evento

IL VIAGGIO DELLA BEATIFICAZIONE - A Linz e St. Radegund per onorare Franz Jägerstätter

25 ottobre 2007
ore 15:36

25-28 ottobre 2007:
beatificazione di Franz Jägerstätter

A Linz e St. Radegund per onorare Franz Jägerstätter

Il prossimo 26 ottobre nella cattedrale di Linz, in Austria, avrà luogo la solenne cerimonia di beatificazione di Franz Jägerstätter (1907-1943), martire della resistenza al nazismo in nome della fede in Gesù.
La giornata è stata scelta in quanto vi si ricorda la liberazione dell'Austria dal nazismo.
Franz Jägerstätter nasce il 20 maggio 1907 in un paesino St.Radegung, nell’Alta Austria. Può essere definito come un “resistente” al nazismo, un semplice contadino che rappresenta uno dei pochissimi testimoni che in terra tedesca, abbia osato opporsi al regime hitleriano. Chiamato alle armi nel 1943, in pieno conflitto mondiale, dichiarò che come cristiano non poteva servire l’ideologia hitleriana e combattere una guerra ingiusta.

La scelta e la vita di Franz, sono riferibili ad una radicalità evangelica che non ammette repliche, anzi provoca ed interroga. Non è senza significato che il suo parroco Josef Karobath, dopo la discussione decisiva nel 1943, pochi giorni prima della chiamata all’arruolamento, abbia scritto:”Mi ha lasciato ammutolito, perché aveva le argomentazioni migliori. Lo volevamo far desistere ma ci ha sempre sconfitti citando le Scritture"

La testimonianza di Franz si fonda su un altissimo senso della dignità della persona, sul valore della coscienza, sull’importanza della responsabilità individuale anche di fronte alle scelte collettive.

programma di massima

Giovedì 25 ottobre

Partenza in pullman da Bologna, indicativamente alle 22.00.

Venerdì 26 ottobre 2007

ore 8.00 arrivo a Linz e colazione

ore 9.00 ingresso nel Duomo Nuovo

ore 10.00 cerimonia della Beatificazione

ore 13.00 pranzo

ore 15.00 trasferimento a Salisburgo

ore 17.00 sistemazione in ostello

Sabato 27 ottobre 2007

nella mattinata possibilità di visitare Salisburgo oppure i campi di Gusen e Mauthasen

ore 18.00 partenza per Ostermiething

ore 20.00-24.00 Chiesa parrocchiale di Ostermiething: veglia di preghiera “Franz Jägerstätter come ispirazione”

Domenica 28 ottobre 2007

ore 10.00 Chiesa parrocchiale St. Radegund: celebrazione della prima Santa Messa in onore del neobeato.

ore 13,00 pranzo

ore 14.00 partenza per l’Italia con arrivo in serata



Questo annuncio serve per definire le date.

A breve sarà comunicato il programma definitivo,
il costo è di 90 euro per il viaggio e i trasferimenti con il pullman,
le due notti in ostello variano a seconda del tipo di camera che si sceglie da 18 a 30 euro per notte,

i pasti sono esclusi e a carico dei partecipanti.

Fin da ora sono gradite segnalazioni di interesse alla partecipazione.

Per info: Pax Christi Italia - info@paxchristi.it ; tel. 055/2020375

Pax Christi punto pace Bologna - paxchristibologna@tin.it ; tel. 051/533704 (dalle 18.00 alle 20.30 chiedere di Pino)


Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    A Roma a San Lorenzo il Primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Quattro giorni di presentazioni di libri, incontri, film, workshops, stands a cura di numerose realtà italiane e non solo per aprire dialoghi e confronti su diritti, Mediterraneo e migranti, Obiezione di Coscienza, disarmo nucleare, educazione alla nonviolenza, cultura di pace
    17 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)