convegno

Oltre la crisi, la speranza. I risultati delle aziende per il Sahel con i progetti di Civiltà dell’Amore

9 dicembre 2008
ore 16:00

Ad un anno dalla presentazione dei progetti di sviluppo con la Fondazione Giovanni Paolo II per il Sahel, il Comitato di Collegamento di Cattolici per una Civiltà dell’Amore mostra i risultati raggiunti al convegno “Oltre la crisi la speranza: aziende per il Sahel con progetti di Civiltà dell’Amore”, martedì 9 dicembre 2008 dalle ore 16.00 presso il Pontificio Consiglio “Cor Unum”, in Via della Conciliazione 5 a Roma.
Di fronte alla crisi economica e finanziaria, da una parte, e al dramma dell’emigrazione forzata, dall’altra, il Comitato di Collegamento di Cattolici per una Civiltà dell’Amore pone l’urgenza di una innovativa collaborazione e di un mutuo sviluppo tra le popolazioni povere del mondo e le aziende ed imprese italiane.
I risultati dell’ultimo anno confermano, infatti, che è possibile una ripresa da entrambe le parti, attraverso una corretta, onesta e lungimirante cooperazione.
Il Sahel, regione intermedia tra Sahara e Africa nera, si pone come terreno fertile agli investimenti, perché, sebbene soffra di un’estrema povertà, il radicamento dei missionari e dei volontari del Comitato permette un costante e corretto sviluppo, ponendosi da tramite tra questa realtà e quella degli imprenditori italiani.
Dopo circa 20 anni di microprogetti in tanti villaggi poveri del mondo, non solo si è vista una crescita positiva per l’economia e la dignità del lavoro locale, ma anche uno sviluppo e una ripresa delle attività delle aziende e delle imprese che hanno collaborato.
Partecipano:
Mons. Karel Kasteel, Segretario Pontificio Consiglio Cor Unum.
Dott. Riccardo Sassoli, Presidente Comitato di Collegamento di Cattolici per una Civiltà dell’Amore.
Ing. Giuseppe Rotunno, Segretario Nazionale Italia Comitato di Collegamento di Cattolici per una Civiltà dell’Amore.
Mario Bernasconi e Guido Costa, volontari Comitato di Collegamento di Cattolici per una Civiltà dell’Amore.
Avv. Gianfranco Verzaro, Presidente Fondo Pensioni BNL.
Prof. Stefano Neri, TERNI Research.
Dott. Giovanni Vespa, Banca Prossima Gruppo Intesa-Sanpaolo.
Dott. Alfonso Ippolito, Associazione Convivium.
altre Aziende Partecipanti e Aziende Benefattrici.

Per maggiori informazioni:
Comitato di Collegamento di Cattolici per una Civiltà dell’Amore
06.79350412
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Conflitti
    Occorre negoziare una pace sostenibile

    La società civile globale esorta a fermare il tintinnio delle sciabole sull'Ucraina

    Entrambe le "grandi potenze" desiderano possedere l'Ucraina e rivendicare il loro "diritto" di concentrare le loro armi letali, truppe e basi ovunque lo desiderino, il più vicino possibile l'una all'altra. Entrambe oltrepassano la linea rossa del buon senso.
    25 gennaio 2022 - Yurii Sheliazhenko (Ucraina - World BEYOND War)
  • Disarmo
    Iniziativa di NoFirstUse Global

    Armi nucleari: no al "primo uso"

    In una lettera aperta, eminenti leader sollecitano le nazioni ad adottare politiche per ridurre i pericoli nucleari ed eliminare le armi nucleari. L'adozione di politiche di non-primo uso potrebbero aprire la porta a negoziati per la completa eliminazione delle armi nucleari.
    NoFirstUse Global
  • Latina
    14 donne e 10 uomini nel governo di Boric che entrerà in carica l’11 marzo

    Cile: i ministri che guardano al cambiamento

    Alla Difesa Maya Fernandez, la nipote di Salvador Allende, ma al Bilancio e in altri ministeri sono diversi gli esponenti della vecchia Concertación
    24 gennaio 2022 - David Lifodi
  • Pace
    Kant e la guerra

    Solo il disarmo è razionale. La pace armata è guerra

    «Gli eserciti ed armamenti permanenti devono essere soppressi, perché sono già, con la loro sola esistenza, minaccia agli altri popoli, perciò violazione della pace, causa di insicurezza e quindi di corsa agli armamenti» (Kant)
    Enrico Peyretti (Centro Studi Sereno Regis, Torino)
  • Conflitti
    Un forum per promuovere un appello contro la guerra

    Il conflitto in Ucraina e il ruolo del movimento per la pace

    In questa pagina web riportiamo le voci di tutti coloro che stanno partecipando ai webinar di PeaceLink con lo scopo di definire una piattaforma comune di obiettivi finalizzati a evitare una degenerazione dell'aspro confronto in atto fra la Russia e la Nato
    22 gennaio 2022 - Redazione PeaceLink
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)