E' IL TEMPO DI INCONTRARSI, DI CONFRONTARSI, DI RISCOPRIRE IL PIACERE DI PARTECIPARE AD UN PROGETTO COMUNE.

Prime adesioni: Comunità montana Bassa Valle di Susa. e Val Cenischia, Gruppo pace Val di Susa, Redazione giornale "Sarà Düra", Coordinamento Comitati No Tav, Valsusa Filmfest, Laboratorio per la democrazia Torino, Cooperativa il Ponte, Carta, Arci (votata nell'ordine del giorno a Cervia), Legambiente nazionale.
Il percorso verrà fatto in parte a piedi, in bici e il treno (al più presto verranno inserite sul blog http://velocitauomo.blogspot.com queste informazioni). E' sempre prevista una sosta verso le 13 a circa metà del percorso della giornata. E' possibile aggregarsi e compiere solo alcuni pezzi di percorso. Tutte le sere sono previsti momenti di dibattito e spettacoli nei luoghi capolinea della giornata. E' aperta la campagna adesioni da parte di comitati gruppo associazioni. Ai Comuni, ai gruppi, associazioni, comitati residenti nei luoghi che ospiteranno la marcia durante la pausa pranzo oppure l'arrivo serale, verrà chiesto un aiuto logistico.
Sabato 1 luglio, ore 8, ritrovo al presidio di Venaus.
Venaus - Bruzolo - Avigliana km 35 (circa).
Domenica 2 luglio
Avigliana - Felizzano - Alessandria km 122 (circa).
Lunedì 3 luglio
Alessandria - Predona - Ovada km 34 (circa).
Martedì 4 luglio
Ovada - Masone - Genova km 47 (circa).
Mercoledì 5 luglio
Genova - Recco - Chiavari km 42 (circa).
Giovedì 6 luglio
Chiavari - Monterosso - La Spezia km 32 (circa).
Venerdì 7 luglio
La Spezia - Viareggio - Pisa km 65 (circa).
Sabato 8 luglio
Pisa - Livorno km 21 (circa).
Domenica 9 luglio
Livorno - Rosignano Solvay - Donoratico km 29 (circa).
Lunedì 10 luglio
Donoratico - Venturina - Follonica km 36 (circa).
Martedì 11 luglio
Follonica - Castiglione della Pescaia - Castiglione della Pescaia km 40 (circa).
Mercoledì 12 luglio
Grosseto - Albinia - Ansedonia km 16 (circa).
Giovedì 13 luglio
Ansedonia - Civitavecchia - Ladispoli km 32 (circa).
Venerdì 14 luglio
Ladispoli - Casalotti km 40 (circa).
Sabato 15 luglio manifestazione a Roma
Casalotti - Roma km 16 (circa).

Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1991: Alle ore 0,50 inizia la Guerra del Golfo, la prima dopo la fine della Guerra Fredda

Dal sito

  • Storia della Pace
    Installati nel 1960, furono smantellati dopo la Crisi di Cuba

    Le basi dei missili nucleari Jupiter in Puglia e Basilicata

    Le basi erano 10, di forma triangolare, con tre missili ognuna. Nell'ottobre del 1961 furono colpite quattro testate nucleari da fulmini, e in due casi venne attivato il processo fisico-chimico preliminare all'esplosione (che non avvenne). Un museo della pace e della memoria è oggi possibile
    Alessandro Marescotti
  • Disarmo
    Dal territorio del nostro Paese siano eliminate tutte le armi nucleari

    L’Italia ratifichi il Trattato sulla Proibizione delle Armi Nucleari

    La presenza di tali ordigni sul territorio italiano è in contrasto anche con il Trattato di non proliferazione delle armi nucleari, al quale l’Italia ha aderito nel 1975 impegnandosi a «non ricevere da chicchessia armi nucleari né il controllo su taliarmi, direttamente o indirettamente».
    16 gennaio 2021
  • Storia della Pace
    La storia della pace, dalla secolare opposizione alla guerra al recente pacifismo

    Che cosa è la Peace History

    Per Peace History si intende lo studio delle cause più profonde della guerra nonché dei mezzi per contrastarla e per gestire risoluzioni non violente dei conflitti. In questa pagina web vi sono alcuni riferimenti per la Peace History e link utili per tracciare una storia della pace
    16 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
  • Pace
    Entrambe includono tematiche comuni nella propria area di competenza e hanno punto di contatto

    Educazione civica ed educazione alla pace: un confronto

    L'evoluzione dell’educazione civica ha portato a un sempre maggiore avvicinamento della stessa all’educazione alla pace, fino ad una sovrapposizione di competenze, che oggi può in certi contesti rendere difficile distinguere le due discipline.
    10 gennaio 2021 - Manuela Fabbro
  • Storia della Pace
    L'opposizione alla guerra è nata con la guerra stessa

    Le radici storiche del pacifismo

    Il movimento pacifista può diventare un soggetto storico consapevole dei propri compiti solo se ha la consapevolezza della sua storia. La storia della pace studia l'impegno positivo di chi si è opposto alla guerra. Ma è anche analisi strutturale delle cause dei conflitti armati.
    15 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti, Daniele Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)