manifestazione

Digiuno di massa. No alla guerra in Iraq, no al rischio nucleare e alla base Usa a Taranto, sì al rilascio degli ostaggi, sì a progetti di pace per il Terzo Mondo. Iniziative cittadine con il missionario comboniano padre Alex Zanotelli

7 maggio 2004

Per tutta la giornata vi sarà un digiuno contro la guerra in Iraq, per il rilascio degli ostaggi e per Taranto città operatrice di pace

ore 8.30: consegna della bandiera della pace e del ramoscello d'ulivo all’Ammiraglio Francesco Ricci (Ammiragliato)

ore 9.30: incontro con il Sindaco di Taranto Rossana Di Bello (Municipio)

ore 10.30: Taranto città operatrice di pace: consiglio comunale monotematico (sala consiglio comunale, Municipio) . Dialogo con consiglieri comunali, provinciali, regionali e parlamentari sensibili ai temi della pace. Incontro con i giornalisti.

ore 16: incontro con le associazioni e i cittadini nel salone conferenze della Biblioteca Comunale, piazzale Bestat (via Dante): presentazione del decalogo di mobilitazione per tutti i porti a rischio nucleare e intervento di padre Alex Zanotelli sul superprogetto di base Usa a Taranto.

ore 19.00: sit-in in cerchio attorno alle bandiere arcobaleno assieme ai cittadini nell'antistante piazzale Bestat, con canti, letture, testimonianze, appelli per il rilascio degli ostaggi. Tutti portino la propria bandiera della pace!

Per maggiori informazioni:
Alessandro Marescotti e Giovanni Matichecchia
3471463719
Vedi anche:
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Latina
    Gran parte degli omicidi commessi avviene per mano della polizia

    Il Tribunale permanente dei popoli giudicherà lo Stato colombiano per genocidio

    Sotto la presidenza di Iván Duque sono stati uccisi 167 leader indigeni
    22 gennaio 2021 - David Lifodi
  • Latina
    Honduras

    Grave regressione dei diritti delle donne

    Proibizione dell’aborto e del matrimonio egualitario scolpita nella pietra
    22 gennaio 2021 - Giorgio Trucchi
  • Editoriale
    Svolta storica nel diritto internazionale

    Da oggi le armi nucleari diventano illegali

    Entra in vigore il TPNW (Treaty on the Prohibition of Nuclear Weapons), detto anche TPAN (Trattato di Proibizione della Armi Nucleari. Le armi nucleari vengono messe al bando in quanto armi indiscriminate. E' una vittoria del movimento pacifista internazionale e della campagna ICAN.
    22 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
  • Disarmo
    Un evento online promosso da Abolition 2000

    All’entrata in vigore del TPAN, ricordando la prima Risoluzione delle N.U.

    Ecco dei giorni che sembrano incastrarsi in un incrocio di eventi e di opportunità per l’obiettivo del disarmo atomico. Il nuovo Presidente U.S.A. Biden. Il TPNW. E il 75° anniversario della Risoluzione 1 (1) delle Nazioni Unite
    21 gennaio 2021 - Roberto Del Bianco
  • Disarmo
    Il trattato TPAN ha raggiunto la sua attuazione

    Nucleare civile e militare: una bomba!

    Il trattato ONU TPAN per la proibizione delle armi nucleari il 22 gennaio 2021 entra in vigore, anche se ha dei limiti perché non è stato ancora né firmato, né ratificato da nessuno dei paesi che detengono l’arma nucleare
    17 gennaio 2021 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)