evento

Fjestival delle Diversità 2010

12 giugno 2010
ore 13:04

Il Fjestival delle Diversità è un evento annuale, originale, creativo e gratuito dedicato al no-profit, nato 9 anni fa da un'idea di Convergenza delle Culture per promuovere la libera espressione artistica e culturale e valorizzare la diversità in ogni campo.
Al Fjestival delle Diversità c'è spazio per ogni forma artistica, musicale, culturale diversa: concerti e musica d´autore, pizzica, capoeira, sound system, performance teatrali, danze etniche e contemporanee, artisti di strada, installazioni, laboratori di percussioni, spazio relax e massaggi, giochi e laboratori per bambini, mostre fotografiche, mercatino di prodotti biologici e naturali e spazio ristoro.

Il Fjestival delle Diversità propone l'incontro, il confronto e il dialogo con l'altro in quanto “diverso da sé”: caffè la paz, conferenze e stand di sensibilizzazione su diversità, immigrazione, nonviolenza, dialogo inter-religioso, consumo critico e consapevole.

Quest'anno al Fjestival si balla, si balla, si balla con la musica balcanica del Trio Mirkovic e la pizzica dei FraMmenti Salentine!
Tutti gli eventi sono a partecipazione libera e gratuita.
Al Fjestival è allestito uno spazio ristoro con cibi etnici e tradizionali.
Tutte le informazioni su www.fjestival.org

PROGRAMMA

SABATO 12/06

10.00 Apertura del Fjestival delle Diversità 2010
11.00 Risveglio energetico nel parco - Torneo di scacchi - Torneo di scopone
12.00 Mama Alma Reggae Sound System
15.00 Presentazione del romanzo noir Quel che brucia non ritorna di Matteo Di Giulio
15.00 Teatro di strada per grandi e piccini: magie comiche, bolle di sapone giganti, sculture di palloncini, truccabimbi, giocoleria e tanta allegria - Kasciojohnnybucci e Tornadò
15.30 Stage di danze popolari dal mondo: Pizzica, Circolo Circasso, Setnia, Rumelaj, Scottish, Chapelloise, Montemarinese - Associazione Folckaos
15.30 Performance teatrale: Teatro con il Cappello, con Massimo De Vita e Stefano Grignani - Teatro Officina
16.00 Incontro aperto Islam: pregiudizi e verità con Benaissa Bounegab (Casa della Cultura Islamica di via Padova), Marzia Saglia (Convergenza delle Culture), Hassan Chtouk (collaboratore Sportello Foppette)
16.30 Musica celtica medievale in costumi tradizionali - Futhark
16.30 Cantascorie contro il nucleare, performance sul disarmo nucleare civile - Mondo senza Guerre e senza Violenza
17.00 Danza del ventre - Ambra e le sue allieve
17.30 Capoeira - Sul de Bahia
17.30 Presentazione del volume Impariamo a stare insieme: La Costituzione al femminile - Terra Nuestra Associazione Donne Immigrate
18.00 Concerto rock - The Jackals
19.00 Esibizione di tango argentino
20.00 Rhythm & Blues e intensity groove - Bluesteel
21.00 Musica balcanica - TRIO MIRKOVIC
22.00 Pizzica - FRAMMENTI SALENTINE

DOMENICA 13/06
11.00 Risveglio energetico nel parco – Torneo di scacchi – Torneo di scopone
12.00 Mama Alma Reggae Sound System
15.00 Spettacolo-laboratorio per bambini - Bum Bum Crash e il Sig. Girasole
15.30 Café la Paz “Amore, mi piaci perché sei…?”, tavoli informali di discussione sull'incontro amoroso tra culture... tra un caffè, un pasticcino e tanti sketch comici
17.00 LGBT Trivial, gioco a squadre con domande su storia LGBT, geografia, gossip, spettacolo, arte, cultura e sessuomania - Arcobaleni in Marcia
17.00 Incontro aperto Migranti in Italia, clandestinità di stato e sanatoria truffa, con l'avvocato Maria Fotia. Modera Edda Pando - Comitato Immigrati Italia, Milano
18.30 Esibizione di danze tradizionali dell'Ecuador - Gruppo di danza Mi Lindo Ecuador
19.00 Concerto Tributo a Fabrizio

