incontro

Spagna '36 - 70° Anniversario della Rivoluzione Spagnola - 4 Incontri con Abel Paz (Diego Camacho)

14 novembre 2006
ore 17:00

A 70 anni dalla rivoluzione spagnola riteniamo vada rivendicato il suo carattere di originalità e crediamo possa essere utile nell'oggi l'analisi della sperimentazione di una società senza servi né padroni messa in pratica allora.

In Spagna c'è stata una rivoluzione sociale. Sociale perché le parole d'ordine di rifiuto della delega, azione diretta, autogestione e mutuo appoggio hanno informato il comportamento di una larga fetta della popolazione spagnola.

L'autogestione generalizzata è stata frutto di un sapere condiviso né accademico né tecnocratico ma proprio per questo aperto al confronto con la realtà concreta delle singole situazioni e flessibile nella sua applicazione.

A partire da queste considerazioni il Centro di Documentazione Anarchica, Via dei Campani 69, il Circolo "Cafiero", Via Vettor Fausto 3, la Federazione Anarchica Italiana di Roma, il Collettivo Studentesco Anarchico Romano, i Comitati di Base Studenti Libertari dell'Aquila, i Vendicatori delle umane sofferenze (Frascati) e la rivista Libertaria (Roma) hanno organizzato dal 14 al 17 novembre una serie di incontri con Abel Paz.

Abel Paz è il nome de plume di Diego Camacho, combattente della rivoluzione spagnola, fuoriuscito in Francia, attivo nella resistenza contro il nazismo, rientrato in Spagna per animare la lotta antifranchista, viene arrestato e riesce ad evadere dopo 10 anni di carcere. Negli ultimi anni ha pubblicato numerosi studi storici sulla rivoluzione del 1936.

Potrete trovarci:
• il 14 novembre alle 17:00 all'Università dell'Aquila, Aula I, Palazzo Carli, Piazza dell'Annunziata;
• il 15 novembre dalle 17:00 al Centro Anziani di Cocciano - Frascati (Roma), Piazza Nobiliore, 5;
• il 16 novembre dalle 15:00 all'Università "La Sapienza", Aula II occupata di Lettere;
• il 17 novembre dalle 18:00 presso il centro sociale Acrobax di Roma (via della Vasca Navale 6) dove alla proiezione del film Libertarias seguirà un intervista di Gigi Di Lembo ad Abel Paz e una cena sociale di sottoscrizione.

Per maggiori informazioni:
Rivoluzione1936@email.it
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Dal sito

  • Pace
    21 settembre 2020

    ONU, giornata internazionale per la pace

    Lo slogan è "plasmare la pace insieme". L'Assemblea Generale dell'ONU lancia un importante messaggio affinché sia dichiarato il cessate il fuoco in tutte le zone di conflitto e vengano rafforzati gli ideali di nonviolenza che possono accomunare i popoli.
    21 settembre 2020 - Redazione PeaceLink
  • Sociale
    L’educazione per la cittadinanza attiva e globale

    In direzione ostinata e contraria: l'esperienza insegnante

    L'importanza di scrivere testi su valori come la solidarietà, l’uguaglianza, la pace, la multiculturalità, l’educazione civica, l’ambiente e sui problemi come il bullismo e le sue risoluzioni come la nonviolenza.
    20 settembre 2020 - Laura Tussi
  • Disarmo
    Per un'informazione civile che vada oltre spot e comizi senza contraddittorio

    Punta Izzo e tutela delle coste, 6 domande agli aspiranti Sindaco

    Sono 5 i candidati in corsa per la poltrona di Sindaco alle elezioni municipali di Augusta del 4 e 5 ottobre. A loro gli attivisti di Punta Izzo Possibile hanno rivolto 6 domande sui temi della tutela del paesaggio e del patrimonio costiero. Beni comuni primari da difendere.
    19 settembre 2020 - Gianmarco Catalano (Coordinamento Punta Izzo Possibile)
  • Alex Zanotelli
    Acqua

    Tradimento a 5 stelle

    Siamo ormai al decimo anniversario del Referendum sull’acqua. Il 12-13 giugno 2011 ben 26 milioni di italiani avevano votato a favore della gestione pubblica dell’acqua. Ma dopo dieci anni la politica non è ancora riuscita a tradurre in legge questa decisione fondamentale del popolo italiano.
    17 settembre 2020 - Alex Zanotelli
  • Latina
    Violenta risposta della Polizia a seguito delle proteste per l’omicidio dell’avvocato Javier Ordoñez

    Ancora repressione e morti in Colombia

    L'assenza del presidente Duque in occasione della commemorazione delle vittime del 9 settembre rappresenta un ulteriore oltraggio alla società civile colombiana.
    18 settembre 2020 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)