evento

"Essere vivi..nel braccio della morte"

12 novembre 2006
ore 17:00 (Durata: 7 ore)

Modena contro la pena di morte.
L’appuntamento questa volta vedrà succedersi artisti e attivisti dei diritti umani, impegnati fino a tarda sera in una maratona per il diritto alla vita.
"Essere vivi… nel braccio della morte" sarà il titolo dell’evento organizzato dall’associazione SenzaVoce ( ex comitato Modenese contro la pena di morte) per ribadire ancora una volta la necessità, a pochi giorni dal rifiuto da parte del Governo italiano di presentare una risoluzione per la moratoria delle esecuzioni capitali all’ONU, di salvaguardare il diritto alla vita di ogni essere umano.
Così Cecilia Negri, vice presidente dell’Associazione SenzaVoce, racconterà del suo viaggio all’ interno del braccio della morte del Nevada mentre il rapper statunitense Capital X, impegnato nella lotta alla pena di morte, renderà i presenti testimoni della sua esperienza in carcere e delle condizioni di vita dei prigionieri.
A fare da sfondo alle due testimonianze saranno le esibizioni di danza del gruppo hip hip Blak Soulz, quella di Elisa Balugani e Sabrina Giarratana e la voce di Katia Rabacchi accompagnata dal gruppo Anima Lesa.
A seguire per tutta la sera una serie di concerti, di artisti che hanno deciso di appoggiare il diritto alla vita anche laddove questo non sembra essere più riconosciuto.

PROGRAMMA

ORE 17.00 Introduzione “Essere vivi…nel braccio della morte”
Ore 18.00 Conferenza a cura di Cecilia Negri e Capital X ( rapper americano, ex carcerato, oggi impegnato nella abolizione della pena di morte)
Ore 21.00 inizio concerti ( Capital X, Cold Turkey, Fata, Zoe Lea)

Per chi lo desidera, alle ore 20.00 è prevista, con un piccolo contributo, una cena a base di pizza.

Per maggiori informazioni:
Cecilia Negri
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Latina
    Gran parte degli omicidi commessi avviene per mano della polizia

    Il Tribunale permanente dei popoli giudicherà lo Stato colombiano per genocidio

    Sotto la presidenza di Iván Duque sono stati uccisi 167 leader indigeni
    22 gennaio 2021 - David Lifodi
  • Latina
    Honduras

    Grave regressione dei diritti delle donne

    Proibizione dell’aborto e del matrimonio egualitario scolpita nella pietra
    22 gennaio 2021 - Giorgio Trucchi
  • Editoriale
    Svolta storica nel diritto internazionale

    Da oggi le armi nucleari diventano illegali

    Entra in vigore il TPNW (Treaty on the Prohibition of Nuclear Weapons), detto anche TPAN (Trattato di Proibizione della Armi Nucleari. Le armi nucleari vengono messe al bando in quanto armi indiscriminate. E' una vittoria del movimento pacifista internazionale e della campagna ICAN.
    22 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
  • Disarmo
    Un evento online promosso da Abolition 2000

    All’entrata in vigore del TPAN, ricordando la prima Risoluzione delle N.U.

    Ecco dei giorni che sembrano incastrarsi in un incrocio di eventi e di opportunità per l’obiettivo del disarmo atomico. Il nuovo Presidente U.S.A. Biden. Il TPNW. E il 75° anniversario della Risoluzione 1 (1) delle Nazioni Unite
    21 gennaio 2021 - Roberto Del Bianco
  • Disarmo
    Il trattato TPAN ha raggiunto la sua attuazione

    Nucleare civile e militare: una bomba!

    Il trattato ONU TPAN per la proibizione delle armi nucleari il 22 gennaio 2021 entra in vigore, anche se ha dei limiti perché non è stato ancora né firmato, né ratificato da nessuno dei paesi che detengono l’arma nucleare
    17 gennaio 2021 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)