SPAZI PERMANENTI
*Mostra artistica “FRATTURE ARMONICHE. L’arte come strumento per la collettività” (Inaugurazione venerdì 11 giugno ore 20.00; presentazione di Simone Durante ore 21.30)
*Raccolta firme per il referendum L'acqua non si vende
*Sportello stranieri a cura di Convergenza delle Culture
*Spazio relax e massaggi
*Torneo di calcio interetnico (c/o campo da calcio Quarto Oggiaro Vivibile)
*Diretta streaming Radio Quarto
*Stand di associazioni
*Pesca delle Meraviglie
*Mercatino dell'usato Da Capo
*La Boicottega, per educare al consumo critio e consapevole.

Il Fjestival delle Diversità è promosso da: Convergenza delle Culture Milano - Associazione Unisono c/o Spazio Baluardo - Centro umanista Sanpapié - I Cammini Aperti Onlus - alNaturale - UnAltroMondo Onlus - Sportello Foppette - Arcobaleni in Marcia

Hanno aderito: Comitato Immigrati in Italia, Milano - Comitato associazioni di via Padova - IAD Bambini Ancora - Quarto Oggiaro Vivibile - Coricancha - Studio Gayatri - Mondo senza Guerre e senza Violenza - Amnesty International Milano - Proficua - Ciessevi - Sinibà - Coopecuador - Los Andes Milán - Terra Nuestra - SENAMI - Il Nostro Futuro - Insieme per la Sfida - Magister Ludi – Associazione culturale Boliviani in Italia - Unidos por Colombia - Elitropia

Parco di Villa Scheibler
via Lessona, 43 Milano
zona Quarto Oggiaro – Vialba
Bus 57 (fermata Via Satta-Via Lessona)
Bus 40 (fermata Via Amoretti-Via Lessona)
www.fjestival.org

Per maggiori informazioni:
claudia comolli
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1991: Alle ore 0,50 inizia la Guerra del Golfo, la prima dopo la fine della Guerra Fredda

Dal sito

  • Storia della Pace
    Installati nel 1960, furono smantellati dopo la Crisi di Cuba

    Le basi dei missili nucleari Jupiter in Puglia e Basilicata

    Le basi erano 10, di forma triangolare, con tre missili ognuna. Nell'ottobre del 1961 furono colpite quattro testate nucleari da fulmini, e in due casi venne attivato il processo fisico-chimico preliminare all'esplosione (che non avvenne). Un museo della pace e della memoria è oggi possibile
    Alessandro Marescotti
  • Disarmo
    Dal territorio del nostro Paese siano eliminate tutte le armi nucleari

    L’Italia ratifichi il Trattato sulla Proibizione delle Armi Nucleari

    La presenza di tali ordigni sul territorio italiano è in contrasto anche con il Trattato di non proliferazione delle armi nucleari, al quale l’Italia ha aderito nel 1975 impegnandosi a «non ricevere da chicchessia armi nucleari né il controllo su taliarmi, direttamente o indirettamente».
    16 gennaio 2021
  • Storia della Pace
    La storia della pace, dalla secolare opposizione alla guerra al recente pacifismo

    Che cosa è la Peace History

    Per Peace History si intende lo studio delle cause più profonde della guerra nonché dei mezzi per contrastarla e per gestire risoluzioni non violente dei conflitti. In questa pagina web vi sono alcuni riferimenti per la Peace History e link utili per tracciare una storia della pace
    16 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
  • Pace
    Entrambe includono tematiche comuni nella propria area di competenza e hanno punto di contatto

    Educazione civica ed educazione alla pace: un confronto

    L'evoluzione dell’educazione civica ha portato a un sempre maggiore avvicinamento della stessa all’educazione alla pace, fino ad una sovrapposizione di competenze, che oggi può in certi contesti rendere difficile distinguere le due discipline.
    10 gennaio 2021 - Manuela Fabbro
  • Storia della Pace
    L'opposizione alla guerra è nata con la guerra stessa

    Le radici storiche del pacifismo

    Il movimento pacifista può diventare un soggetto storico consapevole dei propri compiti solo se ha la consapevolezza della sua storia. La storia della pace studia l'impegno positivo di chi si è opposto alla guerra. Ma è anche analisi strutturale delle cause dei conflitti armati.
    15 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti, Daniele Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)