seminario

Incontro di discussione e approfondimento sulle attività della Campagna Sudan

26 settembre 2008
ore 13:00

Acli Milano Acli Cremona Amani Arci Caritas Italiana Caritas Ambrosiana Mani Tese Missionari Comboniani Missionarie Comboniane Ipsia Milano Nexus Bologna Pax Christi Campagna italiana per il Sudan – Una pace da costruire

Bozza di programma 26,27,28 settembre 2008

Venerdì 26 settembre
Ore 13.00 – Arrivo
Ore 14.30 – Prima sessione – Riunione gruppo Campagna Sudan per analizzare e valutare il percorso
dell’ultimo anno e mezzo.
Ordine del giorno:
Bilancio attività 2006/2007 e primo semestre 2008
Valutazione dei vari settori di operatività e raggiungimento degli obiettivi previsti
Segreteria e gruppi di lavoro ristretti
Attività di informazione e sensibilizzazione
Radicamento sul territorio
Lavoro di advocacy e impatto politico
Allargamento del tavolo della campagna
Ore 17.00 - Pausa
Ore 18.00 - Continuazione della discussione
Ore 19.30 – Chiusura lavori prima giornata
Ore 21.00 – Seconda sessione – “Il Sudan nel contesto geopolitico e dei conflitti in corso nel Corno
d’Africa”.
Presentazione Maria Cristina Ercolessi – (da confermare)
Approfondimento sulla situazione politica dell’area del Nord est africano partendo dal Sudan e analizzando
le altre dinamiche in corso in Kenya, Somalia, Ciad, Eritrea ed Etiopia.

Sabato 27 settembre
Ore 09.00 – Prima sessione – “L’intervento e il ruolo della comunità internazionale nell’area del Corno
d’Africa: obiettivi e scenari futuri per sostenere il processo di pace in Sudan e la stabilizzazione degli
equilibri nel Corno d’Africa”
Presentazione di Marina Peter – Sudan Focal Point
Discussione sul ruolo degli attori e delle azioni delle organizzazioni internazionali e dei network
internazionali coinvolti in Sudan e nell'area
Ore 11.00 – Pausa
Ore 11.30 – Seconda sessione – “Proposte concrete di continuazione del lavoro in Europa: quali
network europei sul Sudan e il Corno d'Africa?”
Presentazione di Marina Peter
Approfondimenti sulle reti europee coinvolte sul Sudan ed evoluzioni della presenza della Campagna Sudan
nel contesto europeo.
Ore 13.30 – Pranzo
Ore 14.30 – Terza sessione – “Dinamiche e temi interdipendenti nei paesi del Corno d’Africa:
evoluzioni nei contenuti e nel coinvolgimento di altri soggetti all’interno della Campagna a livello italiano”
Presentazione di Bruna Sironi
Discussione
Ore 16.00 – Pausa
Ore 16.30 – Quarta sessione – “La Campagna italiana per il Sudan: obiettivi attuali di azione politica e progettuale in Italia e proposte per il futuro”.
Discussione aperta tra i membri della Campagna sulle prospettive di evoluzione di contenuti e tematiche da
trattare; e organizzazione futura della Campagna dal punto di vista finanziario, organizzativo/gestionale e
politico
Coordina Giovanni Sartor
Ore 19.30 – Chiusura lavori
Domenica 28 settembre
Ore 9.30 – Quinta sessione – “Proposte concrete di continuazione del lavoro in Italia”
Dibattito su come concretizzare nuove strategie di lavoro in Italia e di presenza nei network internazionali, in
base ai suggerimenti e alle discussioni effettuate nelle giornate precedenti.
Ore 13.00 – Chiusura lavori e pranzo

Per maggiori informazioni:
Campagna italiana per il Sudan
Tel. 02 77 23 285, Fax 02 76015257
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Dal sito

  • Editoriale

    Sollevare un ginocchio di qualche centimetro

    28 maggio 2020 - Peppe Sini (Centro di ricerca per la pace, i diritti umani e la difesa della biosfera di Viterbo)
  • MediaWatch
    Errore già ripetuto a marzo, sempre sulla produzione annua dell'industria siderurgica nazionale

    Acciaio: il ministro Patuanelli parla nuovamente di "miliardi di tonnellate" al posto di "milioni"

    Sulla produzione annua di acciaio del ciclo a caldo da parte dell'Italia, Patuanelli parla di "solo 6 miliardi di tonnellate di acciaio provenienti dalle lavorazioni a caldo" quando la produzione mondiale annua di acciaio non arriva ai due miliardi di tonnellate annue.
    28 maggio 2020 - Redazione PeaceLink
  • Pace
    Il motore della finanza globale risiede nell’export di armi

    Pace, Donne, Disarmo

    Nella giornata internazionale delle donne per il disarmo, ricordiamo l’impegno di molteplici attiviste sui grandi temi del disarmo nucleare, dalla marcia mondiale della pace e della nonviolenza al Petrov Day
    25 maggio 2020 - Laura Tussi
  • CyberCultura
    Servono più rigore scientifico e meno sciocchezze

    Divide et impera

    La buona scienza contro il recente dilagare di false credenze che incitano all'odio e distraggono da questioni più importanti. La terra non è piatta. Il sole non gira intorno alla terra. Neil e Buzz hanno camminato sulla luna. Il COVID-19 non è un piano ordito del governo cinese
    26 maggio 2020 - John K. White (*)
  • Pace
    Ricordarlo significa proseguire qui e adesso la sua lotta

    Don Lorenzo Milani

    E' difficile rendere un'idea di quanto decisivo sia stato per la mia generazione leggere la "Lettera a una professoressa", "L'obbedienza non e' piu' una virtù", "Esperienze pastorali". Sono stati non solo "testi di formazione" e ma hanno costituito strumenti sia di interpretazione del mondo
    27 maggio 2020 - Peppe Sini
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)