conferenza

Dal Terrore alla convivenza: con quali forze e quali strumenti

16 febbraio 2004
ore 21:00

“lavorare oggi per una pace possibile tra Israeliani e Palestinesi”
Incontro di NURIT PELED con la cittadinanza

Nurit Peled israeliana, docente universitaria, vive e insegna a Gerusalemme, dove ha perso una figlia tredicenne in un attentato suicida di un giovane palestinese.
Questa esperienza straziante non l’ha spinta a chiedere vendetta e repressione, perchè “non c’è vendetta possibile per la morte di un bambino”; ha respinto invece le condoglianze delle autorità del suo paese che ritiene responsabili della tragedia della sua famiglia e dei due popoli.
Ha saputo “non perdere la testa” e ha intensificato il lavoro per la pace e quindi per i diritti umani e per la riconciliazione tra i due popoli, e l’opposizione alla politica del governo israeliano, che genera oppressione, ingiustizia, miseria, dolore e alimenta così l’odio e la violenza.
Fa parte delle “Donne in nero” e del “Parents circle” associazione che riunisce genitori di vittime della violenza sia palestinesi che israeliani e promuove il dialogo.
Ha ricevuto dal Parlamento Europeo nel 2001 il prestigioso premio SACAROV per i diritti umani.

Inoltre Nurit Peled incontrerà, in collaborazione con l’Assessorato all’Istruzione e Università del Comune di Rimini:
Lunedì 16 febbraio alle ore 10-13 al Teatro degli Atti gli studenti delle scuole
Martedì 17 febbraio alle ore 16-19 presso il CEIS incontrerà gli insegnanti e gli educatori per un seminario sull’educazione alla pace.

L’iniziativa è promossa dalla Casa della Pace e vi aderiscono: Cgil, Emergency, ass. Papa Giovanni XIII, Educaid, coop Pacha Mama, Mani Tese, Sinistra Giovanile, Arci, Acli, Associazione S. Damiano, Coordinamento Riccione per la Pace

Per maggiori informazioni:
Casa della Pace
0541 50555
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    Da "L’anima e la notte, della poesia ed altri versi"

    Canzone per un bambino zingaro

    Dale Zaccaria continua la sua ricerca letteraria con la poesia e la prosa, scrivendo racconti e fiabe, in sinergia con altri artisti e generi come la pittura, la danza, la musica, il teatro e il video.
    25 gennaio 2022 - Redazione PeaceLink
  • Cultura
    Recensione

    Il miracolo della corda

    Una storia che non si può narrare tanto facilmente. Ma Monica, la figlia di Elvio Alessandri, riesce nel suo intento fino ad arrivare a scrivere un libello narrativo e riflessivo sulla Resistenza partigiana dei suoi cari.
    21 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Latina
    Honduras

    “Nessuno che abbia provato il dolore del popolo può unirsi a dei dittatori”

    Xiomara Castro invoca la difesa del risultato espresso dai cittadini nelle urne
    25 gennaio 2022 - Giorgio Trucchi
  • Conflitti
    Occorre negoziare una pace sostenibile

    La società civile globale esorta a fermare il tintinnio delle sciabole sull'Ucraina

    Entrambe le "grandi potenze" desiderano possedere l'Ucraina e rivendicare il loro "diritto" di concentrare le loro armi letali, truppe e basi ovunque lo desiderino, il più vicino possibile l'una all'altra. Entrambe oltrepassano la linea rossa del buon senso.
    25 gennaio 2022 - Yurii Sheliazhenko (Ucraina - World BEYOND War)
  • Disarmo
    Iniziativa di NoFirstUse Global

    Armi nucleari: no al "primo uso"

    In una lettera aperta, eminenti leader sollecitano le nazioni ad adottare politiche per ridurre i pericoli nucleari ed eliminare le armi nucleari. L'adozione di politiche di non-primo uso potrebbero aprire la porta a negoziati per la completa eliminazione delle armi nucleari.
    NoFirstUse Global
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)