evento

"Essere vivi..nel braccio della morte"

12 novembre 2006
ore 17:00 (Durata: 7 ore)

Modena contro la pena di morte.
L’appuntamento questa volta vedrà succedersi artisti e attivisti dei diritti umani, impegnati fino a tarda sera in una maratona per il diritto alla vita.
"Essere vivi… nel braccio della morte" sarà il titolo dell’evento organizzato dall’associazione SenzaVoce ( ex comitato Modenese contro la pena di morte) per ribadire ancora una volta la necessità, a pochi giorni dal rifiuto da parte del Governo italiano di presentare una risoluzione per la moratoria delle esecuzioni capitali all’ONU, di salvaguardare il diritto alla vita di ogni essere umano.
Così Cecilia Negri, vice presidente dell’Associazione SenzaVoce, racconterà del suo viaggio all’ interno del braccio della morte del Nevada mentre il rapper statunitense Capital X, impegnato nella lotta alla pena di morte, renderà i presenti testimoni della sua esperienza in carcere e delle condizioni di vita dei prigionieri.
A fare da sfondo alle due testimonianze saranno le esibizioni di danza del gruppo hip hip Blak Soulz, quella di Elisa Balugani e Sabrina Giarratana e la voce di Katia Rabacchi accompagnata dal gruppo Anima Lesa.
A seguire per tutta la sera una serie di concerti, di artisti che hanno deciso di appoggiare il diritto alla vita anche laddove questo non sembra essere più riconosciuto.

PROGRAMMA

ORE 17.00 Introduzione “Essere vivi…nel braccio della morte”
Ore 18.00 Conferenza a cura di Cecilia Negri e Capital X ( rapper americano, ex carcerato, oggi impegnato nella abolizione della pena di morte)
Ore 21.00 inizio concerti ( Capital X, Cold Turkey, Fata, Zoe Lea)

Per chi lo desidera, alle ore 20.00 è prevista, con un piccolo contributo, una cena a base di pizza.

Per maggiori informazioni:
Cecilia Negri
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1987: Muore Carlo Cassola, scrittore pacifista e fondatore della Lega per il Disarmo.

Dal sito

  • Pace
    Evento lo scorso 27 gennaio

    L'Albero della Pace ha ricordato la Shoah alla presenza della “Fiaccola della Pace”

    Ricordato il Cav. Di Franco, ultimo reduce sopravvissuto alla guerra, una pietra dedicata a "David Sassoli" e la posa al Muro dei testimoni del ritratto di Anna Frank.
    28 gennaio 2022 - Agnese Ginocchio (cantautrice per la Pace)
  • Cultura
    Giorno della Memoria

    Fare poesia dopo Auschwitz

    Primo Levi disse: “Io credo che si possa fare poesia dopo Auschwitz, ma non si possa fare poesia dimenticando Auschwitz. Una poesia oggi di tipo decadente, di tipo intimistico, di tipo sentimentale, non è che sia proibita, però suona stonata".
    27 gennaio 2022 - Franca Sartoni
  • Latina
    Honduras

    Bertha Zúniga “Le trasformazioni devono venire dai popoli”

    Copinh chiede al nuovo governo di creare le basi per il cambiamento
    e si manterrà vigile
    27 gennaio 2022 - Giorgio Trucchi
  • Cultura
    Da "L’anima e la notte, della poesia ed altri versi"

    Canzone per un bambino zingaro

    Dale Zaccaria continua la sua ricerca letteraria con la poesia e la prosa, scrivendo racconti e fiabe, in sinergia con altri artisti e generi come la pittura, la danza, la musica, il teatro e il video.
    25 gennaio 2022 - Redazione PeaceLink
  • Cultura
    Recensione

    Il miracolo della corda

    Una storia che non si può narrare tanto facilmente. Ma Monica, la figlia di Elvio Alessandri, riesce nel suo intento fino ad arrivare a scrivere un libello narrativo e riflessivo sulla Resistenza partigiana dei suoi cari.
    21 gennaio 2022 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)