convegno

Nicaragua: noi donne le invisibili

7 marzo 2009
ore 16:19

Sabato 7 marzo alle ore 16,30 presso la Sala Conferenze della Provincia di Viterbo in via Saffi, 49, in occasione della Giornata Internazionale della Donna (8 marzo), avrà luogo la presentazione del libro “Nicaragua: noi donne, le invisibili” a cura dell’Associazione Amicizia Solidarietà Italia-Nicaragua.

Il volume, pubblicato dalla Casa Editrice Davide Ghaleb, è stato realizzato grazie al contributo della Provincia di Viterbo, Assessorato alla Pace, alla Cooperazione Internazionale e alla Solidarietà (Giuseppe Picchiarelli).

La pubblicazione, voluta e curata dall’Associazione Italia- Nicaragua, ha posto l’attenzione sul mondo femminile nicaraguense, per la sua storia interna e per il ruolo svolto dalle donne durante la rivoluzione sandinista. Si snoda attraverso sette capitoli con interviste, interventi e testimonianze lungo le problematiche specifiche del Nicaragua che appartengono però al tutto il Sud del mondo: dal Brasile, alla Bolivia, al Venezuela, dalle campagne ai barrios, narrando dell'unica “rivoluzione vincente” cioè quella femminista, che nonostante il tentativo di soffocamento da parte dello strapotere delle multinazionali e l’arroganza padronale e delle gerarchie ecclesiastiche di quelle terre, ha continuato il suo cammino in difesa dei diritti delle donne e della libertà femminile.
Il dramma dell’aborto, la violenza sulle donne, il mondo del lavoro femminile, il problema dell’acqua e la discriminazione delle donne saranno i temi che verranno affrontati anche attraverso una perlustrazione letteraria con poesie e racconti di importanti autrici nicaraguensi.
Il libro contiene interventi di Gianni Beretta, Sara Tagliacozzo e la prefazione di Nora Habed, psicologa nicaraguense che dal 1980 al 1990 ha ricoperto l’incarico di Console e Primo Segretario dell’Ambasciata del Nicaragua presso la Santa Sede.
Contiene inoltre una presentazione di Geraldina Colotti, giornalista del quotidiano “Il Manifesto”e curatrice dell’edizione italiana di “Le Monde Diplomatique”.

Il ricavato delle vendite è destinato a sostenere i progetti dell’Associazione Italia- Nicaragua con il popolo e le donne del Nicaragua, per cui è acquistabile attraverso l’Associazione Italia Nicaragua, via Petrella n° 18 – 01017 Tuscania (VT) o presso la Casa Editrice Davide Ghaleb, on line, su questo link: -------ACQUISTA IL LIBRO (www.ghaleb.it)

Per maggiori informazioni:
Associazione Italia-Nicaragua
0761435930
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Ecologia
    Il bla bla bla denunciato da Greta Thunberg è la verità

    Verso Glasgow: salviamo il clima con il disarmo e senza il nucleare

    I nostri obiettivi da portare come ecopacifisti alla Cop26 sono l’inserimento dell’impatto delle attività militari e del disarmo negli accordi di Parigi e lo sbarramento al rientro in gioco della lobby nucleare.
    23 ottobre 2021 - Laura Tussi
  • Laboratorio di scrittura
    Da vent’anni contrasta il racket della prostituzione

    Le sue parole sono state per me una carezza

    Adelina Alma Sejdini in passato ha vinto molti mostri. Oggi una brutta malattia e l'indigenza la stanno mettendo a dura prova
    19 ottobre 2021 - Maria Pastore
  • Editoriale
    Difendiamo chi ci difende, ovvero i “whistleblower” (le “gole profonde”)

    Per proteggerci dai reati alimentari, ambientali e altri, tuteliamo meglio i nostri “whistleblower”

    Quanti dipendenti di aziende alimentari, sapendo di frodi commesse dalla loro azienda, rinunciano a denunciarle per paura di rappresaglie? Idem per gli altri tipi di azienda. E noi ne paghiamo le conseguenze! Oggi chi denuncia reati è insufficientemente tutelato. Ne sa qualcosa Julian Assange.
    21 ottobre 2021 - Patrick Boylan
  • Latina

    Honduras e diritti umani, un cinismo strutturale

    Stigmatizzazione, criminalizzazione, persecuzioni giudiziarie ed assassinio di attivisti fanno dell’Honduras uno dei paesi più letali per chi difende terra e beni comuni
    20 ottobre 2021 - Giorgio Trucchi
  • Pace
    Julian Assange dimenticato da gran parte del mondo pacifista italiano

    Assange, simbolo mondiale della libertà di stampa

    L’Associazione PeaceLink – Telematica per la pace, vuole rilanciare le molteplici petizioni attive nel mondo a sostegno di Julian Assange, incriminato per aver rivelato i più efferati crimini di guerra compiuti e perpetrati dagli Stati Uniti nelle ultime guerre, a partire da Iraq e Afghanistan
    20 ottobre 2021 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)