manifestazione

Festival Internazionale dell'Arte di Strada Atisti in Piazza

29 maggio 2008

Dal 29 maggio al 2 giugno 2008 il borgo malatestiano di Pennabilli diventerà il palcoscenico della dodicesima edizione del Festival Internazionale dell'Arte di Strada "Artisti in Piazza".
Cinque giornate interamente dedicate allo spettacolo e musica con eventi e appuntamenti che si svolgono per strada coinvolgendo artisti provenienti dai cinque continenti. E' con uno spirito di libertà e di fantasia che Pennabilli, città medievale dell'entroterra marchigiano tra Rimini e Pesaro, si prepara a festeggiare il tradizionale appuntamento di giugno con l'intrattenimento e il teatro all'aperto.

Attesi per l'occasione 56 compagnie internazionali per un totale di piu' di 200 artisti chiamati ad esibirsi in strada. Oltre 400 repliche di spettacolo nelle cinque giornate della kermesse, tutte le arti troveranno espressione in piazza, grazie alla partecipazione di musicisti, acrobati, attori, giocolieri, fachiri, circensi, ecc. Inoltre il Tendales, il dipinto su tela più lungo del mondo; il Mercatino del Solito e dell'Insolito, artigianato artistico; un' area wellness con massaggi, riflessologiaplantare, esame energetico della persona, tecniche naturopatiche e tanto altro per il vostro relax; e non dimentichiamo il Palacirco, chapiteau dove la festa continua dopo gli spettacoli!

Tra gli artisti confermati per l’edizione 2008 troviamo:
"Ulik", l'uomo-razzo, le "Mimbre" gruppo italo-svedese che presenterà per la prima volta in Italia il nuovo spettacolo "The Bridge", il “Five Quartet Trio”, da Roma, ironico e spettacolare; “Gattamolesta”, band musicale nata in strada nel maggio 2006 percorre le direttrici della musica popolare reinterpretandola in nuovo "Power Folk"; Il duo Nando & Maila in cui al grande eclettismo musicale si aggiungono acrobazie aeree con trapezio e tessuti ed una giocoleria di estrema originalità. "Mr Spin" artista e comico di strada, abile intrattenitore, ma soprattutto leggendario giocoliere, proveniente da Adelaide (Australia), tra i pochi al mondo che riesce a far “girare” 9 palline. "DotComedy", dall’Inghilterra, con lo spettacolo “soundcheck”. Show comico demenziale che presenta un gruppo musicale nella preparazione di un palco in cui musicisti e fonici ne combinano di tutti i coloriper un concerto che non avverrà mai!E ancora i Milon Mela venti indiani che vi strabilieranno con musiche, danze e canti tradizionali dall'Asia lontana.

L’elenco di tutti gli artisti presenti all’edizione 2008 di Artisti In Piazza pubblicato sul sito www.artistiinpiazza.com insiemeatante altre news!

Per maggiori informazioni:
Ass. Cult. Ultimo Punto
0541-928003
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1998: A Viareggio muore don Beppe Socci, dopo aver speso una vita accanto agli ultimi e aver lottato, senza clamori, per una umanità semplice e nonviolenta

Dal sito

  • Cultura
    A Roma a San Lorenzo il Primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Quattro giorni di presentazioni di libri, incontri, film, workshops, stands a cura di numerose realtà italiane e non solo per aprire dialoghi e confronti su diritti, Mediterraneo e migranti, Obiezione di Coscienza, disarmo nucleare, educazione alla nonviolenza, cultura di pace
    17 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)