evento

Un donatore moltiplica la vita

22 maggio 2010
ore 10:00

Un giro al centro commerciale. Con l’amica del cuore, con il fidanzato, con mamma e papà. Per staccare dal solito tran tran, per mandare in ferie i pensieri, guardare le ultime tendenze o gratificarsi con un regalino. Perché il parco o il museo sono importanti, ma ogni tanto staccare il cervello ci vuole.

Sabato 29 e domenica 30 maggio 2010, poi, c’è un motivo in più per fare un giro al centro commerciale. Dalle 10.00 alle 19.00 le associazioni del Tavolo presente all’interno del Centro Regionale Trapianti Lazio, presso l’Ospedale San Camillo Forlanini (ADMO, Associazione Donatori Midollo Osseo; AIDO, Associazione Italiana per la Donazione di Organi; ANED, Associazione Nazionale Dializzati e Trapiantati; ACTI, Associazione Cardio Trapiantati Italiani; Associazione Marta Russo; Associazione Amici del Trapianto del Fegato; Associazione Malati di Reni) saranno in 5 centri commerciali della regione (“La Scaglia” di Civitavecchia, “Fashion District Outlet” di Valmontone, Porta di Roma, Euroma 2, Aprilia 2) per distribuire materiale informativo, dare indicazioni utili, incontrare i cittadini, spiegare cosa vuol dire donazione. In collaborazione con il Centro Regionale Trapianti del Lazio e con il sostegno dei Centri di Servizio per il Volontariato del Lazio CESV e SPES.

Inoltre AIDO sarà presente a Porta di Roma già sabato 22 e domenica 23 maggio 2010, sempre dalle 10.00 alle 19.00.

L’iniziativa si inserisce tra gli appuntamenti previsti per la Settimana della donazione. Dal 23 fino al 30 maggio 2010, Giornata Nazionale della donazione e del trapianto dal titolo “Un donatore moltiplica la vita” promossa da Centro Nazionale Trapianti e Ministero della Salute sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.

L’obiettivo? Sensibilizzare, informare correttamente i cittadini su quanto sia importante la donazione, sul suo valore. Perché negli ultimi anni i donatori sono aumentati sensibilmente (per il rapporto 2009 del Centro Nazionale Trapianti, lo scorso anno sono stati 3164 i pazienti trapiantati contro i 2932 del 2008, con un aumento pari al 10.5%). Ma il numero dei pazienti in lista d’attesa per il trapianto resta considerevole.

E allora stacca la spina, ma resta collegato. Perché la donazione sia prima di tutto un fatto culturale. E soprattutto perché riguarda tutti, nessuno escluso.

Per informazioni
Carmen Contesi
Area Comunicazione CRTL
Cell. 349.6090723
ccontesi@hotmail.com

Per maggiori informazioni:
CESV e SPES
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Mappa

Eventi dei prossimi giorni

Ricerca eventi

Dal sito

  • Latina
    Honduras

    Garifuna sotto tiro

    Assassinato un altro difensore del territorio ancestrale garifuna
    3 febbraio 2023 - Giorgio Trucchi
  • CyberCultura

    Il Premier australiano sta solo fingendo di lavorare per liberare Julian Assange?

    Comincia a serpeggiare il sospetto che Anthony Albanese non si stia affatto interessando presso le autorità statunitensi, come invece egli ha preteso più volte, per il ritiro delle accuse contro il co-fondatore di WikiLeaks.
    2 febbraio 2023 - Patrick Boylan
  • Laboratorio di scrittura
    Chi fornisce a Taranto i dati orari del benzene?

    Antonio e i picchi del benzene

    Un esperto degli algoritmi da Londra manda i grafici dei picchi del benzene. Tra una pausa e l'altra del suo lavoro, sforna le cattive notizie che turbano la quotidianità degli ecotarantini che sanno leggere ascisse, ordinate e diagrammi cartesiani. Cronaca assurda in una città inquinata.
    2 febbraio 2023 - Alessandro Marescotti
  • Latina
    Honduras

    Bajo Aguán, una tragedia infinita

    Nuova ondata di attacchi e di omicidi contro contadini e difensori dell'ambiente
    26 gennaio 2023 - Giorgio Trucchi
  • Disarmo
    Armi atomiche, un momento di pericolo senza precedenti

    A soli 90 secondi dall’ora fatale

    E' stato presentato l’aggiornamento annuale del doomsdyclock del Comitato per la Scienza e la Sicurezza del Bulletin of the Atomic Scientists. Il peggioramento della situazione mondiale a seguito soprattutto della guerra in Ucraina ha portato l’orologio a soli 90 secondi dall’ora fatale.
    25 gennaio 2023 - Alessandro Pascolini (Università di Padova)
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.44 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)