festa

Nona Festa nazionale dei vegetariani

15 maggio 2011

a cura di Associazione Vegetariana Animalista

La manifestazione è ormai un importante appuntamento con la cultura vegetariana, animalista, ecologista, un momento di incontro con il mondo della medicina naturale, dei prodotti biologici, di tutte quelle realtà culturali e spirituali che animano i principi dell’universalismo. 
Come ogni anno l'Organizzazione si prefigge di dare massima visibilità alle associazioni aderenti aventi medesime affinità nell’ambito della cultura universalista, del vegetarismo, dell’animalismo, nell’impegno nella protezione degli animali, dell’ambiente, nella lotta ad ogni forma di violenza
L'evento sarà caratterizzato da un ricco programma che andrà snodandosi durante tutto l’arco della giornata e che vedrà protagonisti artisti di alto livello che si esibiranno in varie discipline: esercizi Yoga e Tai Chi, arti marziali, tecniche di medicina naturale, canti, danze, recitazione di poesie in tema, conferenze ed altro. Il tema sarà “7 MILIARDI DI VEGETARIANI, PER NECESSITA' O PER AMORE” e la giornata vedrà come ospite d'onore DANIELA POGGI.

Coscienza e Salute sarà presente con un proprio stand informativo e Michele Riefoli parteciperà alla tavola rotonda sul tema "7 miliardi di vegetariani, per necessità o per amore” insieme a Daniela Poggi e Franco Libero Manco, alle ore 18.00.

Domenica 15 Maggio
Piazza Re di Roma dalle ore 9,00 alle ore 21,00

Manifestazione a cura di Associazione Vegetariana Animalista

P R O G R A M M A
Ore 10,00: Apertura stand con esposizione materiale di cultura vegetariana-animalista, ambientalista, prodotti biologici cruelty free

Ore 11,00: Lezione gratuita di esercizi energetici Qi Gong e semplici forme di Tai Chi Chuan, con l’Ass. Shendao dei Maestri Marcello Giusti e Stefano de Paolis
Ore 12,00: Esercizi di Taiji Qi Gong, forme stile Yang e Chen, forme di Spada, con l’Ass. Shendao dei Maestri Marcello Giusti e Stefano de Paolis
Ore 13,00: Armonizzazioni vocali blues, gospel e pop dei Rusty Bluesy Ensemble
Ore 15,30: Danza su percussioni della scuola Poggio Ameno Sporting Club Roma e danza dellatradizione arabo-andalusa con Laura Quellerba
Ore 16,00: Spettacolo di teatro e burattini, con l' Associazione “Burattini  Collacarta”
Ore 17,00: Esibizione con la spada, della scuola Hafla Dancers e la scuola “Danza e Dintorni", coreografa di Elisa Scapeccia
Ore 18,00: Conferenza sul tema “7 milardi di vegetariani, per necessità o per amore” con Daniela Poggi, Franco Libero Manco, Michele Riefoli
Ore 19,00: “Balliamo insieme le danze popolari in piazza” con l’Ass. CEMEA del Lazio
Ore 19,30: Il gruppo EvaDance della palestra Athlon presenta CATS, coreografie di Eva Migliorini
Ore 20,00: Danza del velo e bollywood della scuola Babel Sport CLUB Roma con Daniela Santonico insegnante SHAMSA
CON IL PATROCINIO DEL IX MUNICIPIO. 

Aggiungi a calendario: Google - Outlook - Apple - Altri

Prossimi appuntamenti

Ricerca eventi

Ricorrenze del giorno

  • Anno 1991: Alle ore 0,50 inizia la Guerra del Golfo, la prima dopo la fine della Guerra Fredda

Dal sito

  • Storia della Pace
    Installati nel 1960, furono smantellati dopo la Crisi di Cuba

    Le basi dei missili nucleari Jupiter in Puglia e Basilicata

    Le basi erano 10, di forma triangolare, con tre missili ognuna. Nell'ottobre del 1961 furono colpite quattro testate nucleari da fulmini, e in due casi venne attivato il processo fisico-chimico preliminare all'esplosione (che non avvenne). Un museo della pace e della memoria è oggi possibile
    Alessandro Marescotti
  • Disarmo
    Dal territorio del nostro Paese siano eliminate tutte le armi nucleari

    L’Italia ratifichi il Trattato sulla Proibizione delle Armi Nucleari

    La presenza di tali ordigni sul territorio italiano è in contrasto anche con il Trattato di non proliferazione delle armi nucleari, al quale l’Italia ha aderito nel 1975 impegnandosi a «non ricevere da chicchessia armi nucleari né il controllo su taliarmi, direttamente o indirettamente».
    16 gennaio 2021
  • Storia della Pace
    La storia della pace, dalla secolare opposizione alla guerra al recente pacifismo

    Che cosa è la Peace History

    Per Peace History si intende lo studio delle cause più profonde della guerra nonché dei mezzi per contrastarla e per gestire risoluzioni non violente dei conflitti. In questa pagina web vi sono alcuni riferimenti per la Peace History e link utili per tracciare una storia della pace
    16 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti
  • Pace
    Entrambe includono tematiche comuni nella propria area di competenza e hanno punto di contatto

    Educazione civica ed educazione alla pace: un confronto

    L'evoluzione dell’educazione civica ha portato a un sempre maggiore avvicinamento della stessa all’educazione alla pace, fino ad una sovrapposizione di competenze, che oggi può in certi contesti rendere difficile distinguere le due discipline.
    10 gennaio 2021 - Manuela Fabbro
  • Storia della Pace
    L'opposizione alla guerra è nata con la guerra stessa

    Le radici storiche del pacifismo

    Il movimento pacifista può diventare un soggetto storico consapevole dei propri compiti solo se ha la consapevolezza della sua storia. La storia della pace studia l'impegno positivo di chi si è opposto alla guerra. Ma è anche analisi strutturale delle cause dei conflitti armati.
    15 gennaio 2021 - Alessandro Marescotti, Daniele Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)