presentazione

“Kosovo, non solo Balcani”

7 aprile 2008
ore 20:30 (Durata: 2 ore)

Presentazione del Quaderno speciale LiMes
Saranno presenti:
Dott. Lucio Caracciolo (LiMes Rivista italiana di geopolitica)
Prof. Alberto L’Abate (Università di Firenze)
Prof. Avv. Guglielmo Cevolin (Università di Udine)
Introduzione: Prof. Fulvio Salimbeni (Università di Udine)
Dall’editoriale del Quaderno speciale di LiMes ora in edicola e nelle migliori librerie:
“Le questioni balcaniche, di cui il Kosovo è forse l’epicentro, non sono nate ieri né basterà qualche anno per metabolizzarle. Sarà già molto se non si estenderanno, ciò che eventualmente avremo contribuito a determinare con il riconoscimento di uno Stato che trattiamo da protettorato. Nei Balcani le terapie di emergenza non funzionano, perché il malato è cronico. La
chirurgia d’urgenza non miracola quel genere di pazienti. Pure, è possibile trattarne e contenerne le crisi acute. Con quella perseverante pazienza che in geopolitica implica la pressione di interessi cogenti. A quanto pare nessun occidentale vede in quello spicchio di Europa minore sufficienti ragioni per impegnar visi a fondo e con costanza”
Quest’analisi pessimistica e lucida sull’indipendenza del Kosovo sarà al centro della tavola rotonda di lunedì 7 aprile alla fondazione CRUP, nata su iniziativa di Guglielmo Cevolin di Historia Gruppo Studi Storici e Sociali, con la partecipazione del Direttore di LiMes Lucio Caracciolo, di Alberto L’Abate, autore di scritti sul Kosovo nati dalla sua esperienza in loco di gestione nonviolenta del conflitto, moderati dallo storico Fulvio Salimbeni, Vicepresidente di IRENE.

Per maggiori informazioni:
Centro interdipartimentale di Ricerca sulla Pace dell’Università di Udine IRENE
0432-556768
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Cultura
    Giorno della Memoria

    Fare poesia dopo Auschwitz

    Primo Levi disse: “Io credo che si possa fare poesia dopo Auschwitz, ma non si possa fare poesia dimenticando Auschwitz. Una poesia oggi di tipo decadente, di tipo intimistico, di tipo sentimentale, non è che sia proibita, però suona stonata".
    27 gennaio 2022 - Franca Sartoni
  • Latina
    Honduras

    Bertha Zúniga “Le trasformazioni devono venire dai popoli”

    Copinh chiede al nuovo governo di creare le basi per il cambiamento
    e si manterrà vigile
    27 gennaio 2022 - Giorgio Trucchi
  • Cultura
    Da "L’anima e la notte, della poesia ed altri versi"

    Canzone per un bambino zingaro

    Dale Zaccaria continua la sua ricerca letteraria con la poesia e la prosa, scrivendo racconti e fiabe, in sinergia con altri artisti e generi come la pittura, la danza, la musica, il teatro e il video.
    25 gennaio 2022 - Redazione PeaceLink
  • Cultura
    Recensione

    Il miracolo della corda

    Una storia che non si può narrare tanto facilmente. Ma Monica, la figlia di Elvio Alessandri, riesce nel suo intento fino ad arrivare a scrivere un libello narrativo e riflessivo sulla Resistenza partigiana dei suoi cari.
    21 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Latina
    Honduras

    “Nessuno che abbia provato il dolore del popolo può unirsi a dei dittatori”

    Xiomara Castro invoca la difesa del risultato espresso dai cittadini nelle urne
    25 gennaio 2022 - Giorgio Trucchi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)