concerto

M.A.T. - MATTEO AMITRANO TRIBUTE

28 maggio 2009
ore 19:00

Gara musicale di giovani talenti per la Sierra Leone

Giovedì 28 maggio 2009 alla Locanda Atlantide (via dei Lucani 22b, zona San Lorenzo) ore 19, la prima edizione del M.A.T. Matteo Amitrano Tribute, una serata di musica e solidarietà presentata da Massimiliano Bruno. Sul palco con i sei gruppi musicali in gara anche Alessandro Mannarino, Lucia Ocone, Johnny Palomba, Claudio Santamaria e Pietro Sermonti. I fondi raccolti con l’iniziativa verranno destinati all’Ospedale in Sierra Leone realizzato da EMERGENCY nel 2001 a Goderich, vicino alla capitale Freetown.

M.A.T. nasce da un’idea di Matteo Amitrano un ragazzo di 22 anni che, alla soglia della Laurea in Fisica, è stato fermato da un osteosarcoma. Matteo si è sempre impegnato con entusiasmo nell'attività di volontariato con EMERGENCY: sempre propositivo e presente con il suo sorriso raggiante.

I gruppi musicali selezionati in questi mesi e che partecipano alla gara sono i 360 Muse, Alberto Fiorelli Quartet, Gnu Economy, La furia del Signor Banana, The Pillow Factory e Parallel Reality; i ragazzi proporranno i loro brani originali e verranno premiati dalla giuria tecnica e dal pubblico.
La giuria tecnica è composta da musicisti, cantanti, giornalisti, tecnici del suono ed attori: Devis Annibaldi (cantante), Max Buono (ArtLab), Fabrizio Bacherini (Ingegnere del suono), Filippo De Laura (arrangiatore e produttore discografico), Massimiliano Ionta (Start Group srl), Gianluca Polverari (giornalista musicale), Roberto Procaccini (Tastierista, arrangiatore e produttore discografico), Raiz (cantante), Nicola Roumeliotis (Fandango WebRadio), Pietro Sermonti (attore), Boris Sollazzo (Radio Rock, Rolling Stone), ed Eugenio Vatta (Ingegnere del suono).

Il costo del biglietto d'ingresso è di 10 euro di cui 7 verranno devoluti ad EMERGENCY per il suo Ospedale di Goderich. La Sierra Leone è stata, in un recente passato, teatro di una cruenta guerra civile che ha coinvolto bambini soldato e causato migliaia di vittime e feriti. Il conflitto ha distrutto le infrastrutture sanitarie e peggiorato le già precarie condizioni di vita della popolazione. Per questo EMERGENCY avvia nel 2001 un intervento, realizzando un Centro chirurgico vicino alla capitale del paese. I principali ambiti di attività sono la chirurgia d’urgenza e la traumatologia e sono già oltre 256 mila le persone curate. Ad oggi, il Centro chirurgico di EMERGENCY è l’unica struttura nel paese ad offrire assistenza sanitaria specializzata e gratuita alla popolazione.

Per ulteriori informazioni: prati.rm.emergency@gmail.com

Contatti Stampa: Nicola Tarantino e Sarah Scimò
Tel: 06.68815/215 o 335.7203254 @: stampa.roma@emergency.it

Per maggiori informazioni:
Emergency, volontari gruppo Prati di Roma
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Dal sito

  • Storia della Pace
    Un pioniere della nonviolenza e dell'educazione in Italia

    A cento anni dalla nascita di Danilo Dolci

    Il suo messaggio di solidarietà, partecipazione e trasformazione sociale rimane più che mai attuale, ispirando nuove generazioni di attivisti e educatori. Riportiamo qui alcuni video che ne fanno emergere la testimonianza e servono a consolidare la memoria di questo grande personaggio
    22 giugno 2024 - Redazione PeaceLink
  • MediaWatch
    Lo abbiamo chiesto a ChatGPT

    Perché i governi della Nato non rendono noto il numero delle vittime in Ucraina?

    Il governo ucraino aveva dichiarato: "Le informazioni sulle perdite dell'Ucraina nella guerra sono un segreto di Stato". Ma perché tenere segreto un dato che consentirebbe di apprezzare quanto sono state "utili" le armi inviate a Kiev?
    22 giugno 2024 - Redazione PeaceLink
  • Conflitti
    Analisi globale dei fallimenti della NATO nella guerra in Ucraina

    Perché Putin sta vincendo?

    Di fronte al fallimento delle sanzioni, la NATO ha cambiato approccio, dando maggiore enfasi alla dimensione militare del conflitto. Questa nuova linea strategica ha però presentato varie criticità. Punto per punto vedremo cosa è andato storto fino a ora.
    20 giugno 2024 - Alessandro Marescotti
  • Conflitti
    La guerra diventa sempre più distruttiva e questo provoca un aumento dei renitenti alla leva

    Arriva la devastante bomba FAB 3000: uccide gli ucraini in un diametro di due chilometri e mezzo

    L'esordio dell'ordigno russo da tre tonnellate sul campo di battaglia. Un militare ucraino dice: "Se sopravvivi, sarai sicuramente ferito. Mette molta pressione sul morale dei soldati. Non tutti i nostri ragazzi possono resistere. Queste bombe sono un inferno".
    22 giugno 2024 - Redazione PeaceLink
  • Editoriale
    L'Italia a un bivio

    Avranno il coraggio di aumentare le spese militari con un deficit così?

    Procedura di infrazione per l'Italia a causa del deficit eccessivo. L'Europa chiede di scendere sotto il 3% del PIL ma l'Italia è arrivata al 7,4% nel 2023. La Nato però esige un aumento di oltre 10 miliardi di euro all'Italia. L'autonomia differenziata farà quadrare i conti pugnalando il Sud.
    20 giugno 2024 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.7.15 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)