evento

Recycl-ART : laboratorio artistico di innovazione ecologica urbana

21 novembre 2010
ore 16:00 (Durata: 4 ore)

In occasione della Settimana Europea di Riduzione dei Rifiuti nasce a Taranto il Laboratorio Recycl-Art.
L'iniziativa, sperimentale ed autogestita, intende colmare la debolezza di programmazione pubblica sul territorio in questa materia e nasce dall'esigenza di operare un cambiamento d'approccio al "rifiuto" in ambiente urbano.
La società tarantina è caratterizzata da assenza di modelli di recupero intelligente dei rifiuti/risorse e di raccolta differenziata strutturata. Ciò è il risultato di una persistente e diffusa ignoranza circa le potenzialità che i nostri rifiuti hanno di divenire risorsa non solo economica (generatrice di reddito e lavoro), ma anche artistica (nascita di forme di espressione creativa), oltre che culturale (l'emergere di un rinnovato civismo responsabile e consapevole).

Il laboratorio è aperto a tutti coloro che, sensibili alle tematiche ecologiche e urbane, vogliano dare libera espressione alla loro creatività, attraverso l'uso di tecniche creative di assemblaggio. Il fine ultimo sarà la realizzazione di opere da utilizzare per installazioni estemporanee e street performances.
La partecipazione è gratuita ed ognuno realizza il proprio contributo.

Le date di realizzazione del laboratorio sono il 20-21-27-28 novembre 2010. Luogo: sede dei Cobas - Via Lazio 87, Taranto.
Si ringraziano : Fiab Taranto Ciclabile Onlus, WWF Taranto, CoriTa, Comitato ADNV, Associazione malati cronici, Fondo Antidiossina e le altre associazioni socio-ambientaliste di volontariato attive del territorio che aderiscono all'iniziativa.

Per maggiori informazioni:
coordinatrice per la comunicazione
3286961341
Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Dal sito

  • Latina

    Crisi climatica e il rischio di difendere i beni comuni

    Rapporto di Global Witness evidenzia drammatico aumento degli attacchi mortali
    19 settembre 2021 - Giorgio Trucchi
  • Disarmo
    Il Pentagono finalmente ammette l’«orribile errore»

    Il drone americano a Kabul ha fatto una strage di civili

    Un missile americano il 29 agosto ha ucciso 10 persone innocenti. Zamarai Ahmadi, obiettivo del drone, lavorava per una organizzazione umanitaria Usa. Non trasportava esplosivo, ma «taniche d’acqua per la sua famiglia». Il generale Mark Milley aveva inizialmente definito l’attacco «giusto».
    19 settembre 2021 - Marina Catucci
  • PeaceLink
    L’obiezione di coscienza di Daniel Hale

    Italiani per Hale

    L’ex analista dell'intelligence Usa è in carcere perché ha svelato i danni collaterali dei droni. Ha detto: "Abbiamo ucciso persone che non c’entravano nulla con l’11 settembre". Alex Zanotelli aderisce a questa campagna e dice: “Daniel Hale è un eroe del nostro tempo, è un dovere sostenerlo".
    18 settembre 2021 - Redazione PeaceLink
  • Sociale
    Sul programma televisivo Forum

    Basta! Anche io ora dico la mia

    Violenze maschili contro le donne, patriarcato, femminicidi anche in vita: la testimonianza di Ilaria Di Roberto – scrittrice, artista, attivista femminista radicale, vittima di violenza e cyber bullismo – dopo le parole di Barbara Palombelli.
    19 settembre 2021 - Alessio Di Florio
  • Editoriale
    Questo video mostra l’uccisione spietata di un civile disarmato afghano

    Perché la maggioranza degli afghani ha preferito i Talebani agli occidentali?

    Il noto programma TV australiano “Four Corners”, simile a “Report” e “Presa Diretta” in Italia, ha ritrasmesso il video di un soldato australiano mentre uccide un civile afghano a sangue freddo. Si riaccende la polemica intorno alle “forze speciali” e a come vengono addestrate.
    13 settembre 2021 - Patrick Boylan
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)