convegno

Oltre la crisi, la speranza. I risultati delle aziende per il Sahel con i progetti di Civiltà dell’Amore

9 dicembre 2008
ore 16:00

Ad un anno dalla presentazione dei progetti di sviluppo con la Fondazione Giovanni Paolo II per il Sahel, il Comitato di Collegamento di Cattolici per una Civiltà dell’Amore mostra i risultati raggiunti al convegno “Oltre la crisi la speranza: aziende per il Sahel con progetti di Civiltà dell’Amore”, martedì 9 dicembre 2008 dalle ore 16.00 presso il Pontificio Consiglio “Cor Unum”, in Via della Conciliazione 5 a Roma.
Di fronte alla crisi economica e finanziaria, da una parte, e al dramma dell’emigrazione forzata, dall’altra, il Comitato di Collegamento di Cattolici per una Civiltà dell’Amore pone l’urgenza di una innovativa collaborazione e di un mutuo sviluppo tra le popolazioni povere del mondo e le aziende ed imprese italiane.
I risultati dell’ultimo anno confermano, infatti, che è possibile una ripresa da entrambe le parti, attraverso una corretta, onesta e lungimirante cooperazione.
Il Sahel, regione intermedia tra Sahara e Africa nera, si pone come terreno fertile agli investimenti, perché, sebbene soffra di un’estrema povertà, il radicamento dei missionari e dei volontari del Comitato permette un costante e corretto sviluppo, ponendosi da tramite tra questa realtà e quella degli imprenditori italiani.
Dopo circa 20 anni di microprogetti in tanti villaggi poveri del mondo, non solo si è vista una crescita positiva per l’economia e la dignità del lavoro locale, ma anche uno sviluppo e una ripresa delle attività delle aziende e delle imprese che hanno collaborato.
Partecipano:
Mons. Karel Kasteel, Segretario Pontificio Consiglio Cor Unum.
Dott. Riccardo Sassoli, Presidente Comitato di Collegamento di Cattolici per una Civiltà dell’Amore.
Ing. Giuseppe Rotunno, Segretario Nazionale Italia Comitato di Collegamento di Cattolici per una Civiltà dell’Amore.
Mario Bernasconi e Guido Costa, volontari Comitato di Collegamento di Cattolici per una Civiltà dell’Amore.
Avv. Gianfranco Verzaro, Presidente Fondo Pensioni BNL.
Prof. Stefano Neri, TERNI Research.
Dott. Giovanni Vespa, Banca Prossima Gruppo Intesa-Sanpaolo.
Dott. Alfonso Ippolito, Associazione Convivium.
altre Aziende Partecipanti e Aziende Benefattrici.

Per maggiori informazioni:
Comitato di Collegamento di Cattolici per una Civiltà dell’Amore
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Dal sito

  • CyberCultura

    Il Premier australiano sta solo fingendo di lavorare per liberare Julian Assange?

    Comincia a serpeggiare il sospetto che Anthony Albanese non si stia affatto interessando presso le autorità statunitensi, come invece egli ha preteso più volte, per il ritiro delle accuse contro il co-fondatore di WikiLeaks.
    2 febbraio 2023 - Patrick Boylan
  • Laboratorio di scrittura
    Chi fornisce a Taranto i dati orari del benzene?

    Antonio e i picchi del benzene

    Un esperto degli algoritmi da Londra manda i grafici dei picchi del benzene. Tra una pausa e l'altra del suo lavoro, sforna le cattive notizie che turbano la quotidianità degli ecotarantini che sanno leggere ascisse, ordinate e diagrammi cartesiani. Cronaca assurda in una città inquinata.
    2 febbraio 2023 - Alessandro Marescotti
  • Latina
    Honduras

    Bajo Aguán, una tragedia infinita

    Nuova ondata di attacchi e di omicidi contro contadini e difensori dell'ambiente
    26 gennaio 2023 - Giorgio Trucchi
  • Disarmo
    Armi atomiche, un momento di pericolo senza precedenti

    A soli 90 secondi dall’ora fatale

    E' stato presentato l’aggiornamento annuale del doomsdyclock del Comitato per la Scienza e la Sicurezza del Bulletin of the Atomic Scientists. Il peggioramento della situazione mondiale a seguito soprattutto della guerra in Ucraina ha portato l’orologio a soli 90 secondi dall’ora fatale.
    25 gennaio 2023 - Alessandro Pascolini (Università di Padova)
  • PeaceLink
    Intervista ad Alessandro Marescotti

    «Nel 1980 avevo capito che l’informatica avrebbe cambiato completamente la società»

    Gli anni dell’università, poi la laurea in filosofia, la prima calcolatrice programmabile Texas TI58. Poi l'esperienza da programmatore, prima di diventare insegnante di Lettere. Un racconto che arriva infine alla nascita di PeaceLink, la telematica per la pace
    24 gennaio 2023 - Italia che cambia
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)