evento

2° Festival Internazionale della Zuppa di Roma

5 aprile 2009
ore 12:00 (Durata: 8 ore)

COMUNICATO STAMPA

2° FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLA ZUPPA

DI ROMA

DOMENICA, 5 APRILE 2009

dalle 12.00 al tramonto

a

'LA CITTÀ DELL’UTOPIA'

Casale Garibaldi, via Valeriano,

(angolo Leonardo da Vinci)

Il SERVIZIO CIVILE INTERNAZIONALE e 'LA CITTÀ DELL’UTOPIA', in collaborazione con l’ASSOCIAZIONE CULTURALE AKTIVAMENTE e con il PATROCINIO del MUNICIPIO ROMA XI e della PROVINCIA DI ROMA, presentano la seconda edizione del FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLA ZUPPA di Roma.

Nato nel 2001 a Lille, nel Nord della Francia, il cosiddetto "Fenomeno della Zuppa" si è propagato con grande successo anche a Berlino, Cracovia, Barcellona, Madrid, Francoforte, fino a raggiungere Bologna, Roma ed altre città europee.

Dopo il grande successo della prima edizione il festival si ripete, sempre più ricco, per risaltare l’aspetto sociale e culturale del ritrovarsi a mangiare insieme in strada e per dare impulso all’aspetto artistico/culinario degli zuppari che mescolano, danno vita e condividono le loro creazioni. Il festival fonde insieme aspetti popolari culturali e quotidiani di diversi sapori e saperi ed è aperto a chiunque voglia partecipare con la sua zuppa. Tutti/e, amici, famiglie, associazioni, giovani, anziani, ristoranti possono “concorrere” all’ambito premio in palio:“Mestolo d’oro”.

L’unica regola per gli zuppari è rispettare la gratuità dell’evento, divertirsi e far divertire chi verrà ad assaggiare le zuppe.

Programma del festival:

Dalle ore 12.00 alle 16.00 :

“Zuppen Desk”: iscrizioni al concorso.

“Dunum – Terra di Palestina”, mostra fotografica di Luca Tommasini.

Dalle ore 13.00:

Concerto dei “Cerchi Magici” - musica popolare tradizionale italiana.

Dalle 13.30:

Pranzo.

Alle 16.00:

Gran assaggio delle zuppe.

Alle 17.30:

Premiazione delle migliori zuppe.

Alle 18,00:

Concerto dei “MusiciMigranti”

Durante la giornata ci saranno laboratori, giochi, artisti di strada, concorso fotografico e riffa.

Le iscrizioni al Festival sono ancora aperte!

La Città dell’Utopia

Via Valeriano, 3f (San Paolo) / 0659648311 / 3465019887 / Chiuso: sab. dom. a parte per iniziative / Aperto: 11-19,30 / Locale non climatizzato / Non accessibile a sedie a rotelle / Entrata GRATIS

Il progetto “La Città dell’Utopia” dell’associazione Servizio Civile Internazionale, con il patrocino del Municipio XI, è un progetto laboratorio di Cittadinanza attiva e sviluppo territoriale che propone all’interno dell’antico Casale Garibaldi corsi e laboratori sociali, iniziative culturali (serate tematiche, incontri dibattito, concerti, mostre, video-proiezioni), mercatino contadino, affitto spazio per associazioni, sportello Linux, giardino sperimentale e campi di volontariato internazionali e locali.

Per maggiori informazioni:
La Città dell'Utopia
06 59648311
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1998: A Viareggio muore don Beppe Socci, dopo aver speso una vita accanto agli ultimi e aver lottato, senza clamori, per una umanità semplice e nonviolenta

Dal sito

  • Cultura
    A Roma a San Lorenzo il Primo Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Festival del Libro per la Pace e la Nonviolenza

    Quattro giorni di presentazioni di libri, incontri, film, workshops, stands a cura di numerose realtà italiane e non solo per aprire dialoghi e confronti su diritti, Mediterraneo e migranti, Obiezione di Coscienza, disarmo nucleare, educazione alla nonviolenza, cultura di pace
    17 gennaio 2022 - Laura Tussi
  • Cultura
    Nessun potere è stato in grado di mettere a tacere la sua disperata vitalità

    A cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini

    Scrive Enzo Golino: “Sul vuoto che Pasolini ha lasciato permane la difficoltà di cancellarne l’ombra, e più si tenta di cancellarla e più si proietta nella realtà che stiamo vivendo”. Rimane più che mai attuale la sia critica del potere e dell'omologazione della nuova società neocapitalistica.
    14 gennaio 2022 - Dale Zaccaria
  • Pace
    La prima cosa da chiedere è di non vendere armi all'Ucraina e di non farla entrare nella Nato

    Crisi Ucraina: il ruolo proattivo dei pacifisti

    I pacifisti dovrebbero dire no a un coinvolgimento militare della Nato. La crisi in Ucraina oggi è molto simile alla crisi di Cuba del 1962. Se ne può uscire con un atto di fiducia reciproca, smantellando le armi nucleari Usa in Europa in cambio di un impegno a garantire la sicurezza dell'Ucraina.
    11 gennaio 2022 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti

    Scongiurare il conflitto in Ucraina

    Dal Comitato Esecutivo di IPPNW un documento che invita alla moderazione e al dialogo, nello sforzo di scongiurare il grave pericolo di una guerra che potrebbe facilmente degenerare in un conflitto nucleare.
    13 gennaio 2022 - Roberto Del Bianco
  • Latina
    Due anni fa i lavoratori avevano dato vita ad una cooperativa

    Argentina: a rischio sgombero la fabbrica recuperata de La Nirva

    Sono complici il giudice che ha notificato lo sgombero e l’ex padrone che adesso vuole riprendersi edifici e macchinari
    12 gennaio 2022 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